Log in
A+ A A-

Articoli filtrati per data: Aprile 2018

Vittoria interna per il Matera Calcio, Vittoria interna per il Potenza Calcio e promozione in Le ga Pro, sconfitte esterne per l'AZ Picerno e il Francavilla.

Matera, sei d'applausi: Sernicola sul gong firma la vittoria.

Un urlo liberatorio. Magari qualche lacrimuccia è venuta giù. Il Matera Calcio vince e fa commuovere una tifoseria intera. Sernicola realizza il gol vittoria, al fotofinish ed esulta come se non ci fosse un domani. Perché questo è un successo meritato, ma soprattutto voluto e cercato. Il Matera Calcio dalle mille difficoltà fa piccolo il grande Catania. I rimpianti di non partecipare ai play-off sono davvero tanti.

Domenica 29 aprile 2018 alle ore 17:30 si è giocata la trentasettesima giornata, la diciannovesima giornata di ritorno del campionato di Lega Pro, girone C.

Il Matera Calcio di mister Auteri allo stadio "XXI Settembre - Franco Salerno" di Matera, vince per 2 a 1 contro il Catania, le reti, al 43' del primo tempo i padroni di casa del Matera Calcio passano in vantaggio con Di Livio, al 50' del secondo tempo gli ospiti del Catania pareggiano con Russotto e al 91' del secondo tempo arriva il nuovo vantaggio per il Matera Calcio con Sernicola.

Rieccoci in serie C!

Al Viviani contro un ostico Taranto, i rossoblù potentini timbrano, col punteggio di 3 a 1 il passaggio di categoria. Era destino che si dovesse festeggiare nel "Tempio" di Via Marconi, dinanzi al "popolo amico"! Si era in seimila, forse settemila, o qualcosa di più, a "spingere" i "leoni rossoblù" a scrivere una pagina di Storia della Società più antica della Basilicata. Coreografia, come al solito, intigrante!

In 35' minuti la partita è chiusa, con una gara ottimamente condotta, l'attesa del triplice fischio per la pacifica invasione di campo e per l'inizio dei festeggiamenti.

Il "popolo potentino" da tanto tempo, troppo era privo di affermazioni, successi e piaceri.

Erano lustri, per la precisione undici anni, che non si brindava. CIN CIN!

E' fetsa grande in campo e negli spogliatoi, è festa grande al Viviani, nei ritrovi, per le vie; è festa grande nella piazza principale della città.

L'intera comunità sembra impazzita da un entusiasmo tanto spontaneo quanto contagioso. Caroselli di auto, con bandiere al vento e con suoni strombazzanti. E' questo, sono convinto, è solo un piccolo anticipo!

Ci sarà occasione e tempo per un'anlisi più accurata e particolare, ma penso, senza alcun dubbio, che il merito di questa promozione e di questo nuovo modo di approcciarsi al calcio lo si deve principalmente al Presidente Salvatore Caiata che, contro lo scetticismo generale, contro la negatività imperante, contro il pessimismo dilagante, ha preso per mano la sua creatura Potenza Calcio, la ha imposto un nuovo nome, S. C. 1919, l'ha nutrita, svezzata, curata, cresciuta, l'ha fatto impegnare e le ha fatto compiere il salto di qualità!

Ieri lo spazio è stato dedicato solo alla festa, ai brindisi, ai fuochi pirotecnici, ai fumogeni, ai canti, ai cori, alle danze. E alle bandiere che fluttavano nell'aria, alle sciarpe che ondeggiavano sopra il capo, alle magliette intrise di lacrime di commozione, al totem storico. Tutte rigorosamente ROSSOBLU'.

Ha emozionato vedere appassionati, con meno capelli e più "primavere", con le lacrime agli occhi, "aggirarsi" con una "vissuta" sciarpa attorcigliata al collo. Tanti bambini a sventolare vessilli bicolori, molte donne a testimoniare uno spiccato senso di appartenenza. Ciò conferma che la gente vuole partecipare ed appassionarsi.

I due colori dominanti della festa: il ROSSO, della passionalità e dell'energia vitale, che ben si compensa col senso di tranquillità ed equilibrio del BLU.

Ecco ... il sogno si dissolve e la realtà appare nel suo massimo splendore.

