Log in
A+ A A-
Tenport1
Michele Saporito

Michele Saporito

URL del sito web:

Lo sapete che a Matera c'è la balena fossile più grande mai ritrovata?

Un milione e mezzo di anni fa una balenottera azzurra lunga 26 metri nuotava nel Mediterraneo: il suo enorme scheletro è stato ritrovato fossile vicino a Matera, sulle rive del lago artificiale di San Giuliano. Lo studio, coordinato dai paleontologi dell'Università di Pisa e appena pubblicato su Biology Letters, ridisegna l'evoluzuione del gigantismo estremo delle balene. Si dimostra, infatti, che il vertiginoso aumento delle loro dimensioni non è recente come creduto fino ad oggi (cioè limitato agli ultimi 2,5 milioni di anni) ma è iniziato quasi 15 milioni di anni fa, consentendo a quelli che sono considerati gli "ingegneri" dell'ecosistema marino di avere più tempo per "progettare" la struttura ecologica che oggi caratterizza in mari del pianeta. Lo scheletro fossile di un'enorme balena scoperto nel 2006 nel Comune di Matera, sulle rive del lago artificiale di San Giuliano, torna ora al centro dell'attenzione grazie a uno studio appena pubblicato sulla rivista internazionale Biology Letters, edita dalla prestigiosa Royal Society di Londra. La ricerca ha coinvolto i paleontologi GiovanniBianucci, Alberto Collareta, Walter Landini, Caterina Morigi e Angelo Varola del Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Pisa, Agata Di Stefano del Dipartimento di Scienze Biologiche Geologiche e Ambientali dell'Università di Catania e elix Marx del Directorate Earth and History of Life, oyal Belgium Institute of Natural Sciences di Bruxelles.

Il mistero di "Giuliana" in 5 risposte.

Il gigantismo è, infatti, un fenomeno che è comparso e si è affermato, in maniera indipendente e in tempi diversi, in molte linee evolutive di vertebrati. Al di là di un generico vantaggio che le grandi dimensioni potrebbero aver dato ad una specie nella competizione con quelle di taglia più piccola, molti aspetti del fenomeno restano oscuri. In particolare, negli ultimi anni l'attenzione dei ricercatori si è focalizzata sul gigantismo estremo evoluto dai misticeti, quei cetacei che nel corso della loro evoluzione hanno sostituito i denti con i fanoni per filtrare dalla massa d'acqua i piccoli organismi di cui si nutrono.

Questi mammiferi marini, comunemente noti come balene, hanno il proprio rappresentante più spettaccolare proprio nella balenottera azzurra, che può superare i 30 metri di lunghezza e le 180 tonnellate di peso, attestandosi dunque come il più grande animale, in termini di massa, mai comparsa sulla terra. Tra le possibili cause del gigantismo dei misticeti ipotizzate da studi recenti va ricordata la pressione selettiva esercitata dai grandi predatori marini del passato, come Livyatan melvillei (un parente del capodoglio trovato fossile in Perù) e lo squalo gigante Carcharocles megalodon, che avrebbe avvantaggiato le balene più grandi e quindi meno vulnerabili agli attacchi. Anche il progressivo raffreddamento del pianeta potrebbe aver favorito l'enorme aumento della taglia delle balene. In particolare, la messa in posto delle calotte glaciali contribuì alla ridistribuzione di cibo nei mari concentrandolo soprattutto in quelli polari.

Molte balene si spostarono a loro volta in queste aree fredde per nutrirsi, dovendo tuttavia compiere lunghi viaggi stagionali per tornare a riprodursi nelle acque calde tropicali.

In questo caso la pressione selettiva avrebbe favorito le balene più grandi perchè in grado di immagazzinare una quantità maggiore di risorse energetiche per affrontare le lunghe migrazioni.

Il tesoro dimenticato in una scatola.

