Log in
A+ A A-

Articoli filtrati per data: Gennaio 2019

ALL'AUDITORIUM DI POTENZA DI SCENA LE TARANTULE

Il quinto concerto offerto dall'Ateneo Musica Basilicata presso l'Auditorium del Capoluogo,nel corso di questa 32^ stagione concertistica,é stato incentrato su un tipo di musica che é stata presentata in citta' diverse volte da svariate fonti,ma l'ncontro di oggi non é stato usuale,anzi ha avuto un certo che di inconsueto fin dalla presentazione sul palco del gruppo che si é mostrato evidenziando taluni strumenti per noi insoliti,quali il violino barocco,la tiorba,i tamburi a cornice,la tzura',l'immancabile tamburello e ovviamente danzatrici e voci narranti:

l'intero spettacolo é stato incentrato sulla " terapia musicale del tarantismo nelle forme antiche, ha proposto tarantelle e pizzicate dal 600' ad oggi,frutto di ricerca storica e filologica", che come le precedenti Pelendra ,Dama di Provenza,,la Guaracha ecc. resta l'unica forma musicale presente nella terapia,anche se si evidenzia in forme e affetti diversi;

non a caso esiste la tarantella dal tono frigio,oppure vivace e travolgente,austera e languida e triste, insomma una mistura di varieta' che coinvolge anche il ritmo.

L'aspetto terapeutico viene sempre mantenuto nel sud della Puglia e Spagna,successivamente la danza assume il nome di "pizzica ", dal morso della tarantola,e viene vista come un rito esorcistico liberatorio potentemente suggestivo.

Questi contenuti sono stati eccellentemente espressi dalla formazione musicale " Ensamble Terra D'Otranto " gruppo di musicisti professionisti specializzati nell'esecuzione di musica tardo - rinascimentale e barocca,i cui studi spesso si svolgono tra Italia,Francia,Belgio e Inghilterra e si preoccupano di riportare alla luce le opere piu' importanti degli autori della Terra d'Otranto, proprio come hanno fatto questa sera, di fronte al pubblico potentino che li ha apprezzati molto,principiando dal 600', percorrendo il 700' dove si intravede anche una forte influenza spagnola per poi soffermarsi in Puglia,dove negli anni a venire si caratterizza soprattutto come pizzica.

Un cammino musicale forte e vario che ha visto questo gruppo ottenere anche prestigiosi riconoscimenti,per esempio il cortometraggio " Tarantule,antidoti e folie ",prodotto da RAi 2 ha ricevuto la menzione d'onore al Festival Internazionale di Varsavia,ha fruttato loro incisioni e registrazioni nonche' recensioni di importanti riviste musicali presentati dalla rai italiana e dalla radio Vaticana.

Un cammino importante e significativo che auguriamo loro essere sempre piu' fruttuoso.

 

LUCIANO GENTILE 

foto fonte facebook

Matera sconfitto in casa dalla Vibonese, il Potenza riposa, rinviata per neve AZ Picerno-Nola, vittoria dell'F.C. Francavilla in casa contro il Fasano e rinviata per neve Rotonda-Turris.

Domenica 27 gennaio 2019 si è giocata la ventitresima giornata del campionato di Lega Pro girone C 2018/2019.

Il Matera perde 1-6 in uno stadio deserto. E nessuno parla.

Vuoto assoluto.

Il Matera di mister Imbimbo allo stadio "XXI Settembre-Franco Salerno" di Matera alle ore,  perde 1-6 contro la Vibonese, le reti, al 4' del primo tempo gli ospiti della Vibonese passano in vantaggio con Allegretti, al 14' del primo tempo arriva il raddoppio per la Vibonese con Taurino, al 22' del primo tempo la terza rete della Vibonese ancora con Taurino, al 28' del primo tempo la Vibonese cala il poker con Collodel al 35' del primo tempo la quinta rete per la Vibonese ancora con Allegretti che sgla la sua doppietta, al 36' del primo tempo lasesta rete della Vibonese ancora con Taurino che sigla la sua tripletta e all'87' del secondo tempo i padroni di casa del Matera segnanoil goal della bandiere con un'autorete di Zampaglione.

