Log in
A+ A A-
Luciano Gentile

Luciano Gentile

URL del sito web:

ALL'AUDITORIUM DI POTENZA DI SCENA L'OPERETTA MY FAIR LADY

Domenica appena trascorsa, all'Auditorium di Potenza, é stata di scena l'operetta " My Fair Lady " che ha diversificato gli andamenti di questa stagione concertistica ed ha evidenziato i suoi contenuti sentimentali ed emozionanti, con scene briose e simpatiche che hanno ravvivato la serata, ed ha visto il palco mostrare l'abbinamento ben riuscito tra l'orchestra della Magna Grecia e la Bernstein School of Musical Theater di Bologna con i suoi attori e coristi " a tre dimensioni "ovvero con attitudini nel canto,recitazione e danza, un cocktail prezioso che ha reso al meglio i contenuti di questo musical.

Infatti la scuola di Bologna,nata nel 1993," é una delle poche strutture nazionali in grado di fornire una preparazione completa e interdisciplinare nel campo dello spettacolo, ed é punto di riferimento nel musical, nel 2013 ha inaugurato il primo festival di Musical Theater in Italia,con il duplice scopo di promuovere il musical colto ma anche l'incontro tra diplomandi,diplomati, professionisti e operatori dello spettacolo".

Sostenuti dall'Orchestra della Magna Grecia,piu' volte presente nel Capoluogo,hanno offerto senza dubbio una gradevole presentazione del musical scritto da George B.Shaw,dove un professore esperto di fonetica insieme ad un suo collega, vuole in poco tempo insegnare un linguaggio corretto e signorile ad Eliza permettendole anche di poter frequentare in futuro l'alta societa',ma di cui successivamente si innamorera':

le musiche sono state guidate dall'attivissimo MO. Piero Romano,il quale grazie al suo curriculum pieno di collaborazioni,esibizioni,registrazioni di musiche ecc,lo hanno visto anche insignito del titolo onorifico di Cavaliere della Repubblica da parte del Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella;

fra tutti, un ruolo di spicco ha avuto "Eliza ", ovvero Antonella Rondinone, soprano, che ha mostrato le sue ottime capacita' vocali e attoriali grazie alle quali anche in passato ha potuto interpretare personaggi femminili in diverse opere,ottenendo positivi giudizi di critica che le hanno permesso di solcare molti teatri d'Italia e all'estero costruendo una carriera di tutto  rispetto.

Graditissimo lo spettacolo dal pubblico potentino che ha applaudito a lungo ed é stato ricambiato con bis delle migliori fasi dello spettacolo.

 

LUCIANO GENTILE 

foto fonte facebook

UN CONCERTO DEDICATO A BEETHOVEN

Un concerto particolare che ha registrato la presenza dell'Orchestra Filarmonica Federiciana guidata dal Mo.Robert Lehrbaumer, che ha sostenuto l'esibizione dello Schubertrio,una formazione composta da Giulio Giurato al pianoforte,Roberto Noferini al violino e Andrea Noferini al violoncello, che ha esordito per la prima volta nel luglio 2000 a Bologna, e da allora ha sviluppato una carriera ventennale che li ha visti collaborare con importanti maestri come Demus, Diaz,Hoffman ecc, tenere concerti che hanno sempre registrato il tutto esaurito come " nella Basilica di S.Nicola a Bari, l'integrale per trio pianoforte e archi di Schubert a Torino, il Dumky-trio di Dvorak in sala Bossi a Bologna e nella strapiena Aula Magna S.Lucia a Bologna il trio ha partecipato allo spettacolo  - Che fai tu luna nel ciel - promosso dal Miur e dedicato a Giacomo Leopardi con lettura di Giancarlo Giannini;

inoltre al concerto Premio Marco Biagi di loro, Piero Mioli ha scritto, in riferimento all'esecuzione op.107 di M.E.Bossi che i tre giovani interpreti hanno dato libero sfogo ad un'arte espressiva completamente padrona sia della tecnica strumentale che della pertinenza stilistica".

Infatti le loro esecuzioni raccolgono " l'intimita' cameristica dei frequenti passaggi in varie combinazioni di duo e trio e dal virtuosismo dei solisti accompagnati a turno dall'orchestra", che dopo aver sostenuto l'esibizione del trio nella prima parte della serata, ha presentato l'Eroica, sinfonia n.3 in mi b magg.op.55, dedicata da Beethoven di cui ricorrono i 250 anni dalla nascita,a Napoleone Bonaparte," nel quale vedeva un portatore di nuovi valori ma poi ne rimase profondamente deluso ".

