Log in
A+ A A-

Articoli filtrati per data: Febbraio 2017

Solo un pareggio per il Potenza contro l'Herculaneum

Il Potenza non va oltre il pareggio a reti bianche contro l'Herculaneum al "Viviani" davanti a circa 700 spettatori di fede rossoblu ed ora si trova invischiato in piena zona play-out. Il Potenza fa dei passi indietro sul piano del gioco rispetto alle precedenti gare. Il mister rossoblu Biagioni opta per il 4-3-3 con lo schieramento dal primo minuto di Manetta e Cioffi al posto di Guarino e Potrone. Nel primo tempo, dopo una fase di studio senza emozioni, al 22' il Potenza colpisce una traversa con Guaita. Al 31' altra occasione del Potenza con Forgione che si rende pericoloso con un colpo di testa dopo essere stato servito da Guaita. Subito dopo ci prova Esposito per i rossoblu a rendersi pericoloso con una punizione che termina di poco a lato. Prima dell'intervallo due opportunità per l'Herculaneum che si rende pericoloso prima con Poziello che fallisce l'appuntamento col gol di testa a porta vuota e poi con Yeboah fermato per un fuorigioco. Nella ripresa il Potenza ci prova con Di Somma che di testa impegna il portiere ospite Mennella ma l'azione viene fermata per un fuorigioco. L'Herculaneum riesce a controllare bene le iniziative dei rossoblu che appaiono molto lenti nello sviluppo del gioco. L'Herculaneum si rende pericoloso con Sorrentino con una conclusione di poco a lato. Il Potenza risponde con una conclusione di Esposito di poco alta. Nel finale ospiti pericolosi con il portiere rossoblu Napoli costretto ad intervenire coi pugni su cross insidiosi ed al 32' Sorrentino per gli ospiti va vicino al gol su punizione. La gara termina 0-0 ed ora il Potenza dovrà trovare la forza per uscire al più presto da questa difficile posizione di classifica. In questa ottica dovrà cercare di tornare con almeno un risultato positivo nella trasferta contro l'Agropoli che è staccato di sette lunghezze dai rossoblu al quindicesimo posto.

 

Foto fonte Facebook

 

Gennaro Baldinetti

L'U.C.S.I. DI BASILICATA PRESENTA:"AFRICANITA'-INTROSPEZIONE DELLA CULTURA AFRICANA" DI PAPE GORA TALL

“Africanita'” – introspezione della cultura africana” è il titolo del libro dello scrittore .Pape Gora Tall  che sarà presentato sabato 4 marzo 2016 alle ore 17,30 presso il Museo Archeologico Provinciale nella sala Arturo Lacava, in Via Ciccotti a Potenza

Pape Gora Tall nasce in Senegal, dove intraprende gli studi di lettere che è costretto a interrompere per cercare fortuna in Europa e in Italia. Si stabilisce a Matera, dove trova un clima particolarmente accogliente.
Di fervida fantasia, scrive e pubblica storie, anima laboratori nelle scuole di ogni ordine e grado. Padre di 4 figli, coinvolge chi ha modo di conoscerlo, grazie al suo sorriso contagioso. L’incontro sarà l’occasione per discutere tematiche di scottante attualità, come integrazione, globalizzazione e tutela del patrimonio culturale e immateriale dell’Umanità, che le popolazioni africane ancora custodiscono.

Africanità è un saggio che propone un modello di integrazione possibile, in cui tradizione e globalizzazione possano coesistere, passando attraverso la consapevolezza e il recupero di una cultura che non deve andare perduta.

La cultura dei popoli africani rischia di scomparire a causa del suo abbandono da parte degli stessi africani a vantaggio di una cultura pseudo occidentale.
L'umanità, per sua naturale evoluzione, ha necessità di promuovere la diversità.
Queste due assi hanno alimentato le profonde riflessioni di Pape Gora Tall, lui stesso vettore di scambi culturali in quanto venditore ambulante di libri. Pertanto questo lavoro è permeato di fatti concreti che hanno permesso all'autore di analizzare rigorosamente la cultura africana e di criticare gli africani sradicati, per poi proporre un modello di globalizzazione che non metta semplicemente tutte le culture sullo stesso stampo, ma che crei un ampio spazio dove le differenze vengano apprezzate e canalizzate verso un processo di continuo interscambio e arricchimento a profitto di un nuovo tipo di cittadino: un cittadino del mondo.

