Log in
A+ A A-

La narrazione di Sé

In evidenza La narrazione di Sé

"La vita è un racconto: non importa che sia lungo ma che sia ben narrato" è un'idea  sostenuta da Seneca circa 2000 anni fa. Le Scienze Umane  ed in particolare la Psicologia hanno da tempo riconosciuto che i processi di costruzione di significato sono da collocare al centro dell'individualità della persona; la nostra personalità, le nostre relazioni, le nostre esperienze e tutto ciò che ci succede quotidianamente si organizza spontaneamente all'interno di trame narrative che si snodano cronologicamente attraverso lo svolgersi più o meno strutturato di mutamenti e trasformazioni spinti da pensieri, emozioni e comportamenti. Sempre più Psicologi sostengono che la nostra identità è un processo di costruzione attuato tramite le narrazioni; non solo, l'organizzazione mentale di una biografia personale intrecciata adeguatamente alle storie di vite altrui contribuisce in maniera determinante a dare un senso alle proprie esperienze ed anche alla propria esistenza. La ricerca in Psicologia ha evidenziato inoltre che anche i processi di memoria sono influenzati dalla funzione narrativa in modo particolare, ovviamente, la memoria episodica maggiormente implicata negli eventi biografici. Narrare rappresenta l'unico modo che abbiamo per far conoscere un evento accadutoci ed in generale la nostra storia personale. Oltre a ciò essa serve per organizzare e dare una coerenza mentale alle situazioni nella quale siamo coinvolti e quando la funzione narrativa si interrompe, per motivi svariati, solitamente la nostra mente tende a costruire elementi coerenti con le conoscenze pregresse al fine di mantenere integra la funzione narrativa anche se i contenuti espressi non sono veritieri; in riferimento a quest'ultimo dato alcuni parlano di istinto alla narrazione anche se a riguardo non vi sono ancora supporti scientifici di rilievo. La narrazione di sé può avvenire in forma scritta o orale; la seconda in particolare però affinché abbia senso, prevede la presenza di un uditore che possa accogliere il racconto e dimostrare di averlo compreso. La narrazione di sé rappresenta inoltre un aspetto cardine di tutti gli interventi psicologici ed in particolare la Psicoterapia; molte ricerche in merito suggeriscono il ruolo terapeutico della narrazione anche se bisogna sottolineare come questo dato in realtà rischia di essere letto in maniera alquanto riduttivo nel momento in cui si sostiene, come alcuni asseriscono, che la narrazione di sé possa da sola fungere da cura per i propri disagi emotivi.

Dr Michele Passarella

Devi effettuare il login per inviare commenti

Meteo

Potenza

Ultime

Calendario Articoli

« Aprile 2024 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          

Area Riservata