Log in
A+ A A-

“IL PENSIERO NARRATIVO” SPIEGATO DALLA PROF.SSA MAURA STRIANO

L’AIF Basilicata (Associazione Italiana Formatori) ha organizzato venerdì  27 febbraio 2015 presso l’officina WIFI dell’APOF-IL e in collaborazione con la stessa Agenzia Formativa (Agenzia Per l’Orientamento e la Formazione- Istruzione e Lavoro) dalle 15.00 alle 18.00 un seminario formativo con la Prof.ssa Maura Striano che ha intitolato la sua relazione: “Il racconto come metodo di apprendimento partecipato”. Erano presenti nell’aula, principalmente, formatori e professionisti dell’orientamento.

Maura Striano è Professore di Pedagogia Generale e Sociale presso il Dipartimento di studi Umanistici dell'Università di Napoli. Ha curato la traduzione italiana de “Il curriculum come narrazione” di Connelly e Clandinin (1997). È autrice, tra l’altro, dei seguenti libri: “Quando il pensiero si racconta” (Meltemi,1999); “La razionalità riflessiva nell'agire educativo” (Liguori, 2001); “Introduzione alla pedagogia sociale” (Laterza, 2004) e “Pratiche educative per l’inclusione sociale” (FrancoAngeli, 2010).

Dopo i saluti del direttore dell’APOF-IL (Giuseppe Romaniello) e del coordinatore dell’attività Antonio Sanfrancesco che è anche membro del direttivo regionale AIF,  la docente universitaria Maura Striano ha basato la sua relazione sui seguenti argomenti: il pensiero narrativo e la sua funzione organizzativa dell’esperienza individuale e sociale; la narrazione nei contesti di vita e di pratica professionale; storie di apprendimento e “storie di guerra” come stimolo formativo; il dispositivo autobiografico nei contesti di pratica e di sviluppo professionale.

In premessa, la Prof.ssa Striano è intervenuta sull’unità narrativa secondo la concezione degli autori canadesi Connelly e Clandinin:“Ciò che intendiamo con unità è l’unione in ciascuno di noi in un tempo e in un luogo particolari, di tutto ciò che siamo stati ed abbiamo subito nel passato e nella tradizione (la storia e la cultura) che ci hanno aiutato a formarci. E’ un resoconto che dà significato, una interpretazione della nostra storia e, in quanto tale, fornisce un modo di comprensione della nostra conoscenza esperienziale”. Ha utilizzato varie tipologie di storie di apprendimento che raccontano delle sfide dei problemi emergenti alla categoria professionale in vari ambiti (infermieristico ed educativo) per dare un quadro dei campi di lavori d’intervento.

La Prof.ssa Striano ha spiegato che la narrazione rappresenta un particolare modo di gestione cognitiva delle esperienze personali e degli accadimenti. Ci ha fatto notare i processi che si attivano; attraverso la narrazione, le esperienze, gli accadimenti e i fatti sono elaborati, interpretati, compresi e rievocati.

Secondo il maestro teorico del movimento narrativo Jerome Bruner, la narrazione “mira ad innescare e a guidare una ricerca di significati all’interno di uno spettro di significati possibili” in quanto è un modo di “coniugare la realtà al congiuntivo”.

Il pensiero paradigmatico è tipico del ragionamento scientifico, ha un orientamento verticale, è libero dal contesto, costruisce leggi, evoca un riferimento oggettuale esterno… Invece il pensiero narrativo è tipico del ragionamento quotidiano, ha un orientamento orizzontale, è sensibile al contesto, è intensionale evocando un concetto, costruisce storie…

Si può narrare usando le parole, ma anche i gesti, la mimica, gli sguardi, le immagini, la musica, il suono… La narrazione ci aiuta a mettere a fuoco delle “unità narrative”, individuare dell’emergenza conoscitiva e trasformativa, recuperare gli elementi di intenzionalità e di conoscenza. Siamo tutti portatori del pensiero narrativo. La narrazione è una categoria fondamentale della vita sociale e della cultura umana.

L’organizzazione AIF Basilicata supporta il processo di evoluzione della formazione nella nostra regione con un programma molto ricco che assume come riferimento, quest’anno, i seguenti temi: Il formatore del futuro, scuola digitale, competenze e complessità, lavoro e giovani, i mestieri italiani, volontariato e nuovi mestieri. L’anno corrente vede l'AIF impegnata anche nell’accreditamento dei formatori attraverso la procedura ex legge 4/2013 che prevede il Registro Nazionale dei Formatori Professionisti.

Le attività previste per il 2015:

 

Data e ora

Titolo – Relatore

Sede

 

Coordinatore

12,13 febbraio 2015

ore 16.30 – 18.30 a PZ

ore 10.00 –12.00 a MT

Promuovere la qualità dell'apprendimento e la figura del formatore

Antonello CALVARUSO; Luigi BENEVENTO

Giuseppe ROMANIELLO

APOFIL Potenza

AGEFORMA Matera

Felicia D'Anna

27 febbraio 2015

ore 15,00 – 19,00

"Il racconto come metodo di apprendimento partecipato"

Maura STRIANO, Docente di Pedagogia generale e sociale Università degli Studi di Napoli

APOFIL Potenza

Antonio Sanfrancesco

11 marzo 2015

ore 16,00 – 18,00

Profili Social e reputazione digitale

Caterina POLICARO; Ida LEONE

Università degli Studi della Basilicata

Paolo Nardozza

 

18 marzo 2015

La didattica ai tempi dei social Network

Caterina POLICARO; Ida LEONE

Villa d'Agri

Paolo Nardozza

da marzo a giugno 2015

Laboratorio teatrale per formatori ed insegnanti a cura di Abitoinscena

Potenza

Paolo Nardozza

aprile 2015

Laboratori sulla creatività

In preparazione della Giornata Nazionale della Formazione dal titolo "I Giovani e la Creatività" workshop creativo condotto da Maria Dolores ROSSI e Marirosa GIOIA in collaborazione con il FORUM GIOVANI Basilicata

Potenza - Matera

Francesca Genzano

da aprile 2015

Avvio del Laboratorio di Pratica Professionale per la Formazione (vedi sezione “Laboratorio di Pratica Professionale) con Esperti della Scuola Interna AIF

Potenza

Gianni Pugliese

8 maggio 2015

ore 18,00 – 20,00

Presentazione di SIX MEMOS in JAZZ di G. ROMANIELLO

Melfi presso “Associazione IL TETTO”

Antonio Margiotta

26 maggio

ore 16,00 – 18,00

AIF - Confindustria “Raccontare la formazione attraverso FONDIMPRESA” con la presenza di un referente nazionale

Potenza presso sede di Confindustria

Felicia D'Anna

giugno 2015

ore 16,00 – 18,00

AIF – FORIM

Formazione lavoro: gli antichi mestieri” con Saverio PRIMAVERA ed Ettore BOVE

Potenza Presso Camera di Commercio

Antonio Sanfrancesco

15 ottobre

ore 16,00 – 18,00

Formare e Formarsi nel Volontariato e nel Terzo Settore: Buone Pratiche a confronto

Potenza

Felicia D'Anna

 

Per ulteriori informazioni, si può scrivere all’email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 HAMZA ZIREM

Ultima modifica ilLunedì, 02 Marzo 2015 12:37
Devi effettuare il login per inviare commenti

Chi è online

Abbiamo 96 visitatori e nessun utente online

La Pretoria Social

Ora esatta

Cerca...

Che tempo fa?!

Potenza

Calendario Articoli

« Giugno 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    

Area Riservata

fb iconLog in with Facebook