Log in
A+ A A-
Angela Rondanini

Angela Rondanini

URL del sito web:

XXIII EDIZIONE DELLA " SAGRA DEL BACCALA'... E NON SOLO " -17,18 E 19 AGOSTO 2017- AVIGLIANO

Anche quest'anno si rinnova la "Sagra del Baccalà...e non solo" giunta alla XXIII edizione che si terrà ad Avigliano (Pz) il 17,18 e 19 agosto 2017, consolidata manifestazione "giornate del commercio e dell'artigianato, promossa dall'amministrazione Comunale e patrocinata dall'Assessorato  Promozione e Valorizzazione del Territorio, Assessorato all'Associazionismo, con il patrocinio della Presidenza della Giunta Regionale. 

Tre giorni all'insegna della tradizione, del buon cibo e dell'ospitalità della comunità aviglianese, con spettacoli per grandi e piccini.

Quintali di baccalà saranno cucinati con ricette tradizionali in abbinamento a prodotti tipici e dal gusto forte della terra aviglianese, dal baccala "della vigna" ai peperoni "cuschi" (piatto tipico natalizio) a la "ciauredda" alle "patate" e tanti altri piatti prelibati.

Lungo il percorso enograstronomico sarà possibile degustare prodotti tipici locali, dalla famosa "strazzata" al tarallo (u mstazzuol) ai salumi ed ai formaggi di Avigliano.

Ma il principe rimane quello a base di merluzzo essiccato e salato, il baccalà.

Il baccalà e lo stoccafisso (derivanti entrambi dal merluzzo, ma con diversi processi di essiccazione e conservazione) furono introdotti in Italia al tempo delle Repubbliche Marinare (X-XIII sec.), grazie alle rotte commerciali con le coste del Mare del Nord, ma la tradizione narra che il merito di averli scoperti e importati in Italia vada a un nobile veneziano, il capitano Pietro Querini.

Nel 1432 la sua spedizione per commerciare vino, spezie, tessuti e altri prodotti naufragò a Røst, una delle più sperdute fra le isole Lofoten, in Norvegia, dove Querini scoprì lo strano ‘pesce-bastone’ Il successo dello stoccafisso, tuttavia, non fu immediato, poiché il consumo di pesce era, a quei tempi, assai limitato.

Con il Concilio di Trento (1545-1563), tuttavia, la chiesa cattolica dettò regole precise sulla scelta dei cibi e sui digiuni e il «mangiar di magro» diventò regola diffusa e stabile e poiché gli alimenti consentiti dalla chiesa non lasciavano grande scelta e non essendoci nelle campagne possibilità di far giungere pesce fresco (peraltro troppo caro), il baccalà divenne il prodotto ittico più diffuso nelle zone rurali.

Lo studioso Braudel, parlando di questo importante periodo della storia d’Europa, parlerà, addirittura, di «rivoluzione del merluzzo», rivoluzione accolta appieno dagli aviglianesi che ne hanno fatto, in abbinamento ai prodotti locali, il loro piatto per eccellenza.

Il baccalà costituì un alimento a base di pesce fondamentale per le popolazioni dell'entroterra lucano, essendo la zona collinare e lontana dal mare. Semplice da conservare e trasportare, fu un'ottima alternativa ai piatti a base di carne.Da qui l'idea a 

 

Angela Rondanini

(I cenni storici sono tratti da internet e pertanto considerati di dominio pubblico.)

 

 

MORTI 6 VOLONTARI DELLA CROCE ROSSA IN REPUBBLICA CENTRO AFRICANA

Ancora oggi il problema più grande rimane la sicurezza e la protezione dei volontari della Croce Rossa e l'accesso umanitario che in diverse zone è molto difficile. Sono sei i volontari uccisi negli scorsi giorni mentre stavano partecipando a un incontro sulla crisi e su come operare da un punto di vista sanitario nella località di Gambo Ancora,nella Repubblica Centro Africana . Le conferme delle uccisioni sono giunte da alcuni reporter che hanno riferito l'uccisione anche di civili e personale medico. Viene cosi di nuovo violato il trattato internazionale che vieta di sparare sul personale sanitario che si raduna sotto gli emblemi di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa il cui compito è quello di aiutare i ferititi da entrambe le parti durante i conflitti. Da qui nasce il detto "non sparare sulla croce rossa",in quanto ciò significa prendersela con i più deboli. È Essenziale che le parti in conflitto proteggano i volontari di Mezzaluna Rossa e Croce Rossa e tutto il personale associato al movimento internazionale e permetta loro di lavorare in sicurezza.  La Croce Rossa Italiana si unisce la dura condanna nella federazione di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa ."L'unica colpa di questi volontari è stata quella di cercare di dare aiuto ai più piccoli e vulnerabili.". È stato quanto dichiarato dal presidente nazionale della Croce Rossa Francesco Rocca; alle famiglie delle vittime vanno le più sentite condoglianze da parte di tutta la comunità.

