Log in
A+ A A-

Intervista al Presidente della Federazione Italiana Cuochi Rocco Pozzulo

Abbiamo avuto un immenso onore e piacere di intervistare Rocco Pozzulo che è un pregevole esempio del genio lucano affermandosi come uno dei più grandi chef italiani. Ha gentilmente risposto alle domande del nostro giornale.

 

1- Lei è stato eletto alla guida della Federazione Italiana Cuochi. Quali sono le attività principali del suo nuovo incarico ?

Le attività sono innumerevoli perché la Federazione conta oltre 15.000 iscritti sul territorio nazionale ed estero attraverso le sue delegazioni, per cui seguire tutti diventa molto impegnativo, ma ovviamente questo non mi spaventa ma anzi mi entusiasma in quanto sono conscio del fatto che in questo momento particolare per la cucina italiana non può che essere un privilegio rappresentare la nostra categoria. Riassumendo uno delle attività principali sarà quella di dare visibilità a tutti i cuochi che ogni giorno svolgono una professione molto impegnativa e faticosa affrontata con grande responsabilità e allo stesso tempo di far chiarezza sul ruolo professionale e della figura del cuoco. 

2- Nella società attuale, il cibo diventa uno degli argomenti preferiti. Per esempio, la TV ne parla continuamente. Perché l’uomo contemporaneo dà un interesse esagerato all’arte culinaria?

Se ne parla secondo me perché il cibo è anche cultura. Inoltre interessa tutti in quanto ognuno può interpretare la cucina, nel bene o nel male, esternando  la creatività che c’è in ognuno di noi. Naturalmente quando parliamo di un cuoco si discute di un professionista che oltre ad essere creativo deve anche essere un profondo conoscitore delle materie prime, delle tecniche di cottura da abbinare ai prodotti e tanto altro ancora. Quindi un professionista a tutto tondo.

3- Quali consigli darebbe ad un giovane chef lucano che vorrebbe andare avanti nella strada aperta da lei ?

Il primo consiglio è la passione per la nostra professione, fondamentale per raggiungere qualsiasi obiettivo, poi per un lucano consiglierei di approfondire la conoscenza dei nostri prodottti tipici per essere un ambasciatore della cucina lucana che vista la grande quantità e le eccellenze agroalimentari può considerarsi di non essere seconda a nessuno.

4- Qual è il piatto che le piace di più? E come lo cucina?

Domanda difficile perché mi piacciono diverse cose che mangio a secondo dell’umore, del tempo e della stagione. Diciamo che preferisco i piatti tradizionali che spesso ho il piacere di assaggiare durante i miei spostamenti durante i viaggi di lavoro. Quando cucino cerco sempre di rispettare i prodotti con cotture appropriate e senza grandi esasperazioni con un tocco di rivisitazione che secondo me non guasta mai.

Ultima modifica ilVenerdì, 24 Luglio 2015 10:30
Hamza Zirem

Hamza Zirem

Devi effettuare il login per inviare commenti

Meteo

Potenza

Ultime

Calendario Articoli

« Settembre 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        

Area Riservata