"Poichè tutte le balene fossili sono molto più piccole delle enormi balenottere attuali - spiega Alberto Collarete - fino ad oggi modelli macroevolutivi hanno sostenuto che il gigantismo dei misticeti fosse un fenomeno molto recente, originatosi durante il periodo Quaternario, coincidente con gli ultimi due milioni e mezzo di anni. Questa idea ha trovato supporto in studi recenti che, attraverso modelli macroevolutivi, sostengono che l'estremo gigantismo dei misticeti sia un fenomeno limitato agli ultimi 2-3 milioni di anni. Un punto debole di queste ricerche consiste però nel fatto che i resti fossili di misticeti risalenti agli ultimi milioni di anni sono molto scarsi e pertanto l'ipotesi della recente accelerazione nell'aumento della taglia si basa prevalentemente sulle dimensioni gigantesche delle balene attuali". Lo studio della balena di Matera porta un contributo fondamentale per chiarire gli aspetti ancora oscuri di questi importanti processi evolutivi. Le analisi dei microfossili associati alla balena, condotte da Agata Di Francesco e Caterina Morigi, hanno infatti fornito una datazione compresa tra 1,49 e 1,25 milioni di anni fa, all'interno di un intervallo temporale (il Pleistocene inferiore) relativamente vicino al presente, in cui il record dei cetacei è quasi inesistente o quanto meno non accessibile poichè le rocce che ne potrebbero contenere i resti fossili si trovano in gran parte ancora nei fondali marini. "Inserendo i dati ottenuti dallo studio preliminare della balena di Matera e di altri reperti recentemente rinvenuti in Perù nei modelli macroevolutivi più largamente accettati - afferma Felix Marx - si è scoperto che l'estremo gigantismo dei misticeti è un fenomeno più antico di quanto di pensasse e che l'aumento delle dimensioni è stato probabilmente più graduale di quanto prima teorizzato".

"Considerato il profondo impatto che i misticeti hanno avuto sull'evoluzione degli ecosistemi marini a scala globale, nonchè la loro fondamentale influenza nel foggiare la struttura ecologica degli oceani moderni - conclude Giovanni Bianucci - conoscere in dettaglio questi processi evolutivi è di fondamentale importanza per decifrare le dinamiche evolutive dell'ambiente marino e i delicati equilibri delle comunità biologiche dell'oceano globale e quindi anche per capire quali potrebbero essere gli effetti dovuti alla scomparsa di questi giganti del mare. Non dobbiamo, infatti, dimenticare che la balenottera azzurra, dopo essere riuscita a sopravvivere con successo per oltre un milione di anni, è stata portata sull'orlo dell'estinzione da soli cento anni di caccia spietata da parte dei balenieri e ancora non sappiamo come la sua definitiva scomparsa potrebbe cambiare il delicato equilibrio naturale di cui fa parte".

Didascalia foto:

Ricostruzione artistica di Balaenoptera cf. musculus di Matera (disegno di Albero Gennari).

 

 

Michele Saporito

Andata dei quarti di finale dei play-off di Lega Pro: Potenza-Catania 1-1.

Domenica 109 maggio 2019 si sono giocati le andate dei qaurti di finale di play-off di Lega Pro 2018/2019.

Potenza: rossoblù ancora in gioco per il turno.

França acciuffa il Catania.

Ma Caiata reclama per l'arbitro.

França-gol al 90+1 e il potenza resta in corsa.

Spogliatoio: proteste per la direzione arbitrale.

Il presidente Caiata: "Sono nauseato".

Mister Raffaele: "Ottima prestazione".

Domenica 19 maggio 2019 si sono giocati le andate dei quarti di finali di play-off di Lega Pro.

Il Potenza di mister Raffaele allo stadio "Alfredo Viviani" di Potenza alle ore 18:30, pareggia 1-1 contro il Catania, le reti, al 7' del primo tempo gli ospiti del Catania passano in vantaggio e al 90+1 i padroni di casa del Potenza pareggiano con França.