 

 

 

 

 

 

ANGELA RONDANINI

 

 

 

 

" QUADRI PLASTICI " EDIZIONE 2017 - 6 AGOSTO 2017 AD AVIGLIANO

Si rinnova l'appuntamento con i Quadri Plastici di Avigliano edizione 2017 promosso dalla Pro Loco e dell'Amministrazione Comunale.

Dopo i numerosi successi riscossi a livello nazionale ed internazionale ,domani 6 agosto i sipari si apriranno alle ore 21.30-21.50-22.10 in Piazza Aviglianesi nel Mondo ,dove giovani appartenenti alle associazioni culturali Aviliart, Basso terra e Spazio Ragazzi si esibiranno in tre opere. "La morte dei giusti" il tema scelto per questa edizione 2017 rappresentato attraverso tre opere del Caravaggio :" La Crocifissione di Sant'Andrea " "La Decollazione di San Giovanni Battista" e il "Martirio di San Matteo". guidati da direttori artistici, affiancati anche da figure artigianali e professionali quali scenografi, tecnici luci, truccatori, pittori, sarti, falegnami e carpentieri, che daranno prova della loro maestria e professionalità.

La serata sarà allietata dal concerto per pianoforte e fisarmonica del Duo Gemmiti che si esibirà prima delle aperture dei Quadri e negli intervalli, passando dalla musica argentina a quella classica.

Sarà possibile visitare la mostra pittorica "Cannibali allo Specchio" presso l'ex convento dei Riformati e la mostra fotografica "Shooting Avigliano" lungo il vicolo di Via Roma.

Per i più piccoli dalle ore 19.30 alle ore 20.00 sarà proposta la lettura animata "C'era una volta... I Quadri Plastici" a cura dell'officina del Circo.

 

Angela Rondanini

MONS. CIRO FANELLI NUOVO VESCOVO DI MELFI-RAPOLLA-VENOSA

La candidatura veniva ormai ventilata da alcuni mesi, è Monsignor Ciro Fanelli  il nuovo vescovo di Melfi-Rapolla-Venosa nominato da Papa Francesco, proveniente dalla diocesi di Lucera Troia, fin ora era vicario Generale della stessa diocesi e parroco della cattedrale.

Mons. Fanelli sostituisce mons. Gianfranco Todisco che lo scorso aprile ha ottenuto dal Papa il permesso di lasciare la diocesi per andare in missione in Honduras.

 Nato il 2 ottobre 1964 a Lucera, in provincia di Foggia, dopo aver frequentato il corso istituzionale filosofico-teologico presso il Pontificio Seminario Interregionale Campano di Posillipo (Napoli), ha conseguito la Licenza in Teologia Morale presso la Pontificia Università Gregoriana in Roma. Ha ricevuto l’ordinazione presbiterale il 15 settembre 1990, incardinandosi nel clero di Lucera-Troia.

È stato Segretario personale dei Vescovi Castielli e Zerrillo. Ha ricoperto l’incarico di Direttore Spirituale del Seminario Vescovile, di Assistente unitario diocesano dell’Azione Cattolica, di Parroco di San Giacomo Maggiore in Lucera e di Vicario Generale. Per diversi anni è stato Membro del Consiglio di Amministrazione di “Casa Sollievo della Sofferenza” di San Giovanni Rotondo. Durante l’ultima sede vacante è stato scelto come Amministratore Diocesano. Al momento è Vicario Generale e Parroco della Cattedrale di Lucera.

Angela Rondanini

NOTTE BIANCA DEL LIBRO 2017

Tutto pronto per la terza edizione della "Notte Bianca del Libro " tema dell'iniziativa : Il Mediterraneo a Noi", manifestazione ideata e organizzata da Paolo Albano  presidente dell'associazione "Letti di Sera" con la coordinatrice Simona Bonito è il patrocinata  dal Ministero del beni e delle Attività culturali e del Turismo inserito nel cartellone comunale Estate in Città 2017.

Il centro storico della città di Potenza questa sera e domani si trasformerà in una libreria a "cielo aperto" che sarà invaso da scrittori, appassionati della lettura, con una trentina di incontri e presentazioni, a cui si aggiungeranno mercatini, banchetti, mostre fotografiche , caccia al tesoro e spazi per i più piccoli.