Il potenza ha ripreso oggi gli allenamenti per preparare un "ciclo terribile" di 5 partite in 15 giorni.

Ultimi momenti di relax.

Prima del "rompete le righe" quadrangolare in famiglia con la vittoria del quintetto sudamericano.

Mercato: mister Raffaele si aspetta qualche rinforzo prima della chiusura della sessione invernale.

Turno di riposo per il Potenza.

Domenica 27 gennaio 2019 si è giocata la ventunesima giornata del campionato di Serie D girone H 2018/2019.

Serie D girone H. Lo stadio "Donato Curcio" di Picerno è innevato, l'AZ Picerno si allena allo stadio "Ultimo Minuto" di Eboli.

AZ Picerno-Nola rinviata a data da destinarsi per neve.

Una sua rete permette all'F.C. Francavilla di tornare al successo. Rossoblù  di misura sulla città di Fasano.

Lavora pesca il jolly.

Lazic si tiene i tre punti "iniezione di fiducia".

"Contava solo vincere. Siamo stati più furbi".

L'F.C. Francavilla di mister Lazic allo stadio "Nunzio Fittipaldi" di Francavilla in Sinni alle ore 14:30, vince per 1-0 contro la città di Fasano, la rete al 14' del secondo tempo con Lapora.

Domenica 27 gennaio 2019 si è giocata la ventunesima giornata del campionato di Serie D girone I 2018/2019.

Rotonda-Turris rinviata per neve.

 

Michele Saporito 

Turno infrasettimanale per la Lega Pro girone C, vittoria a tavolino per 3-0 per il Catania contro il Matera e pareggio a reti inviolate tra il Potenza e Juve Stabia.

Mercoledì 23 gennaio 2019 si è giocata la ventiduesima giornata la terza giornata di ritorno del campionato di Lega Pro 2018/2019.

Serie C - Catania-Matera non si è giocata: gli ospiti del Matera non si sono presentati. 

Catania-Matera 3-0 a tavolino: Finisce senza iniziare! Gli etnei allo stadio, ma manca il Matera.

Il Matera di mister Imbimbo non si è presentato allo stadio "Angelo Massimino" di Catania perdendo a tavolino per 3-0, la partita aveva inizio alle 20:30.

Potenza-Juve Stabia 0-0. Caserta: "pareggio giusto non era una partita facile".

Potenza-Juve Stabia 0-0. Il DG Filippi e Allievi all'uniscono: "Bella partita risultato giusto".

Potenza-Juve Stabia 0-0. Vespe ancora imbattute. All'Alfredo Viviani pari nei legno e nel risultato.

Il Potenza di mister Raffaele allo stadio "Alfredo Viviani" di Potenza alle ore 20:30, pareggia a reti bianche 0-0 contro le vespe della Juve Stabia capolista del girone.

 

Michele Saporito 

GIORNO DELLA MEMORIA: INIZIATIVE PER NON DIMENTICARE

Con una legge del 20 luglio 2000 la Repubblica Italiana ha istituito il Giorno della Memoria e ha individuato come data simbolica per la sua celebrazione quella del 27 Gennaio, a ricordo del giorno in cui, nel 1945, i soldati dell’Armata Rossa abbattevano i cancelli di Auschwitz e liberavano i prigionieri sopravvissuti allo sterminio del campo nazista.  Ricordare la Shoah, ossia lo sterminio del popolo ebraico, ma anche le leggi razziali, la persecuzione italiana nei confronti dei cittadini ebrei, le vittime innocenti e le immani brutalità è stata ritenuta, quindi, una necessità. Prendersi sulle spalle, con una legge volta a tenere vivo il ricordo ogni giorno, tutto il terribile peso di quello che è stato e la responsabilità, grande e importante, di fare in modo che cose simili non accadano mai più. Un rischio che, al contrario di quanto possa apparire ai più ottimisti, è assai concreto, poiché, riprendendo le parole di Primo Levi nei “Sommersi e i salvati”: “È avvenuto, quindi può accadere di nuovo”. Un giorno dedicato alla Memoria, per raccontare quello che è stato, per ripercorrere le pagine nere di una fase storica terribile. È accaduto, è avvenuto, e il più atroce orrore della storia, svelato al Mondo quel 27 Gennaio di 74 anni con l’apertura delle porte del campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau, non può e non deve essere dimenticato.