Bentornata SERIE C.

Domenica 29 aprile 2018 alle ore 15:00 si è giocata la trentaseiesima giornata, la sedicesima giornata di ritorno del campionato di Serie D, girone H.

Il Potenza Calcio di mister Ragno allo stadio "Alfredo Viviani" di Potenza, vince per 3 a 1 contro il Taranto, le reti, all'11' del primo tempo i padroni di casa del Potenza Calcio passano in vantaggio con Russo, al 20' del primo tempo arriva il raddoppio del Potenza Calcio con Guaita, al 35' del primo tempo arriva la terza rete per il Potenza Calcio con Franca e all'88' del secondo tempo gli ospiti del Taranto vanno in rete con Diakitè.

L'AZ Picerno di mister Arleo allo stadio "Felice Squitieri" di Sarno, perde per 3 a 0 contro la Sarnese, le reti, al 4' del primo tempo i padroni di casa della Sarnese passano in vantaggio su calcio di rigore con Elefante, al 57' del secondo tempo arriva il raddoppio per la Sarnese ancora co su calcio di rigore con Elefante che sigla la sua doppietta e al 73' del secondo tempo arriva il tris per la Sarnese con Petricciuolo.

Il Francavilla di mister Lazic allo stadio "Ugo Gobbato" di Pomigliano d'Arco, perde per 4 a 3 contro il Pomigliano, le reti, al 14' del primo tempo i padroni di casa del Pomigliano passano in vantaggio con Labriola, al 50' del secondo tempo arriva il raddoppio per il Pomigliano ancora con Labriola che sigla la sua doppietta, al 58' del secondo tempo gli ospiti del Francavilla accorciano le distanze con Volpicelli, al 60' del secondo tempo arriva la terza rete per il Pomigliano con Alfano, al 64' del secondo tempo il Francavilla accorcia di nuovo le distanze ancora con Volpicelli che sigla la sua doppietta, all'89' del secondo tempo arriva la quarta rete il poker per il Pomigliano con Marzullo e al 92' del secondo tempo arriva la terza rete del Francavilla con Del Prete.

 

Michele Saporito  

 

 

Domenica 29 aprile 2018 si è giocata la trentasettesima giornata, la diciannovesima giornata di ritorno del campionato di Lega Pro, girone C.

Festa Potenza, dopo otto anni è promozione in Lega Pro

EX VIGILE URBANO POTENTINO UCCIDE IL FIGLIO 37ENNE E POI SI TOGLIE LA VITA

Omicidio- suicidio nella mattinata di oggi a Potenza Una tragedia familiare .  Un ex vigile urbano Giovanni Tramutola  di 66 anni alle 06.30 di questa mattina ha ucciso il figlio 37enne Giuseppe e poi si tolto la vita con la stessa arma sembra dopo una lite furibonda , i due risiedevano in una villetta a Chianchetta al Rione Betlemme nei pressi del carcere potentino . Il corpo di Giuseppe è stato ritrovato in una "Fiat Punto"nel cortile della villetta mentre il padre si è sparato davanti l'abitazione ed  è morto durante il  trasporto in ospedale . A dare l'allarme un altro figlio che al rumore degli spari ha subito chiamato il 113.

Incredulità e disperazione  da parte dei familiari e amici che subito dopo la notizia si sono ritrovati davanti la villetta. Sui motivi sono ancora in corso le indagini. Sul posto sono giunti due magistrati, il Procuratore aggiunto Francesco Basentini e la p.m.Anna Gloria Piccininni per coordinare le indagini condotte dalla Polizia. La scientifica sta effettuando rilievi sull'automobile , mentre gli investigatori stanno interrogando i familiari ed amici per verificare se nell'ultimo periodo vi siano stati litigi tra padre e figlio.