Mercoledì 22 maggio 2019 si giocano i ritorni dei quarti di finale dei play-off di Lega Pro 2018/2019.

Il Potenza giocherà alle 20:30 a Catania contro il Catania.

 

Michele Saporito

 

Play-off Lega Pro: Potenza-Virtus francavilla 3-1.

Rossoblù strepitosi un altro passo verso il grande sogno.

Travolto la Virtus Francavilla (3-1).

Allo stadio "Alredo Viviani" di Potenza crolla la Virtus francavilla che spaventa i rossoblù in diverse occasioni.

Potenza spietato: il sogno continua.

Si sblocca su autorete. Stratosferici piccinni (che fa gol) e Ioime. Il tris eè di Lescano.

Nonostante il tempo inclemente, la pioggia e il freddo, il vivianiera caldissimo.

Solita implacabile spinta della Ovest.

Dopo i due turni di play-off a girone si passa alla fase nazionale. il Potenza domenica 19 maggio 2019

Il Potenza di mister Raffaele allo stadio "Alfredo Viviani" di Potenza alle ore 20:30, vince per 3-1 contro la Virtus francavilla, le reti, al 27' del primo tempo i padroni di casa del Potenza passano in vantaggio con un'autorete di Tiritiello, al 67' del secondo tempo arriva il raddoppio del Potenza con Piccinni, al 70' del secondo tempo la terza rete del potenza con Lescano su calcio di rigore e all'86' del secondo tempo gli ospiti della Virtus Francavilla segnano la rete della bandiera con Mastropietro.

Dopo i due turni di play-off a girone si passa alla fase nazionale. Il Potenza domenica 19 maggio 2019 giocherà l'andata in casa contro il Catania e il ritorno a Catania.

Michele Saporito

Play-off Lega Pro girone C: Potenza-Rende 0-0. Poule scudetto: Bari-AZ Picerno 0-0.

Domenica 12 maggio 2019 si è giocato la prima fase dei play-off.

Potenza-Rende 0-0, i rossoblù passano il turno con un pari a reti bianche.

Allo stadio "Alfredo Viviani" di Potenza in scena la sfida inaugurale dei play-off del girone C di Lega Pro, tra i padroni di casa del Potenza, classificato al 5 posto in classifica, e il Rende, decimo.

Il Potenza di mister Raffaele allo stadio "Alfredo Viviani" di Potenza alle ore 16:30, pareggia 0-0 contro il Rende e conquista così l'accesso al secondo turno dei play-off del raggruppamento meridionale, dove sarà di nuovamente testa di serie e affronterà la Virtus Francavilla.

Domenica 12 maggio 2019 si è giocato la prima fase della Poule Scudetto per il titolo di campionane d'Italia di Serie D.

Termina a reti inviolate il match al "San Nicola" di Bari.

Nel girone insieme all'AZ Picerno ci sono Bari e Avellino.

L'AZ Picerno di mister Giacomarro allo stadio "San Nicola" di Bari alle ore pareggia 0-0.

 

Michele Saporito

Gli ambasciatori lucani e la musica da cantina.

Per noi ambasciatori lucani è sempre una grande emozione suonare e cantare tra la gente che partecipa attivamente.

Prediligiamo tale aspetto "conviviale" dell'arte e, riproponendo testi e musiche "da cantina" estrapolate dalla nostra tradizione meridionale, cerchiamo di creare una tipologia di spettacolo coinvolgente che ci porta da una costa all'altra della Basilicata attraverso i suoi paesi tutti caratteristici per un qualcosa di unico e speciale come i molti buon vini prodotti in regione. Vogliamo essere "ambasciatori" della nostra terra lucana, della sua bellezza, dei suoi ricordi, dei suoi desideri, della sua gente. Messaggeri di un "modus vivendi et operandi" che sta incontrando sempre di più il consenso di pubblico, ci impegniamo a divulgare questa nostra filosofia del voler vivere sano, ecologico e decontaminato da luoghi comuni e fenomeni negativi provenienti anche da tv commerciali. La nostra arte di spettacolo spesso è accompagnata da campagne di sensibilizzazione sulle molteplici questioni attuali (sociali, ambiente, salute ecc.) per cui non di rado ci affianchiamo ad associazioni come familiari vittime della strada, Legambiente, movimento per l'infanzia ed altre.

