Log in
A+ A A-
Luciano Gentile

Luciano Gentile

URL del sito web:

ULTIMO SPETTACOLO DELLA STAGIONE CONCERTISTICA CON I ROMPICAPI MUSICALI

Ultimo  appuntamento della 31^ stagione concertistica dell'A.M.B. di Potenza,che ha visto qualcosa al di fuori del consueto,gli  - enigmi in musica e rompicapi musicali - a cura del noto matematico Piergiorgio Odifreddi,ovvero connessioni,riferimenti,logica,calcoli,nell'ambito musicale, pur se poi i suoi studi coinvolgono anche scienze umane,letteratura,pittura e gli scacchi:

i suoi interventi sono stati pieni di riferimenti a persone, date di nascita,tempi musicali ecc. e con logica ha spiegato le connessioni fra persone e le loro attivita' e produzioni;

non ci si poteva attendere cosa differente da un laureato in matematica il cui lavoro scientifico riguarda la logica matematica,la teoria della calcolabilita' dei calcolatori e connessioni fra l'uomo e le sue diverse attivita'.

Naturalmente la parte musicale é stata svolta egregiamente dall'orchestra ICO della Magna Grecia,che durante questa stagione concertistica é stata piu' volte ospite di questo palcoscenico,guidata dal M.o. Maurizio Lomartire,compositore -arrangiatore - violinista e violista, che con i numerosi giovani presenti nella formazione, ha animato la serata offrendo lodevoli esecuzioni che hanno esaltato soprattutto la sezione dei fiati:

e cosi' l'attento e numeroso pubblico potentino ha assistito all'accostamento della musica classica "dei grandi" con canzoni piu' moderne,riferita ad  autori che hanno lasciato un segno indelebile nel panorama musicale mondiale quali Paul Mc Cartney e John Lennon ed altre arrangiate da Alberto Molinelli,insieme a Verdi,Bach,Stokowski ed Elgar: 

un insieme di presentazioni interrotti dagli interventi del prof.Odifreddi, che hanno permesso di meglio comprenderne i contenuti e le esecuzioni.

Insomma uno spettacolo insolito, dal gusto particolare che spezza le usualita'.

 

LUCIANO GENTILE

foto fonte facebook

MARTIN LUTER KING NEL 50^ DEL SUO ASSASSINIO

Martin Luter King nacque ad Atlanta-USA- il 15 gennaio 1929,pastore protestante, ma soprattutto "leader" del movimento per i diritti civili degli afroamericani,spesso accostato a Gandhi,primo attore della non-violenza: "riconosciuto autore della resistenza non-violenta,ha sempre lottato per gli emarginati,  per la distruzione di ogni pregiudizio etnico e per l'eliminazione delle politiche sociali, civili ed economiche segregazioniste".

Fondo' l'SCLC,un movimento che potesse dare ulteriore slancio alla rivendicazione dei diritti umani e di cui il 14 febbraio 1957 divenne Presidente:

da allora inizio' anche la lotta per reclamare  - il diritto di voto -per gli afroamericani, porto' avanti molte lotte che diverse volte gli costarono il carcere, maturo' grandi esperienze e fu' tra i primi ad attuare la  - disobbedienza civile - reagendo alle leggi che riteneva ingiuste, subendone pero' le conseguenze penali;

l'insieme di queste lotte culmino' con la famosa "marcia su Washington", del 28 agosto 1963, ,a cui parteciparono almeno 250.000 dimostranti, e che fu' denominata " marcia per il lavoro e la liberta'", con cui si chiedeva  " la fine della segregazione razziale e leggi giuste ed efficaci in tema di diritti civili" e durante la quale, tenne il famoso discorso " i have a dream",discorso simbolo della marcia ed uno dei piu' famosi della storia oratoria americana.

Dopo tanto lottare,gli fu' riconosciuto, il 10 dicembre 1964 ad Oslo, il Premio Nobel, che gli diede maggior slancio per chiedere al Presidente USA la partecipazione al voto per gli afroamericani: pero' 4 anni dopo si registro' il suo assassinio,il 4 aprile 1968, a Menphis,dove dopo essersi affacciato al balcone dell'hotel in cui alloggiava, fu' ucciso da un colpo di fucile di precisione e quindi assassinato.

Il Presidente USA Johnson,dichiaro' il 7 aprile 1968,giorno di lutto nazionale,successivamente il Presidente Reagan istitui' la festa nazionale in onore di M.L.KING,da celebrarsi il 3^ lunedi di gennaio,e il 18 gennaio 1993,per la 1^ volta questa ricorrenza fu' celebrata in tutti i 50 Stati dell'Unione.

