Log in
A+ A A-

I neuroni specchio

Il notissimo neuroscienziato indiano, Wilayanur Ramachandram, in un suo articolo ebbe a dire che i neuroni specchio saranno per la Psicologia quello che il DNA è stato per la Biologia. In virtù della vicinanza temporale dell'affermazione e soprattutto della scoperta dei neuroni specchio, avvenuta nel 1992 ad opera di una Equipe dell'Università di Parma, al momento attuale non siamo ancora in grado di poter dire se questa previsione sia corretta o meno; di sicuro la mole di ricerche, i dibattiti in merito ed anche qualche polemica fanno dei neuroni specchio uno degli argomenti principi della moderna Psicologia e delle Neuroscienze. In sintesi i neuroni specchio sono un gruppo di neuroni motori che si attivano nel momento in cui osserviamo negli altri un movimento; i neuroni attivati sono gli stessi che si attivano nella persona che esegue il movimento; la presenza dei neuroni specchio è confermata dalle ricerche anche sul resto dei primati ma anche in altri animali tra cui alcuni uccelli; nella specie umana essi sono stati localizzati in alcune zone  specifiche del cervello estese ad entrambi gli emisferi. Questa scoperta, per la quale alcuni vorrebbero l'assegnazione del premio Nobel all'equipe italiana, consente di spiegare moltissimi comportamenti umani e la spiccata natura sociale della nostra specie: l'empatia, la simpatia, la compassione, ma anche odio ed  invidia, i processi affettivi e moltissimi aspetti della  comunicazione verbale e non-verbale  possono essere facilmente spiegati e compresi in quest'ottica.  I suddetti neuroni sono implicati anche nei processi di apprendimento soprattutto nelle prima fasi di vita quando gli aspetti relazionali e non verbali con gli adulti sono preminenti; alcuni Psicologi sostengono che l'apprendimento di schemi cognitivi, relazionali e codici morali siano trasmessi all'infante ed appresi da quest'ultimo tramite i meccanismi neuronali sopra descritti sostenendo la necessità di approfondire la ricerca in merito. Come già accennato da oltre un decennio la ricerca in Psicologia si è particolarmente dedicata allo studio delle implicazioni dei neuroni specchio in ogni aspetto del funzionamento mentale provocando anche qualche critica ed a considerare  questo un eccesso ed una sopravvalutazione dell'importanza dei neuroni specchio. Sul piano strettamente pratico, essendo questi neuroni strettamente correlati agli aspetti empatici, relazionali e comunicativi in molti hanno sostenuto il coinvolgimento di questi in patologie dello sviluppo quali ad esempio l'autismo: al momento la ricerca non ha ancora espresso un parere ma sicuramente tra le aree di ricerca e le possibili applicazione della scoperta dell'equipe italiana rientra la comprensione del funzionamento mentale nel suo aspetto più globale compresi gli aspetti disfunzionali o apertamente patologici come si osservano ad esempio nei disturbi di personalità o in alcune psicopatologie: i risultati delle ricerche potrebbero offrire nuove conoscenze e di conseguenza aprire a nuovi scenari anche per le terapie.

Dr Michele Passarella

Ultima modifica ilDomenica, 31 Maggio 2015 15:13
Devi effettuare il login per inviare commenti

Meteo

Potenza

Ultime

Calendario Articoli

« Aprile 2024 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          

Area Riservata