I giovani rappresentano la “spugna della verità”. Essi hanno il compito di “assorbire” dai grandi, dai racconti, dalle testimonianze e dalle immagini quello che è stato, per continuare a tenere viva la memoria e per spegnere sul nascere ogni possibile e sempre presente focolaio di odio. Gli adulti, gli insegnanti, gli educatori, i genitori e i rappresentanti di ogni realtà hanno il dovere di non cedere alla tentazione che il tempo trascorso abbia annullato ogni possibile rischio. Il pericolo più grande, infatti, è rappresentato proprio dall'oblio di ciò che è stato. A Potenza diverse saranno le iniziative per celebrare il giorno della Memoria e per sensibilizzare ad una cultura che ripudi ogni forma di violenza, di odio e di discriminazione.

Presso l’I.I.S. Einstein-De Lorenzo di Potenza è in corso la mostra fotografica “Vittime e carnefici: immagini per non dimenticare”. La mostra, a cura del professor Vincenzo Bochicchio, ripercorre le fasi storiche delle atrocità perpetuate negli anni del nazismo. Con immagini che sono emblematiche di quello che è stato, che sembrano parlare e che immergono chi le osserva in una pagina storica atroce ma che è importante conoscere. Scatti accompagnati, poi, dalla voce del professor Bochicchio, in grado di “accompagnare” con parole semplici e dirette il visitatore in quello che è stato, inducendo in esso naturali riflessioni. La mostra è presente presso la sede di via R. Danzi (Malvaccaro) ed è visitabile ogni giorno, fino al 2 Febbraio, dalle ore 09:00 alle ore 12:00. Sabato 26 Gennaio la mostra sarà visitabile anche di pomeriggio, dalle 15:30 alle 19:30, e domenica 27 di mattina dalle 10:00 alle 13:00.

Il Comune di Potenza, invece, in collaborazione con l’Associazione “Letti di Sera”, ha organizzato due eventi per celebrare il Giorno della Memoria. Sabato 26, alle ore 09:30, presso il cineteatro “Due Torri”, sarà proiettato per tutti gli studenti delle scuole superiori del capoluogo il film “Perlasca, un eroe italiano”. Il film sarà dedicato alla conoscenza e al ricordo di Perlasca, uomo che non esitò a mettere a rischio la sua vita per salvare quella di migliaia di ebrei. E domenica 27 Gennaio, alle ore 17:30, presso il Teatro Stabile del capoluogo si terrà un Convegno sulla Shoah e sulla figura di Perlasca. All'importante convegno interverranno Franco Perlasca, presidente della Fondazione Perlasca, il professor Donato Verrastro, docente di Storia Contemporanea presso l’Università Degli Studi della Basilicata, che porterà all'attenzione dei presenti il tema “La società italiana e la persecuzione degli ebrei. Storia, cultura e memoria”, ed Elena Vigilante, dottore di ricerca in Storia Moderna e Contemporanea, con un'interessante riflessione su “L’Europa tra pulsioni razziste e leggi discriminatorie”.

Iniziative per conoscere e ricordare. Per rispetto di chi ha patito atrocità assurde, per gratitudine verso chi ha dato la sua vita per salvarne un’altra, per fare in modo che non accada mai più.