 

Michele Saporito 

Lega Pro, girone C: Potenza-Vibonese 1-0. Serie D, girone H: AZ Picerno-Bitonto 3-2, F.C. Francavilla-Audace Cerignola 0-3. Serie D, girone I: Rotonda-Messina 1-3.

Domenica 5 maggio 2019 si è giocata la trentottesima giornata diciannovesima giornata di ritorno del campionato di Lega Pro girone C 2018/2019.

Per trovare di meglio bisogna andare agli anni della Serie B. Ma al di là degli amarcord la squadra di mister Raffaele ora pensa davvero in grande.

Da 25 anni non si vedeva un Potenza così.

Classifica esaltante con pochi eguali nella storia rossoblù: sesto posto e play-off sfiorati nel 1993/1994 in Serie C1, quinta piazza anche nel 1970/1971.

Una settimana di lavoro e concentrazione in vista dell'arrivo all'"Alfredo Viviani" del Rende.

La gioia dei bambini di Spinoso al fianco dei giocatori rossoblù.

Il Potenza di mister Raffaele allo stadio "Alfredo Viviani" di Potenza alle ore 18:30, vince di misura per 1-0 contro la Vibonese, la rete al 45+3 del primo tempo con Bacio Terracino.

Domenica 5 maggio 2019 si è giocata la trentaquattresima giornata diciasettima giornata di ritorno del campionato di Serie D girone H 2018/2019.

L'AZ Picerno si gode la promozione in Lega Pro. Domenica al "San Nicola" di bari per la Poule cudetto.

Un sogno diventato realtà.

L'AZ Picerno di mister Giacomarro allo stadio " di Rionero in Vulture ale ore 14:30, vince per 3-2 contro il Bitonto, le reti al 40' del primo tempo l'AZ Picerno passano in vantagio con Tedesco, al 49' del secondo tempo arriva il raddoppio dell'AZ Picerno ancora con Tedesco che sigfla la sua doppietta, al 57' del secondo tempo la terza rete dell'AZ Picerno con Kosovan su calcio di rigore, al  65' del secondo empo gli ospiti del Bitonto vanno in rete con Picci ell'85' del secondo tempo il Bitonto accorcia le distanze con Turitto.

L'F.C. Frncavilla travolto.

L'F.C. Francavilla di mister Lazic allo stadio "Nunzio Fittipaldi" di francavilla in Sinni alle ore 14:30, perde per 0-3 contro l'Audace Cerignola, le reti, al 14' del primo tempo li ospiti dell'Audace Cerignola pasdsano in vantaggio con Esposito, al 58' del secondo tempo arriva il raddoppio dell'Audace Cerignola con Foggia e al 72' del secondo tempo la terza rete dell'Audace cerignola ancora con Esposito che sigla la sua doppietta.

Domenica 5 maggio 2019 si è giocata la trentaquattresima giornata la diciasettesima giornata del campionato di Serie D girone I 2018/2019.

Il Rotonda di mister Baratto allo stadio "Nicola Vulcano" di castelluccio iInferiore alle ore 14.30, perde per 1-3 contro il Messina, le reti, al 4' del primo tempo gli ospiti del messina passano in vantaggio con Cocimano, al 68' del secondo tempo arriva il raddoppio del Messina con Barbera, all'82' del secondo tempo la terza rete del messina con Catalano eal 90+1 del secondo tempo i padroni di casda del rotonda vanno in rete con Galdean.

 

Michele Saporito

 

Lega Pro girone C: Casertana-Potenza 0-0. Serie D girone H: Audace Cerignola-AZ Picerno 3-1 e Città di Gragnano-F.C. Francavilla 3-2. Serie D girone I: Bari-Rotonda 2-1.