Ottima l'esibizione dell'Orchestra Filarmonica Federiciana, ormai ben conosciuta dal pubblico potentino,guidata dal Mo. Robert Lehrbaumer considerato uno dei piu' poliedrici musicisti sulla scena internazionale concertistica, che ha guidato il concerto fino alle battute finali e molto applaudito dal pubblico potentino.

E' stato certamente il modo migliore per ricordare il grande Beethoven.

 

LUCIANO GENTILE 

foto fonte facebook

NEL 70^ DI WALLY BUONO. LA CARRIERA DI UN VINCENTE

Wally Buono, nato a Potenza il 7 febbraio 1950, " é un Dirigente Sportivo e Allenatore di Football AmericanoCanadese, uno dei piu' importanti della lega e con il maggior numero di vittorie:

trasferitosi in Canada nel 1953 all'eta' di soli tre anni,successivamente si reca negli Usa per frequentare la Idao State University", ma la sua vera vocazione é il football, con cui ottiene grandi successi,una carriera da vincente, e il ricordo del suo 70^ lo conferma pienamente. 

" Ha iniziato la sua attivita' calcistica con le Alouettes di Montreal nel 1973,con cui ha vinto due Grey Cup nel 1974 e 1977, si ritiro' da calciatore nel 1983 per poi divenire Assistente Allenatore per i Montreal Concordes e successivamente Assistent Coach per i Calgary Stampeders e quindi Capo Allenatore per questa stessa squadra con cui ha affrontato 13 stagioni vincendo tre Grey Cup.

In seguito trasferitosi a Vancouver, é stato Head Coach dei Bc Lions con cui ha vinto due Grey Cup: dimessosi da allenatore ha svolto la funzione di Direttore Generale e Vice Presidente delle operazioni calcistiche; poi ha assunto la carica di Portavoce di Making the Connection, Ambasciatore della Royal Columbian Hospital Foundation e Portavoce della Heart and Stroke Foundation.

Dal 2003 é stato istituito il Wally Buono Award che viene assegnato al giocatore dilettante che offre le migliori prestazioni dentro e fuori dal campo."

 

LUCIANO GENTILE

foto fonte facebook     

PIANISTI DI TALENTO ALL'AUDITORIUM DI POTENZA

Alla presentazione del 6^ concerto dell'A.M.B. di Potenza,il pubblico potentino ha avuto l'occasione di seguire un Duo Pianistico d'eccezione, ovvero Chiara Nicora e Ferdinando Baroffio, attivi ormai dal 1993,i quali oltre ad eseguire il repertorio tradizionale, " si dedicano anche alle trascrizioni d'autore soprattutto in ambito ottocentesco.Ha tenuto numerosi concerti in Italia,Croazia,Germania, Francia,Spagna,Romania,Polonia,Svizzera, con consenso di pubblico e di critica, anche in qualita' di solisti con orchestra".

La serata dedicata ai Compositori e Trascrittori, in particolar modo a quattro mani,come Schonberg,Reinecke,Czerny su musiche di Rossini,Bach,Beethoven, hanno ricordato melodie ascoltate in diverse occasioni e che in questa serata hanno ridestato sentimenti e ricordi gradevoli in un clima di serenita' e piacevole ascolto,risvegliando quei sentimenti che emergono nei momenti che la vita offre,per esempio " all'arrivo in campagna,al ruscello,nell'allegra riunione dei campagnoli,tuono e tempesta,fino ai sentimenti di benevolenza e ringraziamento alla Divinita' dopo la tempesta ";

le esecuzioni sono state di alta qualita', ma d'altronde non poteva essere diversamente ad opera di un duo dai ricchi curriculum:

Chiara Nicora,diplomata in pianoforte con il massimo dei voti,in seguito si diploma anche in clavicembalo,svolge attivita' concertistica e anche come solista,effettua collaborazioni ed esecuzioni in duo con il M.o Alvini,ha inciso per svariate case discografiche suonando su strumenti originali,si é laureata al DAMS di Bologna con il massimo dei voti e la lode e in Musica da Camera presso il conservatorio di Como,ma anche in musicoterapia ad Assisi." E' docente presso il conservatorio di Novara,ha pubblicato il libro Angeli Musicanti,itinerario musicale negli affreschi delle chiese di Varese e delle cappelle del S. Monte". 