Di questo di parlerà nell'incontro con l'autore e non solo

 

Angela Rondanini

L'AUDITORIUM DI POTENZA E L'ORCHESTRA IN SALOTTO

Nuovo appuntamento con l'A.M.B. DI Potenza che ha offerto un ulteriore spettacolo di qualita' con  - L'orchestra in salotto - ,formazione che ha allietato una nuova domenica del pubblico potentino, che ha eseguito la sinfonia n^ 1 di Mendelsoohn,trascritta dall'autore per violino-violoncello e pianoforte a quattro mani,offrendo una spettacolo di bravura per tutta la prima parte della serata,e nella seconda si é dedicata all'esecuzione della sinfonia n^ 5 di L.V.Beethoveen,dove l'estro dei musicisti ha incantato tutti.

E cosi',l'orchestra ha dato ottima prova di se',ma non poteva essere diversamente considerati i loro curriculum:

ha colpito particolarmente il  - duo al pianoforte - per l'esecuzioni a quattro mani,formato da Rossella Spinosa (pianista e compositrice) e Alessandro Calcagnile ( pianista e direttore d'orchestra),che di solito si esibiscono " sia in formazione quattro mani sia a due pianoforti, con un repertorio che spazia dall'antico al contemporaneo e dal cameristico al solistico con orchestra,in compagnia di numerose orchestra e in molteplici localita',hanno registrato per Rai Trade composizioni a loro dedicate da Andreoni,Bacalov,Bianchera e numerosi altri,hanno registrato concerti per pianoforte e orchestra,e all'estero si rendono portatori della nuova musica contemporanea italiana nell'ambito di progetti internazionali in Europa,Asia Sud America; hanno prodotto  musica per cinema e teatro collaborando con volti conosciuti. In occasione del bicentenario della nascita di F.Litz,hanno pubblicato per la rivista "Amadeus " un cd monografico dedicato alle composizioni pianistiche dell'ultimo decennio litziano,e nel 2016 sono stati ospiti alla Canergie Hall di New York per un recital con musiche di Stravinsky,Respighi e Spinosa".

Di ottima qualita' anche la partecipazione di Francesca e Giuseppe Carabellese.

La prima ha iniziato gli studi da giovanissima e si é "diplomata in viola e violino con lode e conseguendo anche il diploma accademico di 2^ livello in violino -solistico: ha svolto intensa attivita' quartettistica anche con la sorella Daniela - violinista - e al fratello Giuseppe,ha effettuato registrazioni per la Rai e la Ricordi ed ha collaborato con ottime formazioni cameristiche e orchestrali d'Italia.

Il secondo," ha conseguito con il massimo dei voti e la lode sia  - la laurea di solista,sia il diploma accademico di 2^ livello in violoncello indirizzo concertistico -, ed anche diplomi pluriennali di perfezionamento solistico: si é esibito piu' volte come solista nei piu' prestigiosi teatri e sale da concerto a Ginevra, Berna,Zurigo,Amburgo,Milano e poi in Canada,Giappone,e Sud America.In qualita' di 1^ violoncello collabora con diversi enti lirici e sinfonici e dal 2004 con l'Orchestra Filarmonica della Scala di Milano;

per i suoi meriti artistici é stato  - insignito dal Presidente della Repubblica C.A.Ciampi della Medaglia di Benemerito della Scuola della Cultura e dell'Arte -

 

LUCIANO GENTILE

FOTO FONTE FACEBOOK

(WWW.ATENEOMUSICABASILICATA.IT)

EMAIL. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

TEL   0971.23024   CELL.334.7509329

ABBONAMENTI E BIGLIETTI

LARGO ROSICA N. 6  PZ      CELL.333.7572559

 

"La banca del riciclo"

Latronico (Potenza) – Si terrà domani, martedì 21 febbraio, alle 10.30, presso i parcheggi comunali l’inaugurazione del progetto “La Banca del Riciclo”, l’ultima iniziativa avviata dal Comune di Latronico nel campo dell’Innovazione e del Commercio.

Si tratta di una banca molto particolare: ad ogni conferimento di imballi in PET, HDPE e alluminio eroga € da spendere negli esercizi commerciali di Latronico convenzionati. Ogni conferimento (ad es. una bottiglia di acqua) ha il valore nominale di € 0,08.

