Log in
A+ A A-

Salsa di rafano

In evidenza Salsa di rafano

Domani è l’ultimo giorno di Carnevale e alla mente affiorano i ricordi da adolescente… inventarsi costumi alternativi per partecipare alla sfilata lungo le vie del paese e alle feste organizzate con gli amici di scuola; quando entrando in casa di mia nonna, le narici si impregnavano dell’odore pungente del rafano appena grattugiato da mettere sulla pasta condita con il sugo della salsiccia o della carne di maiale, oppure quando assaggiai per la prima volta la “rafanata” (tipica della Val d’Agri) dove il rafano è mescolato a uova, prezzemolo, pepe nero e pecorino grattugiato.

Oggi non so quanti mantengono questa tradizione e se questa radice viene ancora utilizzata in cucina, in ogni caso io vi propongo una ricetta meno tradizionale, versatile e adatta per accompagnare bolliti, pesce, uova e formaggi.

Buon Carnevale a tutti!

 

SALSA DI RAFANO

 

INGREDIENTI

  • 250 gr di radice rafano
  • 100 gr di aceto bianco
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 1 pizzico di sale fino

 

PROCEDURA

Raschiare la radice del rafano e lavarla. Deve risultare tenera e per niente legnosa, quindi asciugarla accuratamente e grattugiarla molto finemente. Versare quanto ottenuto in una ciotola ed aggiungere l'aceto, l'olio, lo zucchero ed il sale. Dopo avere mescolato bene, conservare all'interno di un vasetto e coprire con l'olio fino al bordo. Conservare in frigo e utilizzare a piacere con carni e verdure.

Ultima modifica ilLunedì, 08 Febbraio 2016 19:06
Devi effettuare il login per inviare commenti

Meteo

Potenza

Ultime

Calendario Articoli

« Maggio 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Area Riservata