Marco Tavassi

Il Potenza blocca sul pari la capolista Juve Stabia

Il Potenza disputa un'ottima gara al "Viviani" contro la capolista Juve Stabia e la blocca sullo 0-0 ottenendo con merito un punto importante. Mister Raffaele schiera i suoi col 5-4-1 con l'impiego dall'inizio del difensore Giosa al debutto in campionato mentre a centrocampo viene schierato il nuovo acquisto Ricci con Franca unica punta. La gara si disputa davanti ad una splendida cornice di pubblico con circa 4000 spettatori di cui 500 tifosi stabiesi al seguito. All'inizio della gara ci prova la Juve Stabia con Viola che viene fermato da Emerson ed il Potenza replica con un tiro di Ricci che viene deviato in corner da Branduani. La Juve Stabia si rende pericolosa al 9' con un tiro di Calò che colpisce il palo mentre pochi minuti più tardi il Potenza risponde con un cross di Coccia su cui Franca non riesce a realizzare arrivando scoordinato. Al 23' il Potenza va vicino al gol con Coccia che colpisce la traversa con una splendida conclusione al volo. Dopo un primo tempo molto bello ed equilibrato con diverse occasioni per entrambe le squadre nella ripresa ci sono meno emozioni rispetto al primo tempo. Il primo tentativo è per gli ospiti con una conclusione alta di Canotto al 61'.Il Potenza ci prova al 72' con un tiro di Guaita che termina a lato. Le due squadre si accontentano di un punto a testa che permette alla Juve Stabia di rimanere al comando della classifica con un vantaggio di 9 punti sul Trapani mentre il Potenza mantiene il decimo posto tenendo accese le speranze in ottica play-off.

 

Gennaro Baldinetti 

 

ALL'AUDITORIUM IL CONNUBIO TRA ARTE E MUSICA

Un appuntamento particolare quello del 20 gennaio 2019 presso l'Auditorium del Capoluogo dal titolo " La Lunga Avventura dell'Arte ", che testimonia il connubio possibile tra arte e musica, in una sfaccettatura di legami ormai disseminati nei secoli, e spiegati da uno dei piu' importanti critici d'arte italiani, ovvero Vittorio Sgarbi, molto noto al pubblico televisivo soprattutto " per aver introdotto modi di comunicare in radicale contrasto con quelli compassati e perbenisti prima di lui dominanti,attribuendo alla figura tradizionale nuove valenze che aggiungono alla competenza di settore, messa a disposizione di un uditorio quanto mai vasto nell'intento prioritario di promuovere l'educazione di massa al patrimonio culturale , un'inedita capacita' intellettuale di spaziare in ogni possibile campo dell'opinione".

Naturalmente non solo tv, anche ispettore e direttore,carica massima presso la Soprintendenza di Venezia, curatore di esposizioni d'arte dedicate a Giotto, De Chirico, Parmigianino, Preti ecc , autore di monografie e molti articoli giornalistici: 

durante lo spettacolo ha parlato delle disseminazioni artistiche dei grandi autori e meno lungo le direttrici marittime dell'Italia, ovvero l'Adriatico, il Tirreno e lo Ionio, lungo i cui percorsi i grandi artisti hanno disseminato le proprie tracce che si tramutano in opere importantissime lasciate nelle chiese,conventi,palazzi di tutta italia, comprendendo anche la stessa Basilicata e le regioni ad essa piu' vicine, esprimendo argomentazioni e immagini spesso riprese anche dal campo musicale avvicinando cosi' strettamente l'arte alla musica, il tutto  con l'ausilio di diapositive che hanno reso maggiormente comprensibile le sue spiegazioni e riferimenti alle opere, delle quali diverse custodite nei paesi della nostra regione;

il tutto inframezzato da esecuzioni musicali dell'Orchestra Ico della Magna Grecia,guidata dal Mo. Michele Nitti, parlamentare, che ha sposato questo " progetto che prende spunto dalla mostra presentata da Sgarbi nel 2015 in occasione dell'Expo di Milano, e raccontata nella sua opera editoriale - l'Italia delle Meraviglie -, un percorso insolito per definire il parallelismo tra la storia dell'arte classica e quella sconosciuta ai piu', un concerto che lega l'arte alle grandi opere del nostro patrimonio artistico - culturale e all'arte dei suoni ".

Le esecuzioni di Respighi e Stravinskij hanno allietato la serata,varia e particolare ma certamente unica e molto interessante sullo sterminato patrimonio artistico della nostra Penisola.

 

LUCIANO GENTILE

foto fonte facebook

Matera sconfitto in casa, il Potenza pareggia a Monopoli, l'AZ Picerno vince a Fasano, l'F.C. Francavilla sconfitto a Andria e Rotonda sconfitto a Acireale.

Domenica 20 gennaio 2019 si è giocata la ventunesima giornata, la prima giornata di ritorno del campionato di Lega Pro girone C 2018/2019.