Tale progetto, di matrice chiaramente riconducibile alle buone pratiche promosse dall’Associazione Comuni Virtuosi, è il primo ad essere realizzato da un Comune in Basilicata ed uno dei pochi al sud Italia.

 

"Un progetto che ci permette di raggiungere diversi obiettivi – commenta l’Assessore all’Innovazione e Commercio Vincenzo Castellano, – consentendoci di promuovere le attività commerciali del territorio, di premiare economicamente i cittadini che differenziano e di far passare il messaggio che i rifiuti, se correttamente trattati, sono un materiale che ha valore economico e non qualcosa di cui disfarsi incoscientemente. Inevitabile pensare inoltre all’impatto che tale progettualità potrà avere sul rispetto della natura: d’ora in poi perché buttare una bottiglia nel verde se con dieci si può bere un caffè praticamente gratis?”.

 

Un altro progetto innovativo che il Comune di Latronico mette in campo, cercando di promuovere una più diffusa coscienza ambientale e di sensibilizzare i cittadini al tema della raccolta differenziata facendo leva su un sistema meritocratico che possa premiare chi si distingue nel rispetto ambientale.

 

“Siamo inoltre nella fase finale della realizzazione di una seconda stazione di conferimento - aggiunge l'Assessore – che verrà attivata a breve ad Agromonte e andrà a coprire le esigenze di una fetta significativa di territorio”.

 

Appuntamento quindi per martedì 21 febbraio 2017 alle ore 10:30 per l’inaugurazione. Sarà presente alla stessa anche Matteo Francesconi, Assessore all’Ambiente del Comune di Capannori (noto a livello nazionale per le sue politiche ambientali) e componente del direttivo dell’Associazione Nazionale Comuni Virtuosi.

Sconfitta immeritata del Potenza ad Anzio

Il Potenza perde 2-0 ad Anzio contro la formazione locale e scivola in classifica per le concomitanti vittorie delle squadre in lotta per evitare i play-out. Il mister rossoblu Biagioni schiera i suoi col 4-3-3 con il trio in avanti composto da Pepe,Guaita e Todino. Il Potenza parte bene nel primo tempo ed al 7' va in gol con Forgione servito da Pepe ma il gol viene annullato per un presunto fuorigioco. L'Anzio risponde con un colpo di testa di Pucino parato da Napoli ma al 24' il difensore rossoblu Guarino commette una leggerezza colpendo un avversario con una gomitata. Espulsione diretta e Potenza in dieci uomini. Mister Biagioni è costretto a sostituire Todino per Manetta. L'Anzio in superiorità numerica si rende pericoloso prima con Bernardotto e poi con Silvagni. Il primo tempo si chiude a reti bianche. Nella ripresa il tecnico locale D'Agostino inserisce l'attaccante Artistico. Il Potenza ci prova con una conclusione di Pepe e poi con Guaita. L'Anzio risponde con Giampaolo e Del Vecchio ma il portiere rossoblu Napoli fa buona guardia. Al 18' il difensore rossoblu Potrone interviene in scivolata colpendo pallone ed avversario fuori dall'area di rigore. Per l'arbitro è rigore ed ammonizione per Potrone. Artistico realizza per l'1-0 per i locali. Il Potenza reagisce con una traversa colpita da Pepe al 22'. Un minuto dopo il Potenza rimane in nove uomini per la doppia ammonizione di Potrone per un intervento falloso a centrocampo. Il Potenza colpisce con Pepe la seconda traversa su una punizione prima del raddoppio dei locali con Giampaolo nei minuti di recupero. Nell'occasione del raddoppio il Potenza batte un angolo, Del Vecchio in ripartenza serve Giampaolo che chiude il match. La gara finisce 2-0 per l'Anzio e sicuramente questo risultato punisce eccessivamente i rossoblu che hanno lottato anche in nove uomini. Domenica prossima il Potenza affronterà al "Viviani" l'Herculaneum e cercherà di tornare al successo per allontanarsi dalle zone basse della classifica.

 

Foto fonte Facebook

 

Gennaro Baldinetti

 

 

BOICOTTATO LO SPETTACOLO TEATRALE "FA'AFAFINE ORGANIZZATO DAL CONSORZIO TEATRI UNITI DI BASILICATA

La Basilicata che Regione è?