 

Angela Rondanini

Il Potenza Calcio sconfitto a Nardò ed ora è a +5 sulla Cavese

Il Potenza Calcio perde 1-0 a Nardò contro la formazione salentina ed è costretto a rinviare la festa promozione anche per la vittoria della Cavese a Gragnano; ora i rossoblu hanno 5 punti di vantaggio sulla Cavese a 2 gare dal termine. Sconfitta meritata per i rossoblu con i salentini che hanno creduto maggiormente nella vittoria rispetto al Potenza, ora i rossoblu dovranno conquistare 2 punti nelle ultime 2 gare di campionato per conquistare la promozione matematica in Lega Pro. Mister Ragno schiera in porta Mazzoleni al posto di Breza, in difesa gioca Sicignano al posto di Di Somma con Bertolo e Russo a comporre il reparto difensivo, coppia di attacco composta da Franca e Siclari. All'11' ci provano i locali con Mangione su cross di Palmisano. Il portiere rossoblu Mazzoleni è costretto ad uscire 2 volte di testa in uscita. Il Potenza si rende pericoloso con Franca il cui tiro cross viene parato da Mirarco e con un tiro di Pepe che termina a lato. Nella ripresa Cavaliere per il Nardò vicino al gol su cross di Palmisano. Il rossoblu Coccia sfiora il gol con un tiro che termina di poco a lato mentre i salentini rispondono con Mangione sul cui tiro vi è la grande risposta di Mazzoleni. Il Potenza va vicinissimo al vantaggio con Franca che colpisce la traversa su servizio di Di Senso. Al 36' della ripresa errore in disimpegno del rossoblu Guadalupi con palla che termina dopo un rimpallo a Cavaliere che realizza il gol del vantaggio per il Nardò. Nel finale i salentini vanno vicini al gol del 2-0 con un tiro di Caporale. Termina 1-0 per il Nardò. Domenica prossima il Potenza ospiterà al "Viviani" il Taranto e cercherà di conquistare la vittoria che significherebbe promozione matematica in Lega Pro.

 

Gennaro Baldinetti

Vittoria esterna per il Matera Calcio, sconfitta esterna per il Potenza Calcio, vitorie interne per l'AZ Picerno e per il Francavilla.

Matera, è un'impresa al Matera al Degli Ulivi: Casoli manda ko la Fidelis.

La migliore prova che si poteva chiedere a questo Matera.

IUna prova importante con tre punti essenziali per guardare avanti. Cosa accadrà lo scopriremo nei prossimi giorni, ma i biancoazzurri da Andria portano a casa una vittoria fondamentale.

Domenica 22 aprile 2018 e lunedì 23 aprile 2018 si è giocata la trentaseiesima giornata, la diciotessima giornata di ritorno del campionato di Lega Pro girone C.

Il Matera Calcio di mister Auteri allo stadio "Degli Ulivi" di Andria alle ore 18:30, vince per 0 a 1 contro la Fidelis Andria, la rete per gli ospiti del Matera Calcio arriva al 40' del primo tempo con Casoli.

Uno scivolone imprevisto e da dimenticare!

Sconfitta inattesa che non pregiudica il cammino verso la promozione.

"Domenica prossima al Viviani col Taranto, sarà la partita dell'anno" con queste parole mister Ragno nel dopogara di Nardò sintetizza l'umore dello staff rossoblù, già proteso alla prossima sfida.

In terra salentina, i rossoblù non riescono a timbrare il passaggio di categoria, subendo la sconfitta per 1 a 0.

Subiscono il gol al minuto 81' del secondo tempo con Cavaliere, che approfitta di una distrazione difensiva, scaturita da un errato disimpegno di Guadalupi. E dire che nell'azione precedente Carlos Franca aveva colpito la traversa dopo una percussione offensiva; purtroppo, questa, è stata realmente l'unica azione d'attacco e pericolosa.

Il Potenza Calcio, è inutile negarlo, non ha giocato bene anzi forse ha offerto una delle peggiori prestazioni della stagione. Stanchezza fisica e mentale che ha bloccato ogni iniziativa e qualsiasi inventiva, per costruire azioni ficcanti e vincenti.

Contrariamente al solito, è stata questa, forse, l'unica partita decisiva ed importanmte della stagione, non "azzeccata" dalla squadra rossoblù.

Il Nardò non ha regalato nulla, volendo forse offrire ai propri sostenitori una testimonianza di attaccamento ai propri colori.

Il Nardò dopo il pareggio per 0 a 0 conquistato nel girone d'andata contro il Potenza Calcio riesce a sconfiggere la capolista che, con questa, tocca il numero di tre partite perse in tutto il torneo.