La Sicula Leonzio cala il poker ai giovani, seppur determinati, della Berretti.

Terza sconfitta di fila per il Matera.

Il tecnico: "Non faccio morire la squadra", presidente segnalato alla procura federale.

Il Matera di mister Imbimbo allo stadio "XXI Settembre-Franco Salerno" di Matera alle ore 14:30, perde per 4-0 contro la Sicula Leonzio, le reti, al 19' del primo tempo gli ospiti della Sicula Leonzio passano in vantaggio con Marano, al 26' del primo tempo arriva il raddoppio della Sicula Leonzio con D'Angelo, al 67' del secondo tempo la terza rete della Sicula Leonzio con Maza e al 70' la quarta rete per il poker della Sicula Leonzio con Bollino.

Ioime superlativo nel contenere il Monopoli, Longo regala un pareggio d'oro.

Potenza, questo è lo spirito giusto.

Ottima prova in vista dell'incontro di mercoledì in casa contro la capolista Juve Stabia.

"Ottima prestazione, era difficile portare punti a casa".

Mister Raffaele: "Fallo di mano inesistente".

Longo: "La mia rete la dedicò a Salas".

Il Potenza di mister Raffaele allo stadio "Vito Simone Veneziani" di Monopoli alle ore 14:30, pareggia 1-1 contro il Monopoli, le reti, al 23' del primo tempo i padroni di casa passano in vantaggio con Magni e al 58' del secondo tempo gli ospiti del Potenza pareggiano con Longo.

Domenica 20 gennaio 2019 si è giocata la ventesima giornata, la terza giornata di ritorno del campionato di Serie D girone H 2018/2019.

Trasferta decisa dall'ucraino con una doppietta. Grande prova di tutta la squadra.

AZ Picerno, Kosovan vale punti d'oro.

Nonostante l'emergenza, la squadra di mister Giacomarro riesce nell'impresa a Fasano.

"Il primato? Andiamo avanti con grande tranquillità".

Mister Giacomarro: "Che gran cuore. Questi ragazzi mi emozionano".

L'AZ Picerno di mister Giacomarro allo stadio "Vito Curlo" di Fasano alle ore 14:30, vince per 1-2 contro il Fasano, le reti, al 12' del primo tempo gli ospiti dell'AZ Picerno passano in vantaggio con Kosovan, al 45+2 del primo tempo arriva il raddoppio dell'AZ Picerno ancora con Kosovan che sigla la sua doppietta e al 75' del secondo tempo i padroni di casa del Fasano accorciano le distanze su calcio di rigore con Montaldo.

La rete dei padroni di casa agli ultimi minuti di recupero del secondo tempo.

F.C. Francavilla, il finale è una beffa.

La formazione di mister Lazic ha gestito con equilibrio nonostante i pochi spunti.

Il mister Lazic: "Gli attaccanti devono passarsi di più la palla".

"Il pareggio sarebbe stato più giusto. I ragazzi mi hanno soddisfatto".

L'F.C. Francavilla di mister Lazic allo stadio "Degli Ulivi" di Andria, alle ore 14:30, perde per 1-0 contro la Fidelis Andria, la rete dei padroni di casa della Fidelis Andria al 90+2 con Siclari.

Domenica 20 gennaio 2019 si è giocata la ventesima giornata, la terza giornata di ritorno del campionato di Serie D girone I 2018/2019.

Il ko di Acireale ha accelerato le trattative per i due calciatori. Si spera nella svolta.

Rotonda, Evacuo e Galdean.

Il presidente Bruno rinforza la squadra con una punta e un centrocampista.

Il Rotonda di mister Barratto allo stadio "Tupparello" di Acireale alle ore 14:30, perde per 2-0 contro l'Acireale, le reti tutte nel primo tempo, al 39' i padroni di casa dell'Acireale passano in vantaggio con Madonia e al 44' arriva il raddoppio dell'Acireale con Manfrellotti.