Me lo chiedo oggi dopo aver appreso che lo spettacolo teatrale organizzato dal Consorzio Teatri Uniti di Basilicata è stato boicottato  al Teatro Ruggiero di Melfi e  al Teatro Don Bosco di Potenza .

"FA'AFAFINE" mi chiamo Alex e sono un dinosauro: è questo il titolo dello spettacolo, tanto controverso e dibattuto quanto condiviso del regista Giuseppe Scarpinato, spettacolo che ha ricevuto nel 2014 e nel 2016 i premi Scenario Infanzia ed Eolo Award come miglior spettacolo per ragazzi patrocinato da Amnesty International.

Nella nostra Regione lo spettacolo ha generato numerose polemiche a causa della storia  narrata:  Alex è  un ragazzo incerto sulla sua identità sessuale, un  Gander  per definirlo in un termine. E qui entra in vigore la polemica alla base del boicottaggio, partita dalla paura e dalla chiusura di genitori ed insegnanti che hanno preferito mantenere e mettere paraocchi ai ragazzi piuttosto che insegnare ad accettare e comprendere questa realtà, più attuale e diffusa di quanto in realtà si possa pensare.

Come si può aspirare a vivere e costruire una società più aperta, rispettosa verso se stessi se poi davanti a qualcosa di diverso ci si comporta da ottusi?

Sicuramente sarebbe stato utile vedere e discutere successivamente  lo spettacolo, esprimendo le proprie idee così da generare un confronto costruttivo, utile soprattutto per i ragazzi che ne sarebbero sicuramente usciti arricchiti sia dal punto di vista conoscitivo che umano

Il Presidente del Consorzio Teatri Uniti di Basilicata Dino Quaratino si è espresso in merito alla vicenda, affidando ai suoi pensieri ad un comunicato stampa che qui riportiamo integralmente.

Angela Rondanini

DINO QUARATINO SU POLEMICA SPETTACOLO DI TEATRO RAGAZZI “FA’AFAFINE”

Come presidente del consorzio Teatri Uniti di Basilicata, sono molto amareggiato per le polemiche che sta suscitando lo spettacolo “Fa’afafine”, che abbiamo selezionato per la Stagione di Teatro ragazzi 2016-17.
Da circa 10 anni il cartellone dedicato al pubblico più giovane “Di fiaba in fiaba” è sempre stato un vanto delle nostre proposte culturali. Con attenzione e accuratezza selezioniamo da una ricca offerta teatrale nazionale gli spettacoli che riteniamo di massimo pregio e qualità, selezionando linguaggi teatrali per fasce di età e sempre tenendo fede al nostro obiettivo, che è quello di accompagnare i giovani spettatori nella trasformazione da pubblico adolescente a spettatori attivi.
Criteri che abbiamo rispettato anche nella selezione dello spettacolo “Fa’afafine”, prodotto dal CSS Teatro Stabile di innovazione Del Friuli Venezia Giulia e dal Teatro Biondo di Palermo, rivolto ai ragazzi dagli 8 ai 16 anni di età. Lo spettacolo che sta girando l’Italia dal 2014, oltre all’apprezzamento del pubblico, ha ricevuto i migliori riconoscimenti della sua categoria: Vincitore Eolo Award 2016 come Miglior Spettacolo Teatro Ragazzi e Giovani; Vincitore Premio Infogiovani al Fit Festival Lugano 2015; Vincitore Premio Scenario Infanzia 2014 e soprattutto ha ricevuto il Patrocinio ufficiale di Amnesty International – Italia “per aver affrontato in modo significativo un tema particolarmente difficile a causa di pregiudizi ed ignoranza, rappresentando con dolcezza il dramma vissuto oggi da molti giovani”.
Lo spettacolo, attraverso una perfetta mescolanza di ironia e adesione emozionale, narra la storia di
Alex, un bambino – interpretato da Michele Degirolamo – che non ha ancora deciso se essere maschio o femmina, un racconto trattato con leggerezza e innocenza fanciullesca.
Purtroppo in Basilicata lo spettacolo ha trovato le porte chiuse al Teatro Ruggero di Melfi e al Teatro Don Bosco di Potenza, dopo la dichiarazione del Vicario pastorale, monsignor Lombardi, che ha lanciato l’appello alle famiglie e agli insegnanti di non portare i ragazzi allo spettacolo per non rischiare di inculcare dubbi o accende desideri che possono nuocere a un sano percorso educativo. Dal mio punto di vista come operatore culturale, pur non condividendo, rispetto la scelta delle comunità, ma ritengo che questo spettacolo, potrebbe essere un’ottima occasione per aprire una discussione nella scuola e nelle famiglie, sulla tematica molto attuale, legata al genere e all’identità sessuale, per imparare qualcosa in più sull’argomento e per aprire i nostri orizzonti nel tentativo di abbattere il sessismo e l’omofobia.
Lo spettacolo è stato annullato a Melfi (inizialmente previsto l’11 marzo), a Potenza si farà il 10 marzo, in pomeridiana alle 18:30 in un luogo ancora da definire e a Matera è confermato lunedì 13, in matinée per le scuole, presso l’Auditorium R. Gervasio.

