Log in
A+ A A-

Serie D girone H: Brindisi-AZ Picerno 0-1, Città di Fasano-F.C. Francavilla 0-1 e F.B.C. Gravina-U.S.D. Lavello 1-1. Serie D girone I: Castrovillari-Rotonda 1-0.

In evidenza Serie D girone H: Brindisi-AZ Picerno 0-1, Città di Fasano-F.C. Francavilla 0-1 e F.B.C. Gravina-U.S.D. Lavello 1-1. Serie D girone I: Castrovillari-Rotonda 1-0.

Domenica 23 maggio 2021 si è giocata la trentunesima giornata di ritorno del campionato di serie D girone H 2020/2021.

Brindisi-AZ Picerno 0-1, lucani corsari con Pitarresi e passa allo stadio "Franco Fanuzzi" di Brindisi ma pugliesi furiosi per il pari annullato.

Vittoria di misura per i lucani, decisiva una rete di Pitarresi ad inizio riprese poi un episodio controverso con l'arbitro che prima convalida e poi annulla la rete di Forbes. Restano in scia al Tarano 1927 gli uomini di mister Palo.

BRINDISI - L'AZ Picerno passa al Fanuzzi fra roventi polemiche. I lucani si sono imposti per 0-1 sul Brindisi, che recrimina per una rete annullata a Forbes al 55' della ripresa, per un presunto fallo sul portiere Giuliano, pochi minuti dopo la rete del vantaggio degli ospiti realizzata da Pitarresi. A far imbufalire i biancazzurri è stata la decisione dell'arbitro, Stefano Peletti di Roma, di tornare sui suoi passi, a seguito di un consulto con l'assistente di linea, dopo che in un primo momento aveva indicato il centrocampo. Nonostante la disparità di valori fra l'AZ Picerno, secondo nel girone H del campionato di Serie D, a tre punti dalla capolista Taranto 1927, e il Brindisi, in piena bagarre salvezza, la partita è stata equilibrata.

Di occasioni degne di nota se ne sono viste davvero poche. Gli uomini di mister Cazzarò fino alla rete dello svantaggio avevano contenuto senza affanni i quotati avversari, non concedendo praticamente nulla. Dopo la rete annullata a Forbes, però, i padroni di casa non hanno trovato la forza di reagire, subendo l'ennesima sconfitta casalinga.  

Primo tempo

Mister Cazzarò conferma la linea difensiva a quattro composta da Sicignano e Suhs al centro e Boccadamo e Merito sulle fasce. A centrocampo, Rotulo e Sibilla sulla linea mediana. Forbes e Palumbo incursori sulle fasce, a supporto degli attaccanti Calemme e Faccini.

L'avvio di gara è all'insegna di una prolungata fase di studio. Le squadre si affrontano quasi con timore, come se non volessero scoprire le carte. L'AZ Picerno cerca di imporre il suo gioco, ma il Brindisi contiene senza difficoltà. Al 24' prima incursione nell'area campana dei biancazzurri, con un cross dal fondo verso vaccini, anticipato in tuffo dal portiere Giuliani. La ribattuta viene raccolta da Calemme, che dal limite non inquadra lo specchio della porta. Al 28' prima parvenza di conclusione in porta da parte dei lucani, con un innocuo colpo di testa di Iadaresta. 

Molto più ghiotta l'occasione che al 36' capita a Nossa, che d limite dell'area di rigore non riesce a sfruttare una linea di tiro "pulita" verso la porta avversaria, calciando malamente sopra la traversa. Il Picerno alza i ritmi, ma senza pungere. Al 45', sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto dagli ospiti, nell’area di rigore del Brindisi si accenda una mischia furibonda, con i difensori biancazzurri che si "immolano" tre volte per respingere le velenose conclusioni avversarie. Dopo di che, l'arbitro manda tutti negli spogliatoi per l'intervallo. 

Secondo tempo

Dopo la pausa, l'AZ Picerno rientra in campo con maggiore determinazione. Al 4' la squadra di mister Paolo passa in vantaggio con Pitarresi, che da limite dell'area, con un interno di prima intenzione, insacca all'angolo basso alla sinistra di Lacirignola, portando i suoi in vantaggio. Ma il Brindisi reagisce. Al 55' succede di tutto. Forbes, appostato sul palo, su un tiro dalla bandierina a favore del Brindisi insacca alle spalle di Giuliani, che finisce per terra, colpito alla testa. Inizialmente l'arbitro convalida la rete, indicando il centrocampo. Ma a stretto giro il direttore di gara, dopo essersi consultato con l'assistente di linea, torna sui suoi passi, annullando per una presunta carica di Forbes su Giuliani, nel frattempo soccorso dallo staff medico. I brindisini, su tutte le furie, inveiscono contro la decisione arbitrale. Il gioco si interrompe per 5' minuti. Al 65', Evacuo, da posizione defilata, si libera di una finta con un avversario e calcia, senza impensierire Giuliani. Al 70' Dettori, su calcio piazzato dal limite, sfiora il palo alla destra di Lacirignola. Dopo di che non succede praticamente nulla. Il Brindisi non riesce più a rendersi pericoloso. Nel finale l'arbitro espelle mister Cazzarò per proteste.

L'AZ Picerno di mister Palo allo stadio "Franco Fanuzzi" di Brindisi alle ore 16:00, vince di misura 0-1 contro il Brindisi, la rete degli ospiti dell'Az Picerno arriva al 50' del secondo tempo con Pitarresi.