La delusione sei supporters rossoblù, riuniti in rilevante numero al Viviani, per seguire al grande schermo è palpabile, trasferta vietata per loro, anche se il margine di cinque punti, è un "tesoretto" di tutto rispetto, che fa stare sufficientemente tranquilli.

Non preoccupa il fatto che la Cavese vincendo, in campo esterno, con il Gragnano ha rosicchiato tre punti alla capolista, Potenza Calcio (77 punti), Cavese (72 punti).

Domenica 22 aprile 2018 si è giocata la trentaduesima giornata, la quindicesima giornata di ritorno del campionato di Serie D girone H.

Il Potenza Calcio di mister Ragno allo stadio "Giovanni Paolo II" di Nardò alle ore 15:00, perde per 0 a 1 contro il Nardò, la rete per i padroni di casa del Nardò arriva all'81' del secondo tempo con Cavaliere.

L'AZ Picerno di mister Arleo allo stadio "Donato Curcio" di Picerno alle ore 15:00, vince per 4 a 1 contro l'Aversa Normanna, le reti, al 1' del primo tempo i padroni di casa dell'AZ Picerno passano in vantaggio con Romano, al 2' del primo tempo gli ospiti dell'Aversa Normanna pareggiano con Giacobbe, al 24' del primo tempo arriva il nuovo vantaggio dell'AZ Picerno ancora con Romano che fa doppietta, al 45' del primo tempo l'AZ Picerno segna la terza rete con E. Esposito, al 58' del secondo tempo arriva la quarta rete per il poker dell'AZ Picerno ancora con E. Esposito che fa doppietta.

Il Francavilla di mister Lazic allo stadio "Nunzio Fittipaldi" di Francavilla in Sinni alle ore 15:00, vince per 4 a 2 contro l'Audace Cerignola, le reti, al 9' del primo tempo i padroni di casa del Francavilla passano in vantaggio con Volpicelli, al 12' del primo tempo gli ospiti dell'Audace Cerignola pareggiano con Morra, al 48' del secondo tempo arriva il nuovo vantaggio del Francavilla con Volpicelli su calcio di rigore, al 54' del secondo tempo il Francavilla segna la terza rete con Masini, al 76' del secondo tempo il Francavilla segna la quarta rete per il poker ancora con Volpicelli che fa tripletta e all'86' del secondo tempo l'Audace Cerignola va in rete con Longo.

Con questa tripletta Emilio Volpicelli è primo nella classifica marcatori con 26 rete, 7 delle reti fatte su calcio di rigore, seguito da Carlos Franca con 24 reti, 5 reti fatte su calcio di rigore.

 

Michele Saporito

 

"Build up your future: storia, identità e territorio". Incontro con Pino Aprile

A Potenza, nella giornata del 18 aprile 2018, presso l’aula Amatucci del polo scientifico dell’Università degli Studi della Basilicata, alle ore 16.00, si è tenuto il primo evento del progetto “Build up your future”, organizzato dall’associazione Identitariamente Unibas, dal titolo “Storia, identità e territorio”, moderato da Nicola Manfredelliche con l’intervento di Pino Aprile, giornalista e scrittore.

L’incontro si è svolto in due parti.

Nella prima fase, la presidente dell’associazione, Alba Di Lucchio, ha illustrato ai presenti il progetto “Build up your future” mostrando come esso sia un luogo, in cui le eccellenze possano condividere le loro competenze. Da qui viene introdotto l’iniziativa sottolineando come un aspetto importante sia la conoscenza di sé e del proprio territorio al fine di avere chiara la propria identità in modo da poter costruire un futuro migliore e con maggior consapevolezza delle proprie radici.

Di qui, la parola è passata a Nicola Manfredelli, il quale ha sottolineato, in primo luogo,  l’importanza del proprio patrimonio storico come legame per la propria identità. In secondo luogo, ha introdotto l’intervento di Pino Aprile illustrandone la carriera.