Dino Quaratino
Presidente consorzio
Teatri Uniti di Basilicata

Psicologia ed organizzazioni lavorative

Fin dalle sue origini la Psicologia ha preso in considerazione molti problemi legati al mondo del lavoro ponendo attenzione sia alle diverse condotte lavorative sia ai processi psicologici e psicosociali che le sottendono. Anche se l'interesse scientifico per questi aspetti sono relativamente recenti, sull'argomento si possono rintracciare riferimenti disseminati in molti trattati anche lontani nel tempo. Fu solo nel 20° secolo però che apparvero i primi tentativi sistematici di applicare le conoscenze della Psicologia ai problemi del mondo del lavoro e dei lavoratori. Gli Psicologi operanti in quella che fu definita "Psicotecnica" si interessarono all'adattamento delle persone all'ambiente fisico ed al regime di vita del lavoro, alla formazione, allo studio delle abitudini e delle caratteristiche individuali nonché alla motivazione personale ed alla resistenza alla fatica. Queste nuove conoscenze furono applicate dall'esercito statunitense nella selezione dei militari durante la Prima guerra mondiale nel tentativo di assegnare ad ogni soldato i compiti per la quale erano meglio predisposti oppure motivati; tale approccio fu presto seguito da altri eserciti europei. Al termine della Grande guerra anche in Italia si sviluppò molto interesse in merito ed uno dei pionieri della Psicotecnica fu il noto frate Agostino Gemelli mentre nel secondo dopo guerra molte industrie si munirono di un centro di Psicologia. A seguito di questa esperienza si diffuse l'immagine dello Psicologo del lavoro come esperto della selezione del personale e si avviarono numerosissime ricerche al fine di individuare la miglior strategia nella gestione delle risorse umane suscitando sia forte interesse che accese critiche sopratutto di natura politica ed ideologica. Questo tipo di lavoro successivamente si è sviluppato in maniera più scientifica dando vita ad una riflessione sul tema più ampio dell'orientamento professionale, ovvero quel settore mirante a comprendere la costruzione di un percorso professionale utilizzando informazioni sulla persona, sulle proprie caratteristiche, attitudini, interessi, sui propri punti deboli, sulle competenze e sulle ambizioni della persona stessa. Sulla base di queste conoscenze gli Psicologi cercano di fornire un contributo al mondo del lavoro  nel tentativo di indirizzare le persone verso lavori, mansioni o compiti maggiormente graditi o consoni alle proprie caratteristiche, approfondendo inoltre la relazione tra la persona ed il suo ambiente lavorativo (ergonomia psicologica), studiando la sicurezza degli ambienti e cercando di contribuire a ridurre gli infortuni. Oltre a questo, al fine di rendere l'esperienza lavorativa meno stressante possibile, negli ultimi anni si stanno dedicando molte risorse allo studio dello stress lavorativo e delle patologie correlate, al fenomeno del burnout e del mobbing. Gli strumenti utilizzati a tal fine sono quelli tipici della Psicologia quali colloqui individuali, colloqui di gruppo, analisi dell'ambiente socio lavorativo, role playing e simulazioni, test psicologici, l'analisi della mansioni, stesura di profili di personalità. 