 

Michele Saporito

Pari prezioso e meritato del Potenza a Monopoli

Il Potenza ottiene un pareggio importante per 1-1 a Monopoli e si prepara tra 3 giorni ad affrontare al "Viviani" la capolista Juve Stabia. Mister Raffaele col 3-4-3 schiera dall'inizio in difesa sulla fascia sinistra il nuovo entrato Sepe al posto di Giron, a centrocampo sono schierati Guaita, Coppola e Dettori mentre in avanti giocano Franca, Genchi ed un altro nuovo acquisto ovvero Bacio Terracino. Dopo una fase iniziale di equilibrio al 23'' il Monopoli passa in vantaggio grazie al gol di Magni dopo uno scambio tra Sounas e Paolucci. Al 30' il rossoblu Dettori serve ottimamente Bacio Terracino che realizza toccando con la mano dopo aver anticipato il portiere Pissardo, gol annullato dal direttore di gara. Poco dopo ci prova Franca che calcia a lato dopo aver anticipato Pissardo. Prima dell'intervallo punizione per i pugliesi calciata da Gerardi con intervento di Ioime in corner. Nella ripresa Potenza subito insidioso con Genchi la cui conclusione termina di poco alta. Poco dopo grande azione del Potenza con Bacio Terracino che serve Franca il quale appoggia a Guaita che calcia a lato da ottima posizione. Pochi minuti minuti più tardi mister Raffaele fa entrare il nuovo acquisto Longo al posto di Genchi e lo stesso Longo firma il gol del pareggio per il Potenza al 64' ribadendo in rete una conclusione di Guaita. Nei minuti finale il portiere rossoblu Ioime è strepitoso su tiro di Scoppa e salva un pareggio d'oro ed assolutamente meritato dai rossoblu.

 

Gennaro Baldinetti

 

Foto fonte Facebook

EMPORIO DELLA SOLIDARIETA’: SI ENTRA NEL VIVO

L’attività dell’Emporio della Solidarietà, inaugurato lo scorso Ottobre presso il Centro Polifunzionale Caritas di Tito e intitolato a don Luigi Di Liegro, è entrata ufficialmente nel vivo e ha accolto le famiglie che fanno parte del progetto. Un vero e proprio “supermercato”, con scaffali e reparti dove “acquistare” i prodotti necessari. Ogni famiglia o persona seguita da Caritas ha una tessera con dei punti caricati che si rinnovano ogni mese. Ogni prodotto presente nell'Emporio ha un “prezzo” in punti, equivalente più o meno a quello che si trova nei supermercati in euro. Le famiglie seguite, quindi, possono recarsi a fare la spesa, come in un normalissimo supermercato, tenendo d’occhio, come è buona abitudine fare, sia i “prezzi” dei prodotti sia le loro caratteristiche, così da scegliere quelli più necessari al proprio fabbisogno. Questa la vera grande rivoluzione Caritas nella nostra Regione: un’assistenza che non può più essere e non è più contemplata al solo “pacco” da riempire con i beni più disparati e da dare alla famiglia in difficoltà. È necessaria, infatti, un’assistenza che parta dall'ascolto, passi attraverso l’educazione alimentare e alla spesa e giunga fino alle azioni concrete da mettere in campo per aiutare quella persona o quella famiglia a venir fuori dalla situazione in cui si trova. Ecco, quindi, i corsi di educazione alimentare promossi da Caritas e legati al progetto dell’Emporio, per aiutare a comprendere cosa è necessario e cosa è superfluo, per aiutare a capire come mangiare meglio e non sprecare, evitando anche malattie e patologie legate, troppo spesso, ad un regime alimentare “arrangiato”. E, poi, i corsi di formazione per pizzaioli e cuochi, resi possibili grazie alla collaborazione di importanti associazioni del settore e volti a formare le persone che versano in difficili condizioni ad una mansione specifica, aprendo nuovi orizzonti e possibilità.

Insomma, un progetto ampio e che coinvolge numerose realtà locali e non solo, finalizzato alla messa in campo di tutte le possibili azioni per assistere chi si trova in difficoltà e per aiutarlo a venirne fuori. Un progetto che, parafrasando la poesia “Orme sulla sabbia”, mira a prendere in braccio, come Gesù fa con ognuno di noi nei momenti complessi, chi è nella difficoltà, nella solitudine, nella povertà, camminando con lui fino a portarlo fuori dal “tunnel”.