 

LUCIANO GENTILE

foto fonte facebook

RIBALTA GIOVANI ALL'AUDITORIUM DI POTENZA

Penultimo appuntamento all'Auditorium del Capoluogo,questa volta improntato sul talento giovanile,ovvero cenerentole a cui viene offerta la possibilita' di mettersi in evidenza,ed il tutto é riuscito bene considerata la giusta curiosita' fra il pubblico potentino che ha applaudito con gradimento gli artisti:

la serata é stata sostenuta dall'Orchestra ICO della Magna Grecia, che non é certamente la prima volta che sale sul palcoscenico dell'Auditorium,guidata dal M.o. Simone Zuccatti,il quale ha guidato l'esibizione dei giovani musicisti che hanno offerto brillante prova delle proprie capacita'.

Il concerto é iniziato con Giuseppe Baldari al basso tuba,che si é affidato alle musiche di  - Arild Plau nei momenti prologo,canzone e finale - a cui ha fatto seguito l'arpista Fabrizio Aiello che con il suono dolce del suo strumento ha presentato  - musiche di Debussy, ovvero danze sacre e profane -, e quindi é stata la volta della giovanissima Ilaria Paolicelli con le musiche di  -Ney Rosauro nei momenti saudacao,lamento,danca e despedida - ha posto al centro dell'attenzione  - la marimba -,strumento da percussioni che difficilmente si vede nei concerti e dal suono accattivante.

L'appuntamento della serata é proseguito con le musiche di Edward Elgar, con la serenata per archi op.20,che ha messo in mostra i giovani della ICO,altra orchestra nata con l'intenzione di permettere ai suoi appartenenti di emergere e distinguersi nel campo artistico.

Una bella serata per il pubblico potentino sull'onda delle giovani speranze nel mondo della musica.

 

LUCIANO GENTILE 

foto fonte facebook

 

LA VIA CRUCIS DI FRANCESCO STABILE

L'appuntamento del 24 marzo con l'A.M.B. si veste d'insolito,e ci porte in altra sede, ben piu' consona per cio' che deve essere rappresentato e per meglio configurare l'arrivo della Santa Pasqua: e per l'occasione é stato scelto un autore lucano, Francesco Stabile e la sua Via Crucis,che per " la prima volta fu' eseguita il 15 aprile 2011 nella chiesa di S.Maria del Sepolcro a Potenza dove Stabile era maestro di cappella,oggi dopo che la trascrizione dal manoscritto,affidata al M.o. Pasquale Menchise, che ha arrangiato la parte pianistica per orchestra ed ha reso l'opera piu' accattivante sottolineandone ancor piu' le tensioni che sono all'interno della scrittura, é stata nuovamente rappresentata con successo  e con l'aiuto dell'orchestra Meridies,ovvero un organico di legni e archi  che hanno garantito una molteplicita' di timbri,facendo meglio risaltare la melodia e la prassi armonica, anche con l'inserimento dell'organo che ha assicurato quella sacralita' che in alcuni momenti manca nella composizione".

Il tutto affiancato dalle stupende voci dei tenori Yoosang Yoon e Stefano Tanzillo,del baritono Saverio Sangiacomo,e della voce narrante di Nicole Millo che ha declamato alcuni passi intervallati da inserimenti musicali:

il concerto é iniziato con l'esecuzione a cappela di alcuni brani da parte del  Coro Polifonico "Vox Populi" guidato dal M.o. e organista Paola Guarino,altri eseguiti insieme all'orchestra Meridies diretta dal M.o. Pasquale Menchise, e quindi il Laudate Dominum in compagnia del soprano Eun Kyoung Suh;

poi la chiesa é stata interamente rapita dalla presentazione della Via Crucis,che in questa versione va' considerata " come una prima esecuzione assoluta per orchestra e voci maschili", il tutto riportando l'alto gradimento dei presenti che hanno salutato l'evento con abbondanti applausi.