Ferdinando Baroffio si diploma in pianoforte a Milano,partecipa a corsi di perfezionamento,effettua collaborazioni alle classi di musica da camera,si classifica ai primi posti in numerosi concorsi nazionali ed internazionali,si esibisce come solista e in formazioni cameristiche per prestigiose associazioni musicali, collabora con produzioni teatrali per spettacoli diversi,

" ha scritto le musiche per la serata-evento per la celebrazione dell'anniversario della Costituzione Italiana nella sala dei 500 a palazzo Vecchio di Firenze alla presenza del Capo dello Stato in trasmissione diretta su Rai 1. E' docente di pianoforte presso la Scuola Media di Varese".

Il concerto si é chiuso con le richieste di " bis " dell'attento pubblico potentino che, nella prossima occasione attende di ascoltare le musiche di Beethoven.

 

LUCIANO GENTILE

foto fonte facebook  

UN JAMES BOND IN JAZZ ALL'AUDITORIUM DI POTENZA

Vestita di un rosso che non passa inosservato, una voce calda e forte,splendide esecuzioni, hanno trascinato l'attento pubblico potentino che all'Auditorium del Capoluogo ha avuto il piacere di rivivere le forti sensazioni che di solito accompagnano i films di James Bond:

cosi' la cantante statunitense Karen Edwards di Greenville,Carolina del Sud,pervenuta in Europa attraverso la Germania grazie ad una residenza artistica universitaria,ed dopo aver suonato in teatri e festival delle principali citta' europee,ha presentato " My affair with James Bond ",un insieme di brani orchestrali e colonne sonore eseguite nell'arco degli anni da cantanti di grande spessore quali Paul MC Cartney, Shirley Bassey,Tina Turner,Madonna,ecc.rendendo loro omaggio e ricordando brani quali Goldfinger,Live and Let Die,Diamonds are Forever,Die Another Day,From Russia With Love,ed altro, ed evidenziando compositori e musicisti,i quali tutti insieme hanno contribuito a creare la straordinaria figura dell'agente 007 regalando " un mix di pericolo,romanticismo,intrighi, tecnologia e ottima musica ".

" Gli amanti di teatro musica e cinema certamente si sono abbandonati ai ricordi, catturati da questa straordinaria presentazione che fa' parte della storia del cinema: il leggendario James Bond e la musica che lo definisce."

Karen Edwards si é presentato con un suo gruppo musicale, a sua volta affiancato dall'orchestra della Magna Grecia diretta dal M.o Maurizio Lomartire,ormai nota al pubblico potentino e nata nel 1993 con l'intento di " rappresentare l'identita' del territorio attraverso la cultura e la promozione turistica" ed avendo al suo attivo importanti collaborazioni con direttori d'orchestra e solisti, come Milva,Albano,Noa,Arbore,Fiorello ecc, incisioni importanti e vincendo anche il premio "Abbiati "della critica italiana con il brano " Trilogia del Mare" nella categoria "progetto innovativo e originale ".

Senza dubbio il pubblico potentino ha vissuto una serata entusiasmante, rivivendo quel personaggio tante volte interpretato da Sean Connery e Daniel Craig,ne sono stati testimonianza i bis richiesti e gentilmente concessi dalla brava artista Karen Edwards.

 

LUCIANO GENTILE

foto fonte facebook

UN CINECONCERTO NEL CENTENARIO DELLA NASCITA DEL GRANDE REGISTA FEDERICO FELLINI

Nel quarto incontro dell'A.M.B. presso L'Auditorium di Potenza, é stato presentato un " Cineconcerto per il centenario della nascita di Federico Fellini ", dove non é stata protagonista soltanto la musica, ma anche la voce delle testimonianze di coloro i quali hanno lavorato con questo grande regista, ed é stato un mix ben riuscito che ha visto come protagonisti,orchestra,testimoni,diapositive e video che hanno offerto una bella panoramica dei grandi film, del personaggio nel suo modo di essere sul set e nella vita,dei suoi amici e collaboratori.