Dr Michele Passarella

SPETTACOLO TEATRALE DI KATAKLO' ALL'AUDITORIUM DEL CAPOLUOGO

Con la rappresentazione del 12 febbraio 2017, siamo giunti ormai al 6^ appuntamento con l'A.m.b. presso l'Auditorium di Potenza,che ha offerto una valida variazione sulle rappresentazioni costituita dal  - Kataklo' Athletic Dance Theatre -, una giovane formazione guidata dalla sua ispiratrice e regista  - Giulia Staccioli - che ha incentrato l'intero significato e lo spirito di cio' che viene evidenziato sul famoso detto " Eureka " del matematico Archimede,ovvero: " Ho Trovato ", proprio per celebrare " una sorprendente scoperta " da poco avvenuta.

Con questo spirito e con la stessa forza, l'ideatrice vuole comunicare un modo nuovo di fare teatro, ricercando in cio' che rappresenta " un movimento nuovo,espressivo,intenso,teatrale,sempre immediatamente comprensibile e apprezzabile da tutti ".

Lo spettacolo é composto da due tempi che evidenziano rappresentazioni molto differenti tra loro:

nella 1^ si riscontrano aspetti " intensi, poetici,evocativi, dove i protagonisti sono - in primis - il corpo e la luce,il tutto in un bianco e nero solo in parte spezzati da un sottofondo di luce blu; il 2^ invece " ricco di colori, piu' energico,coinvolgente, ironico e ritmato. I protagonisti sono i 5 ballerini,ormai da tempo applauditi nei teatri di tutto il mondo, i quali hanno una responsabilita',quella di condividere il palco con 5 comparse del pubblico precedentemente istruite dalla stessa regista che ha affidato loro i giusti ruoli, " con cui assumono nature diverse divenendo unici e originali per la messa in scena di quell'idea particolare che Staccioli vuole regalare",e che contribuiscono alla riuscita dello show.

Pertanto Eureka diventa " compartecipazione di un'esperienza, complicita' di strabilianti prodezze fisiche, generosa collaborazione tra le parti,gioia per gli occhi di chi li osserva e arte al servizio della partecipazione umana duratura".  

 

LUCIANO GENTILE

foto fonte facebook

 

(www.ateneomusicabasilicata.it)

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tel. 0971. 23024    cell.334.7509329

abbonamenti e biglietti

largo rosica n. 6  pz

cell. 333.7572559

OLIMPIADI DI FILOSOFIA – XXV EDIZIONE Selezione regionale – 15 febbraio 2017

POTENZA. Si terrà a Potenza, presso l’Aula Eurifamo dell’Università di Basilicata (rione francioso), mercoledì 15 p.v., la prova regionale della XXV edizione delle Olimpiadi di Filosofia, a partire dalle 9 circa. La prova avrà durata di 4 ore. Gli studenti potranno scegliere tra quattro tracce (passi e/o citazioni di filosofi e pensatori contemporanei) e sviluppare così le loro idee e concezioni sull’esistenza, sulla persona, sulla società etc. apportando un contributo “originale”. Le Olimpiadi di Filosofia sono promosse dal MIUR in collaborazione con: la Società Filosofica Italiana; il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI); gli Uffici Scolastici Regionali del MIUR; la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO; la Fédération Internationale des Sociétés de Philosophie (FISP); il Dipartimento Scienze Umane e Sociali, Patrimonio Culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR); Rai Cultura.

In Basilicata, dallo scorso anno l’ organizzazione è affidata all’USR (Ufficio scolastico regionale), nella persona della referente per le Olimpiadi di Filosofia, prof.ssa Maria De Carlo, anche quest’anno riconfermata dalla Dirigente USR Claudia Datena. Una seconda edizione inoltre che conferma la collaborazione del Dipartimento di Scienze umane dell’Unibas, nella persona del Direttore Paolo Masullo. “E’ stato un grande successo lo scorso anno – ha detto De Carlo – e questo ha contribuito a una maggiore partecipazione da parte degli studenti. Ho trovato una grande disponibilità da parte dei Dirigenti scolastici e dei docenti, nonostante i tempi ristretti e non poche difficoltà organizzative. Hanno saputo trasmettere agli alunni tutto l’entusiasmo possibile ma soprattutto hanno creduto nella necessità di promuovere “il pensiero” e il “pensare” a partire dalla realtà in cui i giovani sono incardinati per la costruzione di nuovi percorsi mentali e quindi di azioni possibili per un nuovo modo di vivere in una nuova società globale”.