L’Emporio della Solidarietà, con tutti i progetti ad esso legati, è entrato nel vivo. Il “supermercato” è aperto ogni venerdì, presso il Centro Caritas di Tito, ed offre la propria attività alle famiglie seguite e che fanno parte del progetto. Numero di famiglie che, man mano, è destinato ad aumentare, all'unisono con la diffusione del progetto e, quindi, alle possibilità dello stesso. È necessario, quindi, che chiunque possa offrire il proprio supporto attivo al progetto lo faccia, per il bene dei fratelli in difficoltà. Attività commerciali, piccoli negozi, privati cittadini, associazioni e volontari possono aiutare il progetto mettendo in campo azioni volte alla raccolta di alimenti da destinare all'Emporio e collaborando concretamente alla gestione e all'organizzazione dello stesso.

Essere famiglia è necessario sempre, soprattutto quando è il momento di aiutare qualcuno a venir fuori dalla difficoltà. Grazie al cuore grande del nostro territorio, i passi che l’Emporio sta muovendo saranno solo i primi di tanti e di sempre più importanti.

Marco Tavassi

Pareggio interno a reti inviolate per l'AZ Picerno, sconfitta interna perl'F.C. Francavilla esconfitta interna per Rotonda.

Ferma la Lega Pro, domenica 13 gennaio 2018 si è giocata la diciannovesima giornata del campionato di Serie D girone H 2018/2019.

I rossoblu si fanno imporre il pareggio casalingo da un Gragnano che ha giocato per il punto. Melandrini decisamente sotto tono.

AZ Picerno, così non va proprio bene.

La formazione di mister Campana difende bene e non concede varchi agli avanti di mister Giacomarro che non riescono a sfondare, ora l'Audace Cerignola è a -1.

Attimi di paura per Bassini: il difensore si scontra fortuitamente con Coletta e perde i sensi per qualche secondo.

"Non siamo riusciti a trovare spazi per attaccare e non abbiamo mai saltato l'uomo nell'uno contro uno".

"È mancata la solita intensità".

Il tecnico Giacomarro analizza così il passo falso contro la formazione gialloblu.

Mister Campana: "Abbiamo giocato una gara difensiva, ma abbiamo colto anche un palo".

Pitarresi non si illumina Esposito, poca sostanza.

L'AZ Picerno di mister Giacomarro allo stadio "Donato Curcio" di Picerno, alle ore 14:30 pareggia a reti bianche per 0-0 contro il Gragnano.

L'F.C. Francavilla sciupa un'altra occasione play off: Ausiello porta i tre punti al Savoia.

Manca il grande salto.

Digiorgio limita i danni Leonetti e D'Auria spenti.

Il presidente punta il dito: "Avevamo la partita in pugno".

L'ira di Cupparo su mister Lazic.

Il patron: "Bastavano dei cambi al momento giusto".

L'F.C. Francavilla di mister Lazic allo stadio "Nunzio Fittipaldi" di Francavilla in Sinni, alle ore 14:30, perde per 0-1 contro il Savoia, la rete degli ospiti del Savoia al 40' del secondo tempo con Ausiello.

Sabato 12 gennaio 2019 e domenica 13 gennaio 2019 si è giocata la diciannovesima giornata del campionato di Serie D, girone I 2018/2019.

La salvezza diventa una "missione impossibile". Anche il "Donato Curcio" di Picerno non è riuscito a invertire la rotta.

Il Rotonda non sa più che fare.

Dopo il ko con la Cittanovese e la vittoria del Messina la situazione è ulteriormente peggiorata.

Sabato una prestazione dignitosa ma condita dai soliti errori fatali.

Sabato 12 gennaio 2019 alle ore 14:30 il Rotonda di mister Baratto allo stadio "Donato Curcio" di Picerno, perde per 0-1 contro la Cittanovese, la rete per gli ospiti della Cittanovese al 6' del primo tempo con Villa.

 

Michele Saporito 

 

Sottoscrivi questo feed RSS

Meteo

Potenza

Ultime

Calendario Articoli

« Gennaio 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      

Area Riservata