Città di Fasano-F.C. Francavilla 0-1. Il Fasano impatta sul muro della F.C. Francavilla e perde allo stadio "Vito Curlo" di Fasano l'opportunità di conquistare la salvezza diretta.

Il Fasano sciupa il primo match-point salvezza e impatta contro una F.C.  Francavilla a trazione ultra-difensiva. I tre punti contro i lucani infatti avrebbero garantito ai biancazzurri la salvezza matematica, obiettivo insperato fino a qualche mese fa ma adesso realisticamente a due passi. Termina con una vittoria di misura della F.C. Francavilla questo match della trentunesima giornata di Campionato di Serie D: il gol del difensore Cabrera, arrivato al 19' del primo tempo, ha permesso a mister Lazic di issare un vero e proprio fortino nella propria metà campo tanto da intasare ogni spazio possibile e imbrigliare lo scacchiere disegnato da mister Vito Costantini. A nulla sono serviti gli innesti di Dellino, Lopez e Amoruso anche se il Fasano ha avuto in diverse occasioni la possibilità di pareggiare: al 61' del secondo tempo un gran tiro da fuori area di Dambros si stampa sulla traversa e salva un Cefariello ormai battuto; all'85' del secondo tempo Giuseppe Lopez, da due passi, non riesce a imprimere forza al suo colpo di testa e il pallone è facile preda del portiere lucano. L'occasione più clamorosa per il Fasano capita sulla testa dell’argentino Gentile che, in pieno recupero, si ritrova a dover appoggiare in rete ma la sua mira non è preciso e Cefariello ringrazia.

La F.C. Francavilla di mister Lazic allo stadio "Vito Curlo" di Fasano alle ore 16:00, vince di misura 0-1 contro la Città di Fasano, la rete degli ospiti della F.C. Francavilla arriva al 19' del primo tempo con Cabrera.

F.B.C. Gravina-U.S.D. Lavello 1-1, un pareggio che serve solo ai gialloblù.

Nonostante il gran caldo la partita è giocata a ritmi altissimi dalle due squadre, con i padroni di casa più aggressivi e la U.S.D. Lavello pronto a ripartire con belle manovre avvolgenti. Al quarto d'ora la F.B.C. Gravina va vicinissimo al gol con Gilli, che viene liberato da un tocco di testa davanti a Carretta, ma poi probabilmente credendo di essere in fuorigioco, calcia male e mette fuori. Cinque minuti dopo ancora i padroni di casa pericolosi, questa volta con Cappiello, che sfonda bene dalla destra ma poi ciabatta la conclusione permettendo al portiere ospite la presa facile. Intorno alla mezz'ora gli ospiti si presentano al tiro due volte in rapida successione, prima con Dell'orfanello che trova l'opposizione di Martellone e poi con Burzio che calcia di poco alto dopo un bel triangolo con Longo. La partita adesso fa ancora più intensa, con i gialloblù che si presentano al tiro con Chiaradia il quale si vede murare il suo sinistro e Carretta para senza affanni. La U.S.D. Lavello risponde con Liurni che chiama al grande intervento il portiere di casa che compie un vero e proprio miracolo mettendo in angolo. Le azioni da gol continuano a fioccare da una parte e dall'altra ma il primo tempo comunque si chiude sullo zero a zero.

Si riparte e la F.B.C. Gravina dopo appena tre minuti passa in vantaggio con un gran destro dai 25 metri di Toskic che batte inesorabilmente il portiere ospite. La U.S.D. Lavello rabbiosamente si riversa nella metà campo dei gravinesi che  provano ad approfittare degli spazi e con Messori prova il tiro addirittura dalla trequarti che per poco non sorprende Carretta. La pressione degli ospiti viene premiata al 68esimo quando Liurni chiude benissimo una bella azione corale portando i suoi sull'uno ad uno. I murgiani si riversano nella metà campo lucana ma al 75esimo rischiano di capitolare di nuovo, per un incomprensione in difesa, con Marotta che conclude su Martellone in uscita. Sul finire Toskic prova la conclusione a sorpresa su una punizione, con la palla che esce di pochissimo lambendo il palo. Dopo cinque minuti di recupero la partita si chiude con un pareggio che alla fine serve di più alla F.B.C. Gravina, che guadagna un punto su due dirette concorrenti per la salvezza.

La U.S.D. Lavello di mister Zeman allo stadio "Stefano Vicino" di Gravina alle ore 16:00 pareggia 1-1 contro la F.B.C. Gravina, le reti, al 2' del primo tempo i padroni di casa della F.B.C. Gravina passano in vantaggio con Toskic e al 63' del secondo tempo arriva il pareggio degli ospiti con Liurni.

Domenica 23 maggio 2021 si è giocata la trentunesima giornata di ritorno del campionato di serie D girone I 2020/2021.

 Castrovillari-Rotonda 1-0. Terza vittoria consecutiva per il Castrovillari.

 Il Rotonda di mister Pepe allo stadio "Mimmo Rende" di Castrovillari alle ore 16:00, perde di misura 1-0 contro il Castrovillari, la rete dei padroni di casa arriva al 50' del primo tempo con Di Dato.

 

Michele Saporito 

Devi effettuare il login per inviare commenti

Meteo

Potenza

Ultime

Calendario Articoli

« Dicembre 2021 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

Area Riservata