Un'anteprima dell'edizione si svolgerà questa sera alle ore 19.00 presso la chiesa di S. Francesco dove Pino Quartana leggerà alcuni versi del sommo poeta Dante :" La spiritualità del Cammino" mente nella Sala degli Specchi del teatro Stabile vi sarà l'accensione della lampada che segnerà l'avvio della manifestazione.

La lettura e la cultura saranno il filo conduttore di tutta la manifestazione che si snoderà per le vie del centro storico cittadino e non solo, nelle librerie, nei bar, nelle piazzette ospitando personalità note della scrittura come Antonio Mosa, direttore artistico della festa del cinema di Roma, la giornalista e scrittrice Francesca Barra, il sassofonista Gabriele Coen, divulgatore della tradizione musicale popolare ebraica reinterpretata in chiave jazzista.

Una notte bianca e della lettura, con le porte che si aprono per far entrare e uscire, parole, voci, luci e pensieri, dove i protagonisti sono ovviamente i libri, gli autori, i librai, ma anche suoni, colori e immagini.

Angela Rondanini

Emodiva Accademy compie e festeggia 10 anni di attività

Venerdi 21 Luglio si è tenuta la sfilata per festeggiare i 10 anni dalla nascita dell’ Emodiva Accademy di Potenza,sita in Via Della Chimica 13.

Emodiva Accademy è nata nel 2007 grazie all’idea del direttore Michele Cutro,commerciale di una multinazionale di prodotti per parrucchieri,che ha deciso di investire e aprire questa accademia che forma ogni anno più di 300 acconciatori. Emodiva non si occupa solo di formare parrucchieri acconciatori ma da due anni si è interessata anche all’estetica,diventando accademia estetica riconosciuta dalla Regione Basilicata.

I frequentanti  sono da subito approcciati al mondo della moda e dell’estetica,sono introdotti nei backstage che permettono di ridefinire un total look. Emodiva svolge tutti i corsi e percorsi in aule dedicate e allestite con tutte le attrezzature di ultimissima generazione con aula didattica, aula tecnico/stilistica, aula viso/mani e aula corpo/piedi.

L’accademia è aperta a uomini e donne a partire dai 16 anni e ha la durata di 2 anni per Estetiste in cui si percepisce la qualifica che permette di esercitare la professione più 1 anno di Specializzazione Abilitante per l’esercizio d’impresa necessario per chi ha intenzione di aprire un proprio centro estetico;

mentre è di 24 mesi la durata del corso per acconciatore maschile e femminile. Di questi il 7% ha aperto una propria attività e l’84% invece lavora stabilmente nel settore.

E’ inoltre una scuola a credito formativo: funziona come un’università in quanto si producono delle evidenze e vengono svolti a esami veri e propri riconosciuti in tutta Europa e nel mondo,grazie all’acquisizione di tecniche utilizzate e riconosciute in tutto il mondo,fornendo così una formazione completa che permette di unire tecniche diverse al fine di soddisfare al meglio il cliente futuro.

Emodiva Academy è una delle Member School autorizzate da Habia UK (Ente Preposto per le Qualifiche in UK), con licenza di HABIA ITALY ad offrire corsi specifici per il conseguimento degli Standard di Qualità Professionale sino al livello 3, avvalendosi di docenti certificati e autorizzati dalla casa madre.

La sfilata si è svolta presso la loro sede e ha visto la partecipazione di Emozioni Atelier per gli abiti.

 

Angela Rondanini

II EDIZIONE DI " VERDI RESIDENZA "

La seconda edizione di "Verdi Residenze" sarà presentata nei giorni 18,19,20 e 27,28,29 luglio dalla compagnia teatrale Abito in Scena, in collaborazione con Noi del  Parco Elisa Claps, sei giornate sulla creazione scenica immersi nelle suggestioni evocate dal Parco Elisa Claps.

L'esperienza formativa attinge al TeatroNatura contaminato con dinamiche di teatro urbano, a cui si ricorre per ritrovare in legame autentico tra arte, radici culturali e qualificazione urbana e del paesaggio naturale.

Verrà raccontata  la tragedia di Euripide, già andata in scena per la prima volta ad Atene, alle Grandi Dionisie del 413 a.c. e il suo codice fatto di puro istinto e accesso furore, Medea smania di affermare la propria personalità superiore, consapevole della sua forza intellettuale interpreta profondamente il senso di una giustizia violata.