Nella seconda fase, si è tenuto l’intervento di Pino Aprile, il quale partendo dall’idea di guardare gli eventi storici del Sud Italia con un occhio diverso, alla luce delle recenti ricerche, in modo da rileggere la storia da un’ottica diversa. La sua analisi è partita dai fatti della seconda guerra di indipendenza e dagli anni successivi all’unità di Italia (1861), in cui  viene evidenziato come quelli eventi  non furono legati ad una guerra di liberazione dall’oppressore borbonico, ma ad una vera invasione da parte dello Stato Sabaudo che ha generato delle conseguenze importanti nella realtà del regno borbonico come: la piemontizzazione del meridione, la distruzione dell’economia e l’inizio del flusso migratorio verso il nord.

Da ciò – continua lo scrittore – sono derivati due aspetti: la perdita della memoria e dell’identità, che consiste nel tentativo da parte del colonizzatore di cancellare la cultura e le tradizioni del popolo colonizzato e tale processo si avvale tra gli strumenti anche della sostituzione della lingua, un esempio è stata la scomparsa di alcuni dialetti, e l’epigenetica, cioè la trasmissione genetica dello status di sconfitto che ha generato e genera attualmente –secondo Pino Aprile – una serie specifica di comportamenti che rendono il divario Nord- Sud ancora più ampio in quanto quest’ultima realtà non è in grado di reagire al proprio status di realtà sconfitta e sottomessa. La soluzione proposta per risolvere questo problema è stata quella di recuperare la propria identità storico- culturale in modo da fermare tale processo epigenetico rendendo le problematiche delle opportunità di crescita.

Le conclusioni dell’incontro sono state affidate alla presidente Di Lucchio, la quale ha rimarcato la necessità della riscoperta della propria identità storico- culturale in modo da rivalutare il proprio territorio.

 

Giuseppe R. Messina

BLACK SATURDAY DI PRIMAVERA.

Farmacia Perri in Piazza Matteotti n. 11/12 a Potenza (PZ) Cap. 85100

Numero di telefono: 0971/21148

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

http://www.farmaciaperri.com

BLACK SATURDAY DI PRIMAVERA, sconti fino al 70%.

Solo sabato 21 aprile 2018 dalle ore 9:00 alle ore 13:30 e dalle ore 16:30 alle ore 20:30 puoi trovare i tuoi prodotti preferiti fino al 70% di sconto. E' un'occasione che non puoi farti sfuggire!

 

Michele Saporito

GIORNALISMO LUCANO IN LUTTO: ADDIO A ROCCO BRANCATI

Si è spento questa mattina all'età di 68 anni  Rocco Brancati giornalista, antropologo, professore, uomo di cultura.

Giornalista pubblicista dal 1973 e professionista dal 1979, è stato in questi anni il principale divulgatore della cultura della Tgr Basilicata  Con i suoi servizi ha raccontato la Basilicata dei Premi letterari e delle tante pagine di storia importanti quanto sconosciute al grande pubblico.

Si è occupato prevalentemente di cultura, prima come redattore del quotidiano Il Mattino di Napoli  e successivamente alla Rai. Dal 1999 è stato vice caporedattore vicario della TGR, la Testata Giornalistica Regionale, della sede della Basilicata. E' stato docente dell'Università della Basilicata a contratto di Teorie e Tecniche del Linguaggio Radiotelevisivo del corso di Laurea in Scienze della Comunicazione. Ha presieduto per tanti anni la "Commissione premi UNPLI Basilicata"

Autore di numerose pubblicazioni, Rocco Brancati, a conferma del suo multiforme impegno nel mondo della cultura, è stato componente della Deputazione di Storia Patria per la Lucania, membro della giuria di saggistica del Premio Letterario Basilicata, cittadino onorario di Tursi e di Aliano, presidente onorario del circolo culturale “Il Portale” di Pignola, direttore responsabile del Bollettino storico della Basilicata, presidente del circolo Unesco del Vulture.La camera ardente sarà allestita a Potenza, dalle ore 16.00 presso l’Associazione della Stampa di via Mazzini 23. I funerali si celebreranno domani mattina a Potenza, nella chiesa di San Giovanni Bosco alle ore 10,30.

 Alla famiglia del giornalista vanno le sincere condoglianze della nostra Redazione.

