Log in
A+ A A-

Gli stereotipi

Tutti noi abbiamo nella nostra mente schemi precostituiti sia relativi alle singole persone che riguardanti interi gruppi: gli schemi di questo genere sono chiamati stereotipi. Lo stereotipo può essere definito come una opinione precostituita che prescinde dalla valutazione del singolo caso ed è il frutto di un antecedente processo di ipergeneralizzazione e/o ipersemplificazione ovvero il risultato di una falsa operazione deduttiva. Indipendentemente da quanto sia accurata la rappresentazione mentale stereotipata di un singolo o di un gruppo, essa ha il potere di distorcere il nostro giudizio sia in senso positivo che negativo. In Psicologia si è soliti distinguere tre diversi livelli di stereotipi: pubblico, privato ed implicito; il livello pubblico si riferisce a ciò che esprimiamo pubblicamente in merito ad un singolo individuo o gruppo; il livello privato si riferisce a quello che pensiamo ma non condividiamo con altri mentre quello implicito si riferisce all'insieme di associazioni mentali apprese che governano i nostri giudizi in merito agli stereotipi; sono questi ultimi a favorire lo sviluppo di azioni ed attribuzioni inficiate dai pregiudizi. Gli studi di laboratorio rivelano la profonda penetrazione degli stereotipi impliciti nella popolazione generale ed i contenuti di questi dirigono pensieri e comportamenti anche in coloro i quali verbalmente affermano di non esserne influenzati evidenziando il ruolo dei processi di apprendimento e di condizionamento in merito. Oltre ad influenzare azioni ed atteggiamenti, gli stereotipi alimentano le nostre aspettative nei confronti degli altri; queste aspettative di conseguenza possono creare conflitti  quando queste non vengono confermate soprattutto in merito agli stereotipi positivi; da sottolineare però che la sconferma di una aspettativa negativa solitamente non induce un cambiamento dello schema precostituito. Gli stereotipi possono essere alla base di Profezie autoavverate nonché di pregiudizi e discriminazioni: essi si formano a causa del principio di economia della mente umana; elaborare giudizi generalizzati e semplificati e la successiva applicazione riduce il carico di lavoro del sistema cognitivo il quale è impegnato costantemente nell'elaborazione delle informazioni le quali non possono essere tutte processate e valutate in maniera approfondita. Gli studi di laboratorio confermano una maggiore tendenza a ragionare in maniera stereotipata quando la mente è affaticata oppure è preoccupata da qualcosa: lo stereotipo dunque rappresenta una scorciatoia automatica utilizzata dai processi di valutazione quando mancano energie mentali, tempo a disposizione oppure motivazioni ad elaborare giudizi con criteri strettamente logici. Gli stereotipi possono essere superati aumentando le conoscenze in merito a coloro i quali sono investiti dai giudizi stereotipati nonché aumentando la consapevolezza dei processi mentali che generano questi giudizi.

Dr Michele Passarella 

Devi effettuare il login per inviare commenti

Meteo

Potenza

Ultime

Calendario Articoli

« Aprile 2024 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          

Area Riservata