Log in
A+ A A-

La dissonanza cognitiva

In evidenza La dissonanza cognitiva

Verso la fine degli anni 50 e l'inizio degli anni 60 in Psicologia si è sviluppato un crescente interesse nei confronti dei fenomeni cognitivi e del loro impatto sul comportamento umano; si parla comunemente di rivoluzione cognitiva, epoca nella quale la Psicologia ha conosciuto uno dei periodi più floridi nel campo della ricerca e nella scoperta o concettualizzazione delle dinamiche cognitive e di come esse intervengano nel comportamento umano e nelle relazioni sociali. I ricercatori impegnati nello studio della motivazione e della presa di decisione hanno presto compreso la necessità da parte del sistema cognitivo di una coerenza interna soprattutto tra il proprio stile di pensiero, spesso frutto di educazione o della cultura di riferimento, ma anche di questo stile di pensiero con il proprio comportamento. Dalla ricerca ma anche dall'esperienza quotidiana sappiamo però che questo molte volte non avviene e che tra i pensieri ed i comportamenti non vi è la suddetta coerenza: la sensazione, spesso spiacevole, che si associa alla consapevolezza che due o più delle proprie cognizioni sono in contraddizione tra di loro generano uno stato di dissonanza cognitiva.  Il disagio provocato è alla base di molti meccanismi motivazionali precedenti la presa di decisione: per lenire questo disagio le persone giungono modificare proprie convinzioni oppure mettere in atto processi di autoinganno, nonché cambiamenti comportamentali. Uno dei principali teorici della dissonanza cognitiva utilizzava come esempio coloro che odiano i ladri ma si trovano nella possibilità di acquistare dei prodotti a prezzi estremamente vantaggiosi tali da far propendere per essere il frutto di un furto; a quel punto la persona per mantenere la coerenza con i propri convincimenti in merito o rinuncia all'acquisto oppure metterà in atto processi cognitivi tali o da riabilitare coloro che rubano oppure da giustificare il proprio acquisto. Le ricerche ci ricordano come questi meccanismi cognitivi siano alquanto diffusi spesso messi in atto in maniera automatica e senza rifletterci molto.

Dr Michele Passarella

Ultima modifica ilGiovedì, 21 Luglio 2016 16:13
Devi effettuare il login per inviare commenti

Meteo

Potenza

Ultime

Calendario Articoli

« Maggio 2024 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

Area Riservata