Il progetto artistico del M.o Sandro di Stefano ha visto sul palcoscenico l'orchestra Federiciana,nata nel 1992 che vanta al suo attivo collaborazioni con la Rai e Mediaset, registrazioni di musiche da film con Morricone,Piovani,Bakalov, nonche' con artisti come Lucio Dalla,Ricciarelli,Uto Ughi ecc; sotto la direzione dello stesso Di Stefano ci hanno fatto ascoltare le piu' belle musiche tratte dalle colonne sonore dei film Felliniani quali, La Dolce Vita,Amarcord, Tema di Gelsomina, 8 e 1/2 ecc., i quali hanno evidenziato anche la stretta collaborazione del regista con i musicisti Nino Rota e Nicola Piovani,cosa che spesso é stata sottolineata dagli interventi dei presenti,tutti con specializzazioni utili al mondo del cinema,come:

camera operetor,critici cinematografici,sound designer,compositori,direttori d'orchestra,storici del cinema, ma anche attori fra i quali Alvaro Vitali al grande regista molto affezionato dal momento che ,quando inizio' a lavorare con lui, perse il lavoro da elettricista, e tale vuoto fu' colmato dallo stesso Fellini che lo tenne a lavorare con se per diversi mesi, e questo fu proprio il suo primo approccio al mondo del cinema che successivamente gli ha dato molte soddisfazioni;a fianco a lui Nicol Millo, che ha avuto a che fare col cinema fin dall'eta' di otto anni, iniziando proprio nel film " Roma " del regista romagnolo, e di cui ha raccontato gli incontri con i suoi genitori nella casa di Roma, in particolare col padre Achille,anch'egli attore,ed il suo avvicinamento al set Felliniano. Successivamente é stata " attrice e assistente alla regia presso il teatro Argentina,conduttrice e attrice presso la Rai e Radio Rai. Attualmente da circa venti anni vive in Basilicata esibendosi in recital dedicati ai maggiori poeti del 900' lucani e non e collabora con Ateneo Musica Basilicata e Basilicata Circuito Musicale".

Tra i video e interviste mostrati, non possiamo trascurare l'intervento di Alberto Sordi che divenne uno dei suoi migliori amici, proprio agli inizi della carriera,difficile, perche' entrambe " senza una lira" ma con tante ambizioni, e quella di Fellini era proprio voler diventare un grande regista,e come la storia ci ha dimostrato, gli é riuscito pienamente.

 

LUCIANO GENTILE

( FOTO FONTE FACEBOOK - A.M.B. )

 

CANTATE DA CAMERA ALL'AUDITORIUM DI POTENZA

Continuano gli appuntamenti dell'Ateneo Musica Basilicata presso l'auditorium del Capoluogo, che dal 1^ dell'anno ci offre spettacoli di alto livello, sempre vari, e di particolare interesse che ci terranno compagnia fino al 20 aprile 2020.

Anche questa domenica non é stata da meno con le " Cantate da Camera " che hanno posto in evidenza i flautisti Claudy Arimany e Eduard Sanchez, il clavicembalista Jordi Ribell e per quanto riguarda la parte canora, Soledad Cardoso, soprano.

Sin dai primi momenti dello spettacolo, il pubblico potentino é stato colpito da questa formazione che sul palcoscenico ha esibito il clavicembalo del M.o Jordi Ribell di colore rosa, alquanto insolito, ma proveniente da " un modello di Flamenco d'epoca e che porta la firma di Carol et Antonio de la Herran ", ma anche dal flauto d'oro W.S. Haynes del M.o Claudi Arimany appartenuto a J.P. Rampal. 

La serata ,che ha carpito l'attenzione del pubblico potentino, ha visto la presentazione di cantate alternate da alcune parentesi soltanto musicali,di grandi autori quali Handel,Mozart, Bach e Quantz, magistralmente eseguite da Soledad Cardoso e dalla sua bellissima voce che ha incantato tutti i presenti evidenziando ottime qualita' canore; ma non poteva essere diversamente da parte di un'artista che nell'arco dei suoi studi ha ricevuto presso la " Escuela Superior de Musica Reine Sofia la distinzione di Allieva Notevole ", titolo che ha favorito la sua carriera che l'ha vista impegnata in tour europei presso le piu' rinomate sale da concerto e teatri d'opera interpretando autori prestigiosi, fino a debuttare in Giappone con la chitarrista  Kaori Muraji e poi presentare in prima mondiale " La Celestina di Joaquin Nin - Culmell e la spagnola del Tolomeo di Handel al teatro Arriage.

Sostenuta da musicisti ricchi di curriculum prestigiosi, la serata é risultata gradevole e interessante  ed ha ricordato al pubblico, che ha apprezzato molto l'intero spettacolo, atmosfere delle corti europee, che queste emozioni le hanno vissute anni ed anni prima di noi.