Il lavoro verrà svolto con tutte le fasce di età con l'obbiettivo di allestire un racconto itinerante attingendo alla creatività dei partecipanti e alla riscrittura collettiva della tragedia greca, raccontando istanze di oggi attraverso le immense parole di ieri.

E' possibile iscriversi dai 10 anni in su. Ogni partecipante è invitato a portare con se un testo quaderno e penna. E' richiesto un abbigliamento comodo.

Per informazioni e per le iscrizioni contattare il recapito telefonico 342-9458761 o inviare mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Versi Residenze è in  collaborazione con Noi del Parco Elisa Claps, Banca Monte Pruno, Comune di Potenza, centro Studi Danza Loncar.

 

Angela Rondanini

COSMETOLOGIA? ATTENZIONE ALLA PUBBLICITA'

Anche la donna più disincantata, può cadere nella rete delle promesse, tessuta con sorprendente abilità dalla potente macchina pubblicitaria. L'insidia è sottile e fa leva su un ancestrale narcisismo, il miraggio acceca, l'antica speranza di un'eterna giovinezza fa scattare la decisione all'acquisto di un prodotto, due prodotti, tre prodotti, il prodotto buono, migliore, unico, portentoso. E costosissimo "mercato della speranza", è stato definito il mercato dei cosmetici che, finchè ci sarà una donna al mondo, è molto probabile, non conoscerà crolli e fallimenti. Occorre però mettersi in guardia:imparare a leggere il messaggio pubblicitario senza staccarsi dalla reatà, imparare a fare le scelte mature e autonome. Acquistare un prodotto perchè veramente utile alla nostra pelle e non perchè l'attricetta perchè è tanto bellina lo esalta in pubblicità. E soprattutto abituarsi a vedere qual'è la vera funzione dei prodotti di bellezza e quali sono i lori limiti. La cosmetologia non potrà mai compiere il miracolo di ridare intatto, come se non avesse subito offesa, quello che il tempo, gli stress, le emozioni hanno intaccato(una pelle compatta, dolce,levigata,muscoli elastici,una folta capigliatura). Una domma, insomma, non riuscirà molto facilmente a saldare in modo completo tutti i debiti che ha contratto con la vita. E meno che mai servendosi solo della cosmetologia. Potrà dare dei forti "acconti" con l'igiene, fisica mentale, con la ginnastica, con l'equilibrio interiore, con cure interne appropriate, e naturalmente anche con l'uso dei cosmetici. Un biologo ha recentemente affermato che i prodotti attesi con maggiore impazienza sono quattro e che si riassumono in:una crema per cancellare le rughe,una lozione che faccia crescere i capelli, una crema che faccia scomparire definitivamente i peli superflui, una lozione che ridia ai capelli grigi e bianchi il loro colore naturale senza tingerli. Sono prodotti ancora da inventare. Eppure talvolta dalla pubblicità sembrerebbe di capire che esistono già. Occorre allora imparare a scoprire i trabocchetti che si nascondono dietro le promesse di miracolo, le ossessive imposizioni estetiche, la celebrazione di falsi ma credibilissimi modelli di bellezza. Occorre imparare a comprare un cosmetico con la stessa avvedutezza e prudenza con cui si compra (o si dovrebbe comprare) una specialità medicinale:infatti ora le case più serie studiano cosmetici scientificamente, come un prodotto farmaceutico. La scienza e non formule miracolistiche governano la cosmesi di oggi. Con questo non si vuol dire che, usando i cosmetici "scientifici" (che riparano molti inconvenienti, ammettiamolo) non siano necessarie anche un pò di fantasia e un pò di speranza.

 

Angela Rondanini

8 LUGLIO ORE 19.00 MESSA IN SUFFRAGIO DI VITTORIO SABIA

Una messa in suffragio organizzata dall'U.C.S.I. di Basilicata e la famiglia di Sabia sarà celebrata sabato 8 luglio alle ore 19.00 nella chiesa di Borgo San Rocco a Potenza.

Vittorio Sabia figura storica del giornalismo lucano fu vice redattore del TGR , fondatore e presidente dell'U.C.S.I. di Basilicata, inviato speciale per 26 anni in Rai.

Fondatore dei periodici "Cronache Lucane " e " Cronache di Potenza" fu punto di riferimento per i tantissimi giovani che si avvicinavano al mondo del giornalismo e alla professione, il suo impegno fu anche nel mondo del sindacato con le sue mille battaglie per la libertà di informazione e per la riforma della Rai, dove per anni è stato dirigente dell'Associazione Regionale di Basilicata della Fnsi e dell'Usigrai ricoprendo  anche l'incarico di segretario organizzativo.

