Log in
A+ A A-

La collera

In evidenza La collera

La collera rappresenta una condizione emotiva alquanto diffusa nonostante sia generalmente sottovalutata, spesso fraintesa, sia a livello istituzionale che da parte di molti psicoterapeuti. Innanzitutto va fatta una precisazione linguistica: è piuttosto diffuso utilizzare il termine rabbia per indicare uno stato emotivo caratterizzato da una crescente eccitazione che si manifesta a livello verbale, meta-verbale o motorio che può culminare in comportamenti aggressivi nei confronti di oggetti, altre persone o verso se stessi. Per quanto diffuso, tecnicamente si tratta di un errore poiché il termine rabbia è un termine medico per indicare una malattia infettiva nota anche come idrofobia; l'espressione  corretta è appunto collera oppure ira. Al di la delle precisazione linguistiche, come detto prima la collera è una emozione con forti implicazioni sociali: secondo i dati ufficiali ogni anno in Italia avvengono circa 3000 omicidi ed oltre 3000 reati di violenza; se è assolutamente improprio considerare questi comportamenti conseguenza solo di emozioni disfunzionali quali appunto la collera, appare ugualmente riduttivo ignorare l'impatto delle emozioni disfunzionali su questi comportamenti distruttivi. Possiamo inoltre ricordare l'affermazione di un noto medico che ebbe a dire di aver visto più vittime causate da litigi e risse che suicidi e tentati suicidi causati dalla depressione. Oltre ad avere un impatto sociale la collera ha anche un impatto sul piano individuale: molti Psicologi hanno studiato la correlazione tra disturbi cardiaci e struttura di personalità individuando una correlazione appunto tra cardiopatie, ipertensione  ed emozioni quali la collera; quest'ultima inoltre pare essere correlata all'aumento abnorme dei livelli di colesterolo i quali si accumulerebbero nelle micro lesioni arteriose causate dagli eccessi di ira. Come sappiamo bene, la collera mina anche i rapporti interpersonali, sopratutto quelli affettivi nonché spesso è causa di problemi al lavoro compreso il licenziamento. Essa è una emozione universale sperimentata da tutti in determinate circostanze; sul piano evoluzionistico si ritiene sia una reazione per far fronte a pericoli e sopratutto a difendersi dinnanzi ad aggressioni; sul piano cognitivo è causata dalla valutazione degli eventi effettuata ed in particolare quando si ritiene sia violato un diritto proprio od altrui oppure una regola esplicita o implicita finalizzata alla convivenza. Per quanto sia una reazione universale, rappresenta un pericolo per se stessi e per gli altri nel momento in cui l'emozione viene sperimentata con eccessiva frequenza oppure con eccessiva intensità: in Psicologia sono stati elaborati dei programmi di gestione dell'ira alcuni dei quali risultano alquanto efficaci. Anche se questo è incoraggiante bisogna sottolineare che gli eccessi di ira sono spesso correlati a tratti di personalità ed in considerazione delle conseguenze deleterie sulla salute, per coloro che soffrono di eccessi di collera appare opportuno intraprendere una psicoterapia al fine non di gestire l'emozione ma di modificare i proprio tratti di personalità che ne sono la causa.

Dr. Michele Passarella

Ultima modifica ilGiovedì, 01 Settembre 2016 19:13
Devi effettuare il login per inviare commenti

Meteo

Potenza

Ultime

Calendario Articoli

« Maggio 2024 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    

Area Riservata