Domenica 28 aprile 2019 si è giocata la trentasettesima giornata la diciottesima giornata di ritorno del campionato di Lega Pro girone C 2018/2019.

A Caserta "risultato a occhiali" utile ad avvicinare il quinto posto: manca un solo punto.

Il Potenza vede l'obbiettivo.

Mister Raffaele soddisfatto della fase difensiva: "Abbiamo concesso poco a una squadra forte".

"Vogliamo regalare ai nostri tifosi qualcosa di veramente importante".

Guaita e Genchi entrano bene in partita.

Giosa è un muro.

Partita impeccabile del difensore.

Il Potenza di mister Raffaele allo stadio "Alberto Pinto" di Caserta alle ore 15:00, pareggia a reti bianche 0-0 contro la Casertana.

Domenica 28 aprile 2019 si è giocato la trentatreesima giornata la sedicesima giornata del campionato di Serie D girone H 2018/2019.

Cade a Cerignola l'imbattibilità dei rossoblu che durava da ventisei partite. Domenica si chiude in "casa" contro il Bitonto.

AZ Picerno, la striscia si interrompe.

Agresta, assist e traversa Camara è dinamico, Corso no.

Mister Giacomarro: "Stagione super onoreremo la Poule Scudetto".

L'AZ Picerno di mister Giacomarro allo stadio "Domenico Monterisi" di Cerignola alle ore 14:30, perde per 3-1 contro l'Audace Cerignola, le reti, all'11' del primo tempo i padroni di casa dell'Audace Cerignola passano in vantaggio con Loiodice, al 29' del primo tempo gli ospiti dell'AZ Picerno pareggiano con Kosovan, al 57' del secondo tempo arriva il raddoppio dell'Audace Cerignola con Lattanzio e al 67' del secondo tempo la terza rete dell'Audace Cerignola con Longo.

Un F.C. Francavilla "svuotato" si fa battere per 3-2 dalla Città di Gragnano. Tardiva la reazione sinnica.

Questione di motivazione.

Pagano non è in partita Collocolo è inconcludente.

"Ho dato spazio ai giovani e a chi ha giocato di meno".

"Una bella gara, ricca di gol".

Mister Lazic commenti: "Non avevano nulla da chiedere".

L'F.C. Francavilla di mister Lazic allo stadio "San Michele" di Gragnano alle ore 14:30, perde per 3-2 contro il Gragnano, le reti, al al 2' del primo tempo i padroni di casa della Città di Gragnano passano in vantaggio con Gassama, al 63' del primo tempo arriva il raddoppio della Città di Gragnano di nuovo con Gassama che sigla la sua doppietta, al 72' del secondo tempo la terza rete della Città di Gragnano con Tascone, al 73' del secondo tempo gli ospiti dell'F.C. Francavilla vanno in gol con Del Prete e all'88' del secondo tempo l'F.C. Francavilla accorcia le distanze con D'Auria.

Domenica 28 aprile 2019 si è giocata la trentatreesima giornata la sedicesima giornata del campionato di Serie D girone I 2018/2019.

Davanti a 18.000 mila spettatori i pugliesi hanno festeggiato il ritorno in Lega Pro. Mea culpa per i lupi del Pollino.

Rotonda, a Bari finisce il sogno.

Biancoverdi battuti di misura al "San Nicola". Dopo un anno si torna in Eccellenza Lucana.

Il Rotonda di mister Baratto allo stadio "San Nicola" di Bari alle ore 14:30, perde per 2-1, le reti, al al 7' del primo tempo i padroni di casa del Bari passano in vantaggio con Floriano, al 70' del secondo tempo gli ospiti del Rotonda pareggiano con Chiavazzo e all'88' del secondo tempo arriva il nuovo vantaggio del Bari con Simeri.