Sabia è scomparso il 30 maggio scorso a Montebelluna in provincia di Treviso  dove viveva con la famiglia.

 

Angela Rondanini

MORTO UNO DEI POCHI ATTORI COMICI ITALIANI , PAOLO VILLAGGIO.

Se ne va uno dei pochi attori comici italiani, Paolo Villaggio, aveva 84 anni.

Dopo giorni di ricovero a causa del suo diabete si è spento questa mattina intorno alle 6.00 in una clinica privata di Roma.

Villaggio figlio di un ingegnere siciliano e madre veneziana insegnante di tedesco, fratello gemello di un medico, per anni è stato il "disonore" della famiglia, prima assunto all'Italsider. Questo è quanto affermò villaggio in un'intervista :"Lavorai per alcuni anni come impiegato all’Italsider di Genova. Impiegato per modo di dire: non si faceva un cazzo. Meraviglia assoluta. Una gara a chi produceva di meno. C’era gente, durante l’anno, che si chiudeva per ore nel cesso a leggere La Gazzetta dello Sport. In agosto, un caldo ripugnante, alcuni di noi fuggivano per i cornicioni, andando al mare. L’archivio era il nostro dormitorio. Impiegati che si pigiamavano. L’archivista Poggio aveva la funzione del cane da guardia. Tutti dormivano: non per stanchezza, ma per noia. In questo clima nacque Fantozzi, il vicino di scrivania. L’uomo in grado di attrarre su di sé le peggiori sventure"

VIllaggio iniziò la sua carriera partendo dai microfoni radio del " Sabato del Villaggio" fino all'exploit nel '68 con "Quelli della domenica" una trasmissione di nuovi talenti: Cochi, Renato, Boldi, Iannacci e Villaggio che spopola e si sdoppia in Franz mago tedesco sadico e negli studi tv se la prende col pubblico milanese, e Giandomenico Fracchia, vigliacco, untuoso, ipocrita impiegato che sembra uscito dai racconti di Gorkji, pronto a tutto pur di fare carriera, fino a diventare il famoso ragioniere. E adesso chi dirà più:"La Corazzata Potemkin" è una boiata pazzesca?

Villaggio è stato una macchina da guerra: libri, cabaret, teatro, cinema, radio e tv, alla fine stanchezza e delusione.

Se tanti sono gli attori di "commedia" i comici si contano sulla punta della mano, Totò, Franco Franchi, Villaggio appunto...molte sono le analogia col sommo Antonio De Curtis in arte Totò. Si è fatto spesso riferimento a una condivisione dello stesso destino tra i due comici, che sarebbero stati ignorati a lungo da una critica sdegnosa, per essere poi "riscoperti" tardivamente.

Un'altra diversità rispetto a Totò consiste nel fatto che questi fu sempre protagonista dei film (pur se "con spalle" di qualità come Peppino De Filippo ed Aldo Fabrizi) mentre Villaggio poteva alternare il suo ruolo principalmente adattandosi al gioco di squadra, soprattutto negli anni Sessanta.

Ma non sono comunque mancate le soddisfazioni in vita, dal David di Donatello come miglio attore protagonista per il film di Fellini al Leone D'Oro alla carriera (1992) dal Nastro D'Argento per il Segreto del bosco del vecchio al Pardo d'onore a Locarno (2000).

La figlia Elisabetta lo scorso marzo aveva pubblicato su Facebook un selfie insieme al padre diventato subito virale:" Non starà al meglio, certo-recitava il post- ma il cinema italiano lo ha abbandonato, invece mio padre c'è".

Stamattina il saluto intorno alle 7,30, sempre via Facebook :" Ciao papà ora sei di nuovo libero di volare".

Difficile dare conto in poche righe  di questa persona che ci ha fatto ridere e riflettere come poche.

Ciao Paolo e grazie di tutto !

 

Angela Rondanini

Sottoscrivi questo feed RSS

Chi è online

Abbiamo 43 visitatori e nessun utente online

La Pretoria Social

Ora esatta

Cerca...

Che tempo fa?!

Mist

4°C

Potenza

Mist

Humidity: 85%

Wind: 9.66 km/h

  • Partly Cloudy
    24 Mar 2016 6°C 1°C
  • Sunny
    25 Mar 2016 9°C 2°C

Calendario Articoli

« Agosto 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      

Area Riservata

fb iconLog in with Facebook