Log in
A+ A A-
Comune di Potenza

Celebrazioni 2 e 4 novembre Potenza

Servizio in Comune

COMUNE DI POTENZA 

Ufficio Stampa

 Potenza, 22 ottobre 2014   Celebrazioni 2 e 4 novembre, Conferenza di Servizio in Comune Sono stati il Sindaco Dario De Luca e gli assessori alla Mobilità e all’Ambiente, rispettivamente il vicesindaco Gerardo Bellettieri e Pasquale Pepe, a coordinare i lavori della conferenza di servizio, tenutasi nella Sala dell’Arco del Palazzo di Città in piazza Matteotti a Potenza, organizzata in vista delle celebrazioni previste per il 2 e il 4 novembre prossimi. In occasione delle manifestazioni militari, civili e religiose, i diversi uffici comunali dei settori Mobilità, Ambiente, Polizia Locale, Protezione Civile, Provveditorato, insieme ai vertici di Acta e a rappresentanti dell’Arma dei carabinieri, tra i quali il capoufficio dell’ufficio Operazioni Comando Legione Basilicata, il colonnello Lucio Baffetti, hanno concordato le modalità secondo le quali si interverrà per organizzare lo svolgimento delle manifestazioni, il 2 novembre al cimitero in località san Rocco e il 4 nel piazzale antistante il monumento ai Caduti nel parco di Montereale. Regolamentazione degli accessi veicolari e della sosta nelle zone limitrofe al cimitero e a Montereale, pulizie straordinarie delle aree interessate, manutenzione del verde all’interno e all’esterno del cimitero di via della Rimembranza, disposizione di bagni chimici, di transenne e di impianti audio per consentire la partecipazione del pubblico. Garantita, inoltre, la presenza di volontari, della Croce Rossa e di mezzi Avis e Unitalsi pronti ad accompagnare le persone con difficoltà deambulatorie nei pressi dell’ingresso del cimitero. Il Sindaco, nel chiedere a tutti il massimo impegno, “per far vivere ai potentini e a quanti parteciperanno alle iniziative il giusto raccoglimento in due giornate dal profondo significato religioso e civile” ha evidenziato come spesso “non si dedichi la dovuta attenzione a quanti hanno servito la propria Patria, arrivando a immolare la propria esistenza: nel corso della Prima Guerra Mondiale sono stati 7.500 i caduti, la percentuale italiana più alta se rapportata al numero degli abitanti, stessa proporzione anche riguardo al numero di medaglie d’oro al valor militare. Dati che testimoniano – ha concluso De Luca – la grandezza di un popolo e la sua capacità di trasmettere valori autentici, un patrimonio che non va disperso, ma che anzi va coltivato con grande dedizione”.  

Ultima modifica ilMercoledì, 22 Ottobre 2014 21:46
Devi effettuare il login per inviare commenti

Chi è online

Abbiamo 83 visitatori e nessun utente online

La Pretoria Social

Ora esatta

Cerca...

Che tempo fa?!

Potenza

Calendario Articoli

« Aprile 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Area Riservata

fb iconLog in with Facebook