 

Angela Rondanini

Il Potenza Calcio vince 4-0 contro il Picerno ed è ad un passo dalla C

Il Potenza Calcio vince 4-0 al "Viviani" contro il Picerno e si avvicina alla promozione in serie C. Davanti ad oltre 6000 spettatori il Potenza Calcio "vendica" la sconfitta subita a Picerno per 5-3 ed ora è a 2 punti dalla promozione matematica in serie C. Vittoria larga e meritata per i rossoblu, la squadra di mister Ragno è stata praticamente perfetta. Mister Ragno schiera i suoi col 3-5-2 con l'impiego in difesa del trio composto da Russo, Bertolo e Di Somma mentre a centrocampo agiscono centralmente Esposito, Coppola e Guadalupi con Guaita e Panico sulle fasce. Al 3' il Potenza Calcio passa in vantaggio grazie al gol realizzato di testa da Bertolo. Al 12' Potenza vicino al 2-0 con un colpo di testa di Franca di poco a lato su cross di Guaita. Bertolo per il Potenza Calcio va vicino alla doppietta con la sfera di poco a lato. Il portiere del Picerno Ioime è costretto a lasciare il campo per un risentimento muscolare e viene sostituito da Romaniello. Al 42' Siclari realizza il 2-0 per il Potenza Calcio su servizio di Franca. Il primo tempo si chiude con un'iniziativa dei melandrini di Esposito ma Langone gli toglie la possibilità della conclusione. Il primo tempo si chiude 2-0 per il Potenza Calcio. All'inizio della ripresa ci prova il Potenza Calcio con un colpo di testa di Franca con il portiere ospite Romaniello a fare una buona guardia. Lo stesso portiere ospite è attento ed interviene su un tentativo di Guadalupi. Al 21' della ripresa terzo gol del Potenza Calcio realizzato su punizione da Vincenzo Pepe. Al secondo minuto di recupero Di Senso per il Potenza Calcio realizza il 4-0 definitivo su rigore per un tocco con la mano di Giordano. Domenica prossima il Potenza Calcio sarà impegnato a Nardò contro la formazione salentina.

 

Gennaro Baldinetti

"Getogether: Volti tra volti. Intervista a Filippo Solimando"

A Potenza, nella giornata del 16 aprile 2018, presso l’aula A4 del polo scientifico dell’Università degli studi della Basilicata, sito nel rione di Macchia Romana, si è svolto il secondo incontro dal titolo “Volti tra i volti” del progetto denominato “geTogether”, organizzato dalle associazioni universitarie Ucal – Universitari Cattolici dell’Ateneo Lucano e YoUni e dal circolo culturale del seminario maggiore di Basilicata e che ha goduto della partecipazione di Giuseppe Scanniello, docente di elementi di ingegneria del software, e di don Enzo Appella, docente di sacra scrittura. In occasione di questo evento, abbiamo avuto modo di poter scambiare due parole con uno degli organizzatori: Filippo Solimando, presidente dell’UCAL.

 

D: Raccontaci le motivazioni che vi hanno portato a realizzare questi incontri. Quali erano le aspettative che  vi eravate preposti all’inizio e se queste finora sono state attese?

R: L’idea principale che ci ha spinto a realizzare questo incontro è stata, come detto durante l’apertura, quella di creare per gli studenti dell’Unibas qualcosa che potesse coinvolgere tutti, indipendentemente dal corso di studi, proprio per questo motivo abbiamo affrontato un tema che potesse interessare chiunque. Infatti l’obbiettivo principale che ci eravamo preposti era quello di lavorare tutti insieme, perché sarebbe davvero un bel segnale riuscire a unire tutte le associazioni studentesche per organizzare un unico progetto, in quanto cerchiamo tutti di perseguire un unico obbiettivo ovvero il benessere degli studenti e nessuno meglio di noi associazioni può farlo dal momento che nell’associazionismo si formano legami famigliari indissolubili.

 

D: Come si è svolto quest’incontro?