Alla selezionale regionale partecipano 22 scuole per un numero complessivo di 96 alunni. Provengono dal secondo biennio e il quinto anno e arrivano alla gara regionale dopo le rispettive selezioni d’Istituto. Una parte di loro partecipa per il canale della lingua italiana e altri per la lingua straniera -nella maggioranza inglese, a seguire francese e quest’anno ci sarà anche un candidato in lingua spagnola (tutte le info nella pagina web dedicata: http://olimpiadifilosofiausrbas.simplesite.com/424421674).

La selezione dei vincitori spetterà a una Commissione apposita nominata dall’USR Basilicata e così composta: Maria De Carlo, Presidente Commissione; Maurizio Martirano, Docente filosofia Università degli Studi di Basilicata; Nunzio Dilena, Docente filosofia e Presidente regionale SFI sez. Matera; Rocco Mentissi, docente filosofia; Francesca Setaro, docente filosofia; Luisella Fortunato, docente filosofia; Mary Buonadonna, docente filosofia; Vincenzo Sottile, docente filosofia; Annamaria Dichio, socia Sfi; Domenico Brindisi, docente di lingua e letteratura inglese e francese; Annangela Croce, docente di lingua e letteratura inglese; Vito Sacco, docente di lingua e letteratura inglese; Silvana Petrosino, docente di lingua e letteratura spagnola e inglese.

Dopo la gara ci sarà una interessante Kermess per proclamare i vincitori. La referente De Carlo infatti già lo scorso anno ha voluto inaugurare la Premiazione regionale delle Olimpiadi di Filosofia, e quest’anno si ripeterà nella 2a edizione a marzo, venerdì 3, al Teatro Stabile di Potenza a partire dalle 9.00, grazie anche al patrocinio del Comune di Potenza e della Regione Basilicata.

I vincitori (4 studenti - 2 per il canale della lingua italiana e 2 per quella straniera – parteciperanno poi alla gara nazionale (Roma 28 marzo). Ma non finisce qui! Le Olimpiadi di Filosofia sono le uniche tra le competizioni italiane di discipline umanistiche a vantare anche la gara internazionale, infatti i due studenti, tra tutte le regioni italiane, che supereranno la prova nazionale in lingua straniera andranno a Rotterdam (Olanda – 25-28 maggio) per le International Philosophy Olympiads. Come si legge nel bando, le Olimpiadi di filosofia hanno l’obiettivo di “sviluppare nei futuri cittadini critical thinking, creatività, libertà di pensiero, autonomia di giudizio per la costruzione di una cittadinanza globale”.

“Oltre che per gli studenti, le Olimpiadi di Filosofia sono una preziosa occasione di “incontro” anche per i docenti – ha sottolineato Maria De Carlo -. Infatti da quest’anno ho trovato un grande sostegno e collaborazione nel neopresidente SFI (Società filosofica italiana) sezione lucana, Nunzio Dilena, con lui vogliamo proporre un percorso formativo riconosciuto dal Miur per tutti i docenti ma anche iniziative innovative legate alla filosofia pratica. E comunque Dilena ha già avviato, nella sezione materana, una serie di incontri molto stimolanti”.

Di seguito l’elenco delle scuole e i nominativi degli alunni in gara:

Elenco scuole e alunni partecipanti

alla gara regionale

Olimpiadi di Filosofia 15 febbraio 2017

 

 

1.FERRANDINA: Istituto d'Istruzione Superiore Bernalda - Ferrandina (Liceo scientifico) 

Alunni

 

 

 

 

Felicianna Marraudino

Michela Meligeni

Tommaso Loiacono

Felicia Colucci

2. MATERA: I.I.S. "E.DUNI-C.LEVI" (Liceo classico)

Francesco Contini

Elisabetta Dilucca

Francesca Di Pace

Andrea Lacarpia

Daniela Braia

Luca Trabacca

Dora Andrisani

Lucia Di Gioia

3. MATERA: I.I.S. G.B. PENTASUGLIA (Liceo scientifico - Indirizzo scienze applicate)

Martina Falconieri

Teresa Onorato

Margherita Montemurro

Asia Cotrufo

4. MATERA: ISTITUTO MAGISTRALE TOMMASO STIGLIANI (Liceo delle scienze umane) 

Ilaria Ambrosecchia

Simone Zaccardo

Erika Cospite (francese)