 

Michele Saporito

 

 

 

Lega Pro girone C: Potenza-Viterbese Castrense 2-1.

Sabato 20 aprile 2019 si è giocata la trentaduesima giornata la diciassettesima giornata del campionato di Lega Pro girone C 2018/2019.

Consolidato il quinto posto.

Il Potenza di mister Raffaele allo stadio "Alfredo Viviani" di Potenza alle ore 14:30, vince 2-1 contro la Viterbese Castrense, le reti al 35' del primo tempo i padroni di casa del Potenza passano in vantaggio con Borges, al 74' del secondo tempo arriva il raddoppio del Potenza con Ricci e 90+1 gli ospiti della Viterbese Castrense accorciano le distanze con Damiani.

 

Michele Saporito

Serie D girone H: AZ Picerno-F.C. Taranto 0-0, F.C. Francavilla-Bitonto 0-1. Serie D girone I: Rotonda-Santacaldese 2-2.

Giovedì 18 aprile 2019 si è giocata la trentaduesima giornata la quindicesima giornata di ritorno del campionato di Serie D girone H 2018/2019.

Curcio guarda come mi diverto.

Estasi AZ PiCerno questa è gloria.

Alle 17:18 il boato fragoroso del pubblico al triplice fischio del direttore di gara fa vibrare il "Donato Curcio" e dà libero sfogo alla gioia per aver scritto una nuova pagina della storia calcistica della società melandrina.

Tensione nell'intervallo si scatena una rissa con gli jonici che minacciano di non giocare il secondo tempo.

Quattro anni dopo la promozione in Serie D ecco un altro momento da "delirio" per l'intera comunità.

"Croce ha colpito con un calcio D'Alessandro ed è stato espulso, gli steward sono intervenuti per difenderlo".

"Nessuno butti fango su di noi".

Il direttore generale Enzo Nitro sugli episodi di tensione tra il primo e il secondo tempo.

L'F.C. Taranto ha fatto sapere che presenterà ricorso al giudice sportivo per avere i tre punti a tavolino.

Kosovan è il più pericoloso dei suoi: un palo ed un paio di rasoiate. Fontana è il solito leader della difesa.

Coletta in versione Superman.

Il portiere sbarra la strada agli attaccanti jonici con almeno quattro interventi decisivi.

Capitan Esposito: "Sono stato vicinissimo al Potenza ma ho scelto questo progetto".

"Ho seguito il cuore".

Mister Giacomarro: "Abbiamo dominato questo campionato. Ragazzi fantastici. La prossima stagione? Disponibilità totale".

"Tifosi splendidi che ci hanno seguiti fin dall'Eccellenza Lucana. La dedica va al "Donato Curcio".

"È giusto sia andata così".

Il direttoregenerale Mitro racconta le emozioni di una stagione indimenticabile.

Il diggì: "I numeri ci danno ragione. A parte una giornata siamo stati in testa dall'inizio alla fine".

Venetucci: "Traguardo storico, ci consideravano una meteora ma siamo stati bravi a reggere".

L'AZ Picerno di mister Giacomarro allo stadio "Donato Curcio" di Picerno alle ore 14:30, pareggia a reti bianche per 0-0 contro l'F.C. Taranto.

I neroverdi soffrono in avvio, poi prendono le misure del match. E alla fine i tre punti sono meritati.

F.C. Francavilla molle, ko di rigore.

Sinnici svogliati e senza motivazioni: i pugliesi sbancano il campo del "Nunzio Fittipaldi".

De Marco una spanna in più. Le mani di Boglie decisive.

Mister Lazic soddisfatto del buon campionato, meno della gara.

"Sconfitta sì, ma solo con un penalty dubbio. Motivazioni decisive".

L'F.C. Francavilla di mister Lazic allo stadio "Nunzio Fittipaldi" di Francavilla in Sinni alle ore 14:30, perde per 0-1 contro il Bitonto, la rete degli ospiti del Bitonto al 3' del secondo tempo con Patierno su calcio di rigore.

