Log in
A+ A A-

La profezia che si autoavvera

Nel 1968 due noti Psicologi nord-americani somministrarono dei test di intelligenza fittizi in una scuola elementare; successivamente al corpo insegnanti di quella scuola fecero credere che questi test avevano individuato alcuni bambini particolarmente dotati e che a distanza di poco avrebbero fatto un salto di qualità nella crescita intellettiva con un elevato profitto scolastico: i bambini, assolutamente ignari, furono segnalati ai rispettivi insegnanti. Naturalmente i test non avevano nessun valore ma i bambini casualmente etichettati come prossimi a quell'incremento di profitto a distanza di otto mesi avevano realmente ottenuto un profitto scolastico migliore rispetto ai compagni e sottoposti a test di abilità intellettiva reali ottennero dei risultati migliori rispetto al resto dei bambini di quella scuola. Dalle indagini successive emerse che gli insegnanti, in quegli otto mesi, avevano avuto nei confronti dei bambini segnalati un atteggiamento più affettuoso, lasciavano più tempo a disposizione  per rispondere alle domande, assegnavano compiti a casa più impegnativi, notavano e rinforzavano, nonché stimolavano maggiormente i comportamenti e le attività intraprese da quei bambini. In definitiva, gli insegnanti crearono per quegli allievi un ambiente che favoriva un migliore apprendimento ovvero un ambiente nella quale le loro aspettative fossero favorite e dunque crearono una profezia che si autoavvera. Le nostre credenze e le nostre aspettative, che siano o meno corrispondenti al vero, possono in certa misura creare la realtà attraverso la loro influenza sul nostro e sull'altrui comportamento: questi effetti sono appunti noti come "Profezie che si autoavverano" o "Effetto Pigmalione". Numerosi esperimenti hanno dimostrato che questa dinamica mentale esiste ed influenza in maniera notevole il nostro comportamento: se una persona A crede, o viene indotta a credere, che una determinata persona Z sia in possesso di una determinata caratteristica, il comportamento di A verso Z può indurre quest'ultimo a manifestare esattamente quella caratteristica trovando conferma implicitamente od esplicitamente al proprio assunto di partenza. Questo tipo di comportamento è facilmente riscontrabile negli stereotipi culturali ed in alcune forme di pregiudizi; anche altre forme di comportamenti facenti leva sulla suggestionabilità degli uditori, come cartomanzia, astrologia ma in parte anche grafologia fanno leva su questa dinamica mentale alla quale ognuno di noi difficilmente può sottrarsi.

Dr Michele Passarella

Devi effettuare il login per inviare commenti

Meteo

Potenza

Ultime

Calendario Articoli

« Luglio 2024 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        

Area Riservata