Log in
A+ A A-

Articoli filtrati per data: Martedì, 20 Marzo 2018

LUCA MORELLI: ENNESIMO PREMIO PER L'ATTORE LUCANO

L'attore potentino Luca Morelli è da anni in carriera nel mondo del teatro. Artista poetico, stravagante, malinconico e profondo, mette da anni in scena opere interamente scritte da lui. Testi talmente delicati che arrivano ad essere pura poesia sul palco e con una recitazione sempre viva e sentita. La sua passione è unita a quella per il circo e nello specifico per la figura del clown, infatti nella sua ultima rappresentazione è il famoso Grock ad essere interpellato. Il suo spettacolo dal titolo Bravo Pour Le Clown è andato in scena, come cinquantesima replica, un anno fa e ancora adesso sta girando per calcare altri palchi, non solo lucani; infatti poco tempo fa ha vinto il Festival Monodrama-Monologue Dramatique di Sala Consilina avendo così accesso al Festival di Teatro Nazionale XS Città di Salerno. A Sala Consilina ha vinto come migliore regia e migliore spettacolo per la giuria popolare. Potenza, città "acquisita" (l'artista è originario di Brescia) ha avuto modo di notare il suo talento e sabato 17 Marzo, presso la Sala degli Specchi del Teatro F. Stabile dove si è esibito un anno fa, l'attore ha ricevuto il primo premio nella categoria teatro, premio deciso dal pubblico e consegnato grazie all'organizzazioni di Rocco Pesarini e del suo programma Eventi Potentini. Rocco Pesarini dice di lui come un talento sensazionale e di grande professionalità. Durante la consegna del premio Luca Morelli ha fatto un breve discorso sul teatro, campo difficile ma affascinante verso cui solo un folle sognatore può avvicinarsi. L'attore ha anche affermato "Questo è il primo premio che vinco a Potenza e ne sono oltremodo felice."

Successivamente ci ha dedicato volentieri del tempo per rispondere a della domande.

Cosa vuole dire per te questo premio?

Ricevere un premio è sicuramente sempre motivo di grande piacere e ancora di più quando questo riconoscimento viene assegnato dal pubblico. Il fatto che la serata evento di Bravo Pour Le Clown organizzata per festeggiare la sua cinquantesima replica sia stata eletta come miglior evento teatrale del 2017 per la città di Potenza non può che riempirmi d'orgoglio. Un attestato di stima e di fiducia che io ho sempre sentito forte nei miei confronti pur restando al di fuori dei circuiti convenzionali. Il teatro è una macchina complessa e questo premio è uno sprono ad andare avanti e incontrare nuovo pubblico e nuove opinioni.

A proposito del tuo spettacolo: come nasce, da quale idea?

Bravo Pour Le Clown nasce, come tutti i miei lavori, da una estrema esigenza di lanciare un determinato messaggio e in un determinato momento. Sentivo, quando lo scrissi, che era necessario parlare della gravissima situazione culturale che il nostro paese sta attraversando, e per farlo accostai ad un teatro vuoto la figura di un grandissimo artista ancora troppo poco conosciuto: Grock, il più grande clown di tutti i tempi. Bravo Pour Le Clown unisce molte mie passioni come il teatro, il clown, il circo ed al suo interno ha moltissimi riferimenti personali. È in un certo senso uno spettacolo autobiografico, la messinscena di un sogno. Sicuramente quando lo scrissi non immaginavo la fortuna che avrebbe avuto. Da quattro anni che va in scena, ogni volta ha qualcosa di nuovo, si trasforma in un certo senso. È un atto d'amore, come una poesia ad una persona amata.

Progetti futuri in cantiere?

Per il futuro sicuramente continuerò a portare in scena Bravo Pour Le Clown e ho pronto un nuovo lavoro che si chiamerà Le Bureau Des Objets Perdus. È ancora una volta un testo onirico e poetico dove la realtà e la finzione si mescolano insieme. Quello che crediamo irreale potrebbe essere invece reale e soltanto improbabile ai nostri occhi. Vorrei debuttare proprio al Teatro Stabile qui a potenza per poi accompagnarlo in giro così come è stato per Bravo pour Le Clown. Spero che venga accolto con lo stesso affetto.

Allora noi non possiamo che augurare il meglio all'attore e ringraziarlo ancora per il tempo gentilmente concessoci.

Tommaso Bifolco

Vittoria importante del Potenza contro la Sarnese

Il Potenza vince 1-0 al "Viviani" contro la Sarnese e mantiene il vantaggio di otto punti sulla Cavese a sette giornate dal termine. Il Potenza vince meritatamente grazie al gol realizzato da Franca dopo aver creato diverse occasioni da rete ed essere rimasto in dieci uomini per l'espulsione di Guaita al 7' della ripresa. Il Potenza ci prova all'inizio di gara con una conclusione debole di Franca e con un'iniziativa di Pepe in collaborazione con Siclari. Altre occasioni per il Potenza sono la punizione di Pepe di poco alta ed una conclusione a lato dello stesso Pepe. All'inizio della partita il Potenza parte bene guadagnando subito due calci d'angolo. Al 7' il Potenza rimane in dieci uomini per l'espulsione con rosso diretto di Guaita. Mister Ragno opta per l'ingresso di Coccia al posto di Pepe. Il nuovo entrato Coccia si rende subito pericoloso con una conclusione al volo respinta da Russo. Al 23' Siclari si rende pericoloso con una conclusione sul primo palo su cui il portiere Russo risponde con un grande intervento. Il Potenza, seppur ridotto in dieci uomini, cerca la vittoria fino alla fine ed al 92' su cross di Coccia dalla destra Franca colpisce di testa in maniera perentoria realizzando il gol vittoria tra il tripudio di tutto lo stadio. Con questa vittoria meritata il Potenza fa un passo molto importante verso la promozione in serie C.

 

Gennaro Baldinetti 

Sottoscrivi questo feed RSS

Chi è online

Abbiamo 155 visitatori e nessun utente online

La Pretoria Social

Ora esatta

Cerca...

Che tempo fa?!

Potenza

Calendario Articoli

« Marzo 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  

Area Riservata

fb iconLog in with Facebook