Adriana Cirigliano (inglese)

Caterina Pavese (spagnolo)

5.  MONTALBANO JONICO : Istituto Statale di Istruzione Superiore "Pitagora" (Liceo (generico)

Anna Spaltro

Giulia Sarandra

Simone Laguardia

Giuseppe Santarcangelo

Maria Carmela Cavallo

Chiara D’Alessandro

Maurizio Malvasi

6.  POLICORO: Istituto d'Istruzione Superiore (Liceo scientifico - Indirizzo scienze applicate)

Chiara Di Giorgio Chiara

Luca Trupo

Kristiana Kalari Kristiana

Nicola Guida

7.  STIGLIANO: IIS Felice Alderisio (Liceo scientifico) 

Rossella Garaguso

Mariacarmela Sammartino

Ilaria Rubino

Mariafrancesca Labbate

8. BERNALDA, IIS BERNALDA FERRANDINA (Liceo scientifico) 

Piero Cisterna

Roberta Carriero

Angelo Mauro De Pinto

John D’Onofrio

Silvia Cucinella

9. LAGONEGRO: IIS "F. DE SARLO" (Liceo scientifico)

Lorenzo Pataro

Federica Nacci

Gabriele Rimoli

Martina Sica

10. LAGONEGRO: IIS "F. DE SARLO" (Liceo delle scienze umane)

Valeria De Franco Valeria

Alice De Gennaro

Irene Lardo

Mariangela Rocco

11. LATRONICO: IIS "F. DE SARLO" (Liceo scientifico)

Erika Pasciucco

Denise Gigante

Martina Gioia

Mirko Forastiero

12. MELFI: Istituto di Istruzione Superiore "Federico II di Svevia" (Liceo (generico)

Federico Russo

Silvia De Luca

Serena Grosso

Alessandro Loconsolo

Eros Traficante

13. POTENZA: LICEO SCIENTIFICO G. GALILEI POTENZA (Liceo scientifico) 

Benedetta Kalemi

Giuseppe Montesano

Umberto Converti

Maria Pia Romano

14. RIONERO IN VULTURE: Istituto d'Istruzione Superiore "G. Fortunato" (Liceo (generico)

Enza Veneziano

Giuseppe Schirò

Ondina Masturzo

Chiara Carnevale

Salvatore Carmine Romano

15. SENISE: Liceo Classico e delle Scienze Umane (Liceo (generico)

Antonio Cupparo

Claudia Forastiere

Tommaso Lista

Gianni Rinaldi

Valentina Ronga

16. POTENZA: LICEO CLASSICO STATALE "Q.O. FLACCO" (Liceo classico)

Giulia La Rosa

Giuliano Paffetti

Annalisa Di Giacomo

17. POTENZA, MARSICO NUOVO: .I.I.S. G. PEANO DI MARSICO (Liceo Viggiano)

Antonio Solimano

Alessia De Rosa

Francesca Nicoletti

Anna Chiara Giorgiomarrano

18. ROTONDA: LICEO SCIENTIFICO STATALE DI ROTONDA (Liceo scientifico - Indirizzo tradizionale)

Francesca Franzese

Caterina Petillo

19. MURO LUCANO: Istituto d'istruzione superiore E Fermi (Liceo scientifico)

Noemi Barile

Graziano Ciaco

Fabio Ferrara

Carlo Pirolo

Diego Paccione

20. LAURENZANA: Liceo scientifico P. Pasolini Potenza (Liceo scientifico - Indirizzo scienze applicate) 

Francesco Flavio Fanelli

Giuseppe Pio Tempone

21. PISTICCI: Liceo classico "G. Fortunaato" (Liceo classico)

Maria Antonietta Silletti

Alessia Tuzzolo

Giuseppe D'Onofrio

Mattia Fidente

22. MARATEA: IIS MARATEA sez. Liceo Scientifico (Liceo scientifico - Indirizzo scienze applicate)

Antonio Berardo

Marina Laino

Francesca Accardi

Martina Schettino

 

 

 

 

Sottoscrivi questo feed RSS

Chi è online

Abbiamo 91 visitatori e nessun utente online

La Pretoria Social

Ora esatta

Cerca...

Che tempo fa?!

Potenza

Calendario Articoli

« Febbraio 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28          

Area Riservata

fb iconLog in with Facebook