 

LUCIANO GENTILE

foto fonte facebook

UN CONCERTO IN RICORDO DI PINO DANIELE

Un concerto atteso e che ha portato all'Auditorium del Capoluogo tanta gente che ha seguito un ' evento dedicato a chi il percorso della propria vita lo ha visto interrotto all'improvviso,ma che ovviamente ha lasciato una grande eredita' che nessuno vuole disperdere,soprattutto coloro che hanno vissuto vicino a lui,ovvero sono stati "compagni di viaggio nella carriera musicale di Pino Daniele",come Tony Esposito ed Enzo Gragnaniello,ospiti della serata,il primo in qualita' di percussionista e l'altro come voce:

ma ovviamente non da soli, perche' al concerto - Napule E' -,organizzato dall'A.M.B. e Provincia di Potenza,hanno preso parte anche l'Orchestra ICO della Magna Grecia guidata dal celeberrimo M.o. Renato Serio, e la Band Vibrazioni Mediterranee  impersonate da - Marco Rosini al piano e voce,Martino De Cesare alla chitarra, Francesco Lomagistro alla batteria e Daniele Brenca al basso elettrico -, i quali tutti hanno contribuito a ricordare le meravigliose musiche, brani,poesie e melodie del grande Pino Daniele del quale,il primo brano eseguito - MA CHE VUO' -ha vinto il Nastro D'Argento.

La perfetta sintonia tra tutti i reparti musicali presenti sul palco,hanno poi visto l'intervento di Gragnaniello che ha eseguito diversi brani i quali hanno ricreato l'atmosfera e le melodie dell'autore,accompagnate anche da foto,immagini ricordo,interviste di altri cantanti e autori che Pino era riuscito ad avvicinare a se, dimostrando un forte potere di aggregazione e collaborazione artistica nella comunanza di una grande passione per la musica e i suoi diversi generi,cosa che lo ha portato anche ad interessarsi di M.Don Gesualdo e delle sue opere che stava studiando molto attentamente riversando cosi' sulla nostra Basilicata,come chiaramente specificato dalla voce narrante Giorgio Verdelli, un profondo interesse.

Insomma un evento molto gradito e applaudito dal pubblico potentino che ha voluto cosi' dimostrare il proprio affetto per un valido artista che ha lasciato valori e caratteristiche di un sud che ha sempre tanto da dire.

 

LUCIANO GENTILE

foto fonte facebook

ALL'AUDITORIUM PUBBLICO NUMEROSO PER APPLAUDIRE I MUSICA NUDA

Un nuovo concerto,un nuovo modo di fare e ascoltare musica,una voce strepitosa come quella di Petra Magoni che ha saputo rendere e dare un fascino del tutto particolare alle sue esecuzioni:

e dire che per quanto riguarda questo "Duo", é nato tutto per caso,ma la casualita' ha significato 15 anni di reale collaborazione molto fruttuosa che li ha visti raggiungere vette importanti e risultati lodevoli.

E' andata proprio cosi' per Petra Magoni e Ferruccio Spinetti,la prima, voce, e lui contrabbassista:

Petra,doveva partecipare ad un concerto con un suo amico chitarrista,ma il giorno dell'esibizione costui si ammala,e lei anzicche' annullare l'esibizione,chiede a Ferruccio di sostituire l'amico; nasce cosi' una perfetta intesa artistica che traccia il loro futuro.

Tour,concerti,partecipazioni,esibizioni varie li portano in giro per il mondo sotto il nome di " Musica Nuda ",nome che dara' vita anche al loro primo album,e che ne vedra' tanti altri,fra cui - "Complici",che contiene quasi interamente brani inediti,"Banda Larga" realizzato in ricordo dei loro 10 anni di attivita',ed altri anche "live" come a Tirana e San Casciano:

ma vi sono stati anche i riconoscimenti,come " la Targa Tenco 2006 nella categoria interpreti,il Premio "Miglior Tour al Mei di Faenza 2006 e les quatre clés di Telerama in Francia nel 2007 ",nonche il piacere di cavalcare spazi prestigiosi come - l'Olympia di Parigi,l'Hermitage di S.Pietroburgo-;

" nel 2015 e 2016 con il Little Wonder Tour,hanno ottenuto successi in tutto il mondo,partendo dall'Europa,passando dagli Stati Uniti al Peru',fino ad arrivare in Giappone,in 14 anni hanno realizzato piu' di 1200 concerti,prodotto 8 dischi in studio,2 dischi live e un dvd".

Il tutto per la grande soddisfazione di Petra e Ferruccio,ma anche di chi ha il piacere di ascoltarli.