Giovedì 18 aprile 2019 si è giocata la trentaduesima giornata la quindicina giornata di ritorno del campionato di Serie D girone I 2018/2019.

Al "Nicola vulcano" rimonta due volte la Santalcadese con una doppietta di Evacuo e resta ai margini della zona play-out. Ora servirà l'impresa a Bari.

Rotonda, il cuore non bast.

Galdean, errore e riscatto. Tali a passo i dietro. Tucci in palla.

Mister Baratto: "Il pari è un peccato. Ci giochiamo tutto a Bari".

Il Rotonda di mister Baratto allo stadio "Nicola vulcano" di Castelluccio Inferiore alle ore 14:30, pareggia 2-2 contro la Santalcadese, le reti, al 4' del primo tempo gli ospiti della Santalcadese passano in vantaggio, al 34' del primo tempo i padroni di casa del Rotonda pareggiano con Evacuo, al 65' del secondo tempo arriva il nuovo vantaggio della Santalcadese con Bruno e al69' del secondo tempo il Rotonda pareggia di nuovo con Evacuo che sigla la sua doppietta.

 

Michele Saporito

Lega Pro girone C: Trapani-Potenza 1-2. Serie D girone H: Sorrento-AZ Picerno 0-1 e Pomigliano-F.C. Francavilla 0-1. Serie D girone I: Rotonda-Roccella 2-0.

Domenica 14 aprile 2019 si è giocata la trentunesima giornata la sedicesima giornata di ritorno del campionato di lega Pro girone C 2018/2019.

Termina l'imbattibilità, che durava dall'inizio dell'anno!

Il Potenza di mister Raffaele allo stadio polisportivo provinciale di Trapani alle ore 14:30, perde per 2-1 contro il Trapani, le reti tutte nel secondo tempo, al 58' i padroni di casa del trapani passano in vantaggio con Aloi, al 68' arriva il raddoppio del Trapani con evacuo e al 72' gli ospiti del Potenza accorciano le distanze con Piccinni.

Domenica 14 aprile 2019 si è giocata la trentunesima giornata, la quattordicesima giornata di ritorno del campionato di Serie D girone H 2018/2019.

Sorrento-AZ Picerno 0-1, Santaniello e super colletta: l'AZ Picerno passa allo stadio "Italia".

AZ Picerno a un passo dalla Serie C, un gol di Santaniello stende un bel Sorrento.

L'AZ Picerno di mister Giacomarro all o stadio "Italia" di Sorrento alle ore 15:00, vince di misura per 0-1 contro il Sorrento, la rete dell'AZ Picerno al 2' minuto del primo tempo con Santaniello.

L'F.C. Francavilla vince e manda in Eccellenza Campana il Pomigliano.

L'F.C. Francavilla corsaro a Pomigliano d'Arco.

L'F.C. Francavilla di mister Lazic allo stadio "Ugo Gobbato" di omigliano d'Arco alle ore 15:00, vince per 0-1 contro il Pomigliano, la rete dell'F.C. Francavilla al 2' del primo tempo con Leonetti.

Domenica 14 aprile 2019 si è giocata la trentunesima giornata la quattordicesima giornata di ritorno del campionato di Serie D girone I 2018/2019.

Il Rotonda si prende lo scontro diretto col Roccella.

Il Rotonda di mister Baratto allo stadio "Nicola Vulcano" di Castelluccio Inferiore alle ore 15:00 vince per 2-0 contro il Roccella, le reti, al 41' del primo tempo i padroni di casa del Rotonda passano in vantaggio con Talia e al 48' del secondo tempo arriva il raddoppio del rotonda con Evacuo su calcio di rigore.

 

Michele Saporito

Sottoscrivi questo feed RSS

Meteo

Mostly Clear

2°C

Potenza

Mostly Clear

Humidity: 60%

Wind: 25.75 km/h

Ultime

Calendario Articoli

« Giugno 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Area Riservata