R: L’incontro è stato il secondo di un progetto che abbiamo denominato “geTogeher” proprio per far passare l’idea del lavoro comune che abbiamo cercato di svolgere. L’incontro è stato incentrato su due interventi, il primo è stato del professore don Enzo Appella, docente di Sacra Scrittura nella pontificia facoltà di scienze teologiche che si è concentrato sulle relazioni di stampo umano partendo dal pensiero filosofico di alcuni pensatori per arrivare a parlare delle relazioni anche in ambito biblico, mentre il secondo intervento è stato del prof. Giuseppe Scanniello, docente di elementi di ingegneria del software presso l’Unibas che si focalizzato sulle relazioni di stampo virtuale partendo dall’idea generale di informatica per addentrarsi sempre di più nello specifico delle relazioni virtuali riferendosi soprattutto ai social network. Infine è iniziato il dibattito che ha coinvolto molto gli studenti.

D:Cosa, secondo te, i presenti si sono portati a casa?

R: Come ha detto il presidente dell’associazione YoUni Donato Pio Montesano il nostro obbiettivo era quello che di inserire nel cuore dei ragazzi dei dubbi, ovvero profonde domande che potessero farli crescere e devo dire che grazie ai due professori siamo riusciti a pieno a farli entrare nei ragazzi dal momento che sono stati tutti molto motivati anche nella partecipazione attiva all’evento.

Al termine di questa nostra chiacchierata non ci resta che salutare Filippo ringraziandolo e augurando a lui e alla sua associazione di continuare a far riflettere il mondo accademico su queste tematiche.

 

Giuseppe R. Messina

MARIA LA TORRE: ATTRICE LUCANA IN UN CASTING PER UNA SERIE TV

Maria La Torre, giovane attrice lucana, porta avanti la sua passione per il cinema. Pochi giorni fa è arrivato l'annuncio della sua partecipazione ad una serie tv con Maria Grazia Cucinotta, ma per saperne di più abbiamo intervistato il giovane talento. In realtà fin da piccola, afferma Maria, mi è sempre piaciuto imitare e simulare delle situazioni. La molla d'ispirazione è stata la progettazione di un cortometraggio quando la giovane attrice frequentava le scuole medie presso Bella, il suo paese. Da allora ha iniziato a proporsi ai casting e successivamente ha intrapreso lo studio della dizione e della recitazione in modo da essere contattata più spesso. Ben sappiamo che il mondo dell'arte al giorni d'oggi è difficile, e per di più quello del cinema, ma la nostra Maria dice di non arrendersi, infatti ha costantemente frequentato stage intensivi di recitazione cinematografica con il pluripremiato regista Vito Palumbo e l'attore Ettore Bassi. Della sua carriera ecco cosa ci dice: "Attualmente mi cimento nell'amatoriale, ma per quanto riguarda progetti esterni ho preso parte al videoclip di Cielo Rosso di Mariella Nava e, probabilmente, nel mese di maggio prenderò parte, da comparsa, in un lungometraggio."

Qual è stato il principale motivo che ora ti porta a lavorare in una serie tv?

Come tutti i casting questo per la serie tv è semplicemente una prova, voglio mettermi in gioco, a prescindere da come vada. Le votazioni su Instagram, per quanto riguarda la fase preliminare, sono ancora attive, perciò ho ancora bisogno del sostegno di tante persone affinché venga contattata per il provino per la successiva partecipazione al corso di recitazione gratuito presso la Action Academy dove verranno scelti i 15 protagonisti.

Inutile negare l'evidente voglia e forza di volontà di questa ragazza nei confronti della propria passione, ed è proprio questo non mollare che porta inevitabilmente nella vita ottimi risultati. L'attrice lucana, una volta finito il liceo, ha intenzione di candidarsi al Centro Sperimentale di Cinematografia a Roma, o comunque una buona scuola/accademia di recitazione che la porti a perfezionare le tecniche recitative. Inoltre ha anche intenzione di approfondire i suoi studi sulle Neuroscienze.

È sempre gratificante vedere giovani così talentuosi e volenterosi di imparare e raggiungere il proprio sogno. Non possiamo quindi far altro che augurare il meglio all'artista lucana con cui resteremo in contatto per altri aggiornamenti.

Tommaso Bifolco

Sottoscrivi questo feed RSS

Chi è online

Abbiamo 254 visitatori e nessun utente online

La Pretoria Social

Ora esatta

Cerca...

Che tempo fa?!

Potenza

Calendario Articoli

« Aprile 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

Area Riservata

fb iconLog in with Facebook