 

LUCIANO GENTILE 

foto fonte facebook

L'ATTORE POTENTINO FRANCO ANGRISANO 50 ANNI FA' NELLA 1^ PUNTATA DEI RAGAZZI DI PADRE TOBIA

Per noi che frequentavamo le scuole elementari, quando la tivu' italiana vedeva soltanto la presenza del 1^ e 2^ canale RAI,quando le trasmissioni non erano estese su tutto l'arco delle 24 ore, e soprattutto quando vi era l'abitudine della merenda che, di solito ci vedeva davanti lo schermo per seguire i programmi dei ragazzi,fra questi veniva trasmesso " I ragazzi di Padre Tobia " una serie televisiva in episodi " a sfondo  pedagogico improntato su valori della vita quali lealta',coraggio, amicizia,e presentata per la 1^ volta il 13 marzo 1968 ": una serie di episodi, dove tra i vari attori appariva anche il potentino  - Franco Angrisano  - nella parte di Giacinto,ovvero il sacrestano bonaccione di Padre Tobia.

Un protagonista simpatico e capace, nato a Potenza ma presto trasferitosi a Salerno a causa delle esigenze lavorative del padre, dove inizia la sua attivita' teatrale ma poi anche televisiva e cinematografica, corteggiato da registi importanti come " Leone,Scola,Risi,Majano ecc", e che é riuscito a lavorare a fianco di attori di spicco quali " Alberto Sordi,Monica Vitti,Jack Lemmon,Mastroianni,Giancarlo Giannini ecc: ed anche il teatro lo ha visto primeggiare con il grande  - Edoardo de Filippo - che lo ha voluto al suo fianco per un quindicennio".

Insomma un personaggio che é riuscito a tracciare una bella carriera il cui corso,purtroppo é stato interrotto il 20 settembre 1996, ma che é sempre rimasto indelebilmente nel cuore di tanti potentini.

 

LUCIANO GENTILE 

foto fonte facebook 

IL TANGO ARGENTINO BRILLA SUL PALCO DELL'AUDITORIUM DI POTENZA

Non é la prima volta che abbiamo il piacere di ammirarlo: non possiamo dimenticare uno dei suoi primi spettacoli al Don Bosco del Capoluogo,la sua partecipazione a"Sogno o son Desto" di Massimo Ranieri dove incanto' tutti con un -  tango milonga su base musicale adattata di "Agata"-,celebre macchietta teatrale di Nino Taranto,e poi nel 2016/17 presso l'Auditorium ad opera dell'AMB:

il tutto si é ripetuto quest'anno, con grande soddisfazione del pubblico potentino accorso numeroso per ammirare uno spettacolo ben impiantato sul palcoscenico; quattro coppie di ballerini,oltre M.A.Zotto e Daiana Guspero,luci ben disposte ed una favolosa orchestra che in diverse occasioni ha eseguito brani singoli di forte richiamo e diretta dai fratelli Nicola e Antonio Ippolito, poi tempismo,giusta coordinazione nei movimenti e intesa,precisione,stile,gestualita' e movenze tipiche del tango scandite dal ritmo della musica,hanno fatto il resto mettendo in piedi uno spettacolo unico e indimenticabile.

Ma non poteva essere diversamente da parte di uno come M.A.Zotto che balla da oltre 26 anni,nel 2000 é stato eletto"tra i tre piu' grandi ballerini di tango del secolo, unico dei tre rimasti in attivita',per la sua carriera e per la sua traiettoria artistica:

come se non bastasse,ha vinto anche  - il premio Maria Ruonova 91 Award per la danza argentina,premio Positano 1999 uno dei piu' grandi riconoscimenti per la danza,premio Gino Tani Award e nel 2002 nominato Accademico della National Tango Academy di Buenos Aires;

inoltre nel 1988 ha fondato la sua compagnia di ballo  - Tango x 2 - cioe' di tango argentino a Milano,riconosciuta a livello mondiale,e nella cui attivita' é affiancato da Daiana Guspero,ballerina professionista apprezzata a livello internazionale.che rappresenta" amore per la danza,passione per il tango,poesia scritta dal flusso sensuale e delicato del suo corpo in scena,sul palcoscenico come sulla pista in milonga,piena di grazia capace di esprimere l'essenza del nostalgico sentimento che é il tango".

Si é esibita oltre che in Argentina,anche in Europa,Asia,Cina e Giappone.

Insomma il pubblico potentino ha avuto il massimo che il tango potesse esprimere,con uno spettacolo che non ha annoiato nessuno,e certamente sara' ricordato a lungo.