Il prossimo concerto ci ricordera' le colonne sonore e non solo dei films di Federico Fellini nel centenario della sua nascita.

Un' altro appuntamento da non mancare.

 

LUCIANO GENTILE 

foto fonte facebook 

L'EPIFANIA TUTTE LE FESTE PORTA VIA

I RE MAGI

 

Si chiamano Gaspare, Melchiorre e Baldassarre.

Sono tre favolosi Re dell'Oriente.

Passano la notte a studiare il cielo e le stelle.

Ed ecco che una notte, una stella, 

si mette in moto nello spazio immenso, lassu'...

I tre Re si misero in cammino,

attraversarono i deserti,i monti,

i fiumi e finalmente, sempre guidati dalla Stella,

giunsero a Betlemme.

Trovarono il Bambino Gesu' tra le braccia di Maria,

e subito riconobbero nel piccolo neonato il Re

del mondo che cercavano.

E lo adorarono in ginocchio offrendo 

i doni che avevano portato:

mirra, incenso, oro.

 

( Piero Bargellini )

 

 

LA BEFANA

 

Viene Viene la Befana,

vien dai monti a notte fonda.

Com'è stanca! La circonda 

neve, gelo e tramontana.

Viene viene la Befana.

 

Ha le mani al petto in croce

e la neve é il suo mantello

ed il gelo il suo pannello

ed il vento la sua voce.

Ha le mani al petto in croce.

 

E s'accosta piano piano,

alla villa, al casolare,

a guardare, ad ascoltare

or piu' presso, or piu' lontano,

piano piano,piano piano.

 

( Giovanni Pascoli ) 

  

 

LUCIANO GENTILE

( foto fonte facebook )

LO ZECCHINO D'ORO IN TV RAVVIVA IL RICORDO DI DUE GRANDI E MERITEVOLI PERSONAGGI

Vedere e rivedere " I ragazzi dello Zecchino d'Oro " in diverse rappresentazioni in tv, ravviva in noi ricordi indelebili e appuntamenti televisivi indimenticati per tutti noi ragazzi dell'epoca:

infatti questi, da semplici appuntamenti televisivi ideati da Cino Tortorella, e dopo la creazione del " Piccolo Coro dell'Antoniano "  voluto da Mariele Ventre nel 1963, si e' passati ad una Istituzione di carattere internazionale ancora oggi sulla cresta dell'onda che ha fatto fare all' Antoniano di Bologna il grande balzo.

Nessuno avrebbe mai pensato a tutto cio', eppure é accaduto, e nel cuore dei Lucani questo fa' molto piacere e costituisce motivo di orgoglio:

Mariele Ventre nata a Bologna ma da genitori lucani ( il padre originario di  Marsico Nuovo e la madre di Sasso di Castalda, paesi in provincia di Potenza ) e Cino Tortorella nato a Ventimiglia ma da padre di Maratea ( la perla del tirreno sempre in prov. di Potenza ), hanno dato lustro a questa Istituzione con la loro opera preziosa e continua e pur sempre con impegno incrollabile, tanto che oggi i risultati internazionali ne rendono grande merito.

Tutto cio' ci inorgoglisce e avvicina le nostre realta' alla citta' di Bologna e alla preziosa Istituzione dell'Antoniano, la cui opera é grandemente e meritevolmente rivolta all'aiuto dei bambini in difficolta'.

 

LUCIANO GENTILE

foto fonte facebook   

FESTIVITA' DI OGNISSANTI

La festivita' di Ognissanti, molto lontana dalla festa di Halloween ricolma di simboli tenebrosi e oscuri che non appartengono alla tradizione cristiana, ci ricorda " la chiesa gloriosa intimamente unita alla chiesa ancora peregrinante e sofferente sulla terra:

è festa di speranza, rappresenta la parte eletta e riuscita del popolo di Dio,ci richiama al nostro fine e alla nostra vocazione vera;

la Santita', cui tutti siamo chiamati non attraverso opere straordinarie, ma con il compimento fedele della grazia del battesimo."

 

I Santi sono gli amici piu' cari 

del Signore, perche' sulla terra lo

hanno amato sopra ogni cosa in 

modo eroico.

Sono certamente grandi uomini

gli inventori,i navigatori,gli artisti;

ma i Santi sono molto piu' grandi

davanti a Dio