 

LUCIANO GENTILE 

foto fonte facebook

UN 8 MARZO CON IL 50^ COMPLEANNO DELL'ATTORE POTENTINO ANTONIO GERARDI

Nato a Potenza, trascorre la sua adolescenza a lavorare in una radio locale dove inizia la sua prima formazione radiofonica, grazie alla quale poi arriva nel barese a Radionorba come speaker:

la sua esperienza cresce sempre piu' e gli consente di arrivare a RTL 102,5, con cui firma un contratto per due anni, poi il passaggio a Radio Kiss Kiss con il programma " Guaglione on air " e nuovamente il ritorno a RTL, ma questa volta per ben 7 anni;

nel 2003 il passaggio in tv come inviato delle "Iene",ma finalmente sui binari del suo cammino si presenta anche il cinema,dove nel 2007 esordisce nel film - L'ora di Punta - di Vincenzo Marra.

E poi é stato tutto un crescendo che lo ha visto anche nella pellicola di Rocco Papaleo " Basilicata Cost to Cost ", in "Qualunquemente" con il noto Antonio Albanese, ma  ecco presentarsi anche la tivu' con "Crimini", Mork e Mindy, Romanzo Criminale ecc, fino ad arrivare nel 2017 a RAI 2 con "La Porta Rossa" in cui interpreta la parte di un vicequestore, nonche' "La Cattura di Zagaria".

Insomma un bel cammino per il nostro attore potentino che nella sua carriera é riuscito a toccare le piu' importanti forme di comunicazione - Radio,Tivu'.Cinema  - e a cui oggi nel suo "50^ compleanno", che cade in concomitanza con la festa della donna,auguriamo ulteriori realizzazioni e ruoli sempre piu' importanti che possano evidenziare la sua bravura e spiccata simpatia.

Sinceri auguri e infiniti successi.

 

LUCIANO GENTILE

foto fonte facebook 

UN VIAGGIO TRA I CIAK DELLA MUSICA

Il 9^ concerto dell'A.M.B. ci ha portato una sostituzione,e cosi' in luogo dell'omaggio a Bernstein,si é viaggiati tra i "Ciak della Musica", che ha compreso rappresentazioni da Beethoven al grande Nino Rota,offrendo cosi' una serata particolare e gradevole, che oltre alla rappresentazione musicale,ha visto le stesse accompagnate da immagini cinematografiche,alla cui realizzazione ha notevolmente contribuito il giornalista RAI - Rocco Brancati - .

Tutto é stato reso piu' gradevole da tale connubio che ha finito per suscitare ricordi ed emozioni,nonche' lo scorrere di personaggi della nostra memoria che certamente hanno scritto pagine importanti del cinema italiano, e poi la musica ha fatto il resto,completando la magia,con i suoni dell'Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento mirabilmente guidata dal M.O. Daniele Belardinelli,che ha iniziato la serata presentando  - la settima sinfonia in la maggiore op.92 - di L.V.Beethoven nei suoi 4 movimenti  "di cui il secondo ha accompagnato le immagini del film - Il discorso del Re -"offrendo una limpidezza di suoni dove spesso le percussioni hanno fatto sentire il loro prezioso accompagnamento.

Sempre sotto la guida della bacchetta del Maestro Belardinelli,il quale dal 2009 é anche Direttore musicale dell'Orchestra Italiana del Cinema,si é passati alla rappresentazioni di N.Rota,principiando dalla suite sinfonica tratta dai " Vitelloni ", per poi proseguire con Valzer Verdi e Valzer dal commiato da il "Gattopardo",celebre romanzo che in tivu' incollo' milioni di telespettatori;quindi si é passati al  - preludio,danza e canzone d'amore da Romeo e Giulietta - per poi completare con  - preludio,canzone e fox-trot da le notti di Cabiria - tutte rappresentazioni che hanno fatto grande il cinema e la tivu' italiana.

Insomma un cammino piacevole,dove musica e immagini hanno tenuto il pubblico potentino attento ma gioioso grazie alle scelte musicali gradevoli e briose, ma gia' pronto per il prossimo appuntamento che vedra' sulla scena il grande tangueros - Miguel Angel Zotto - .

 

LUCIANO GENTILE

foto fonte facebook

Sottoscrivi questo feed RSS

Chi è online

Abbiamo 108 visitatori e nessun utente online

La Pretoria Social

Ora esatta

Cerca...

Che tempo fa?!

Potenza

Calendario Articoli

« Aprile 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

Area Riservata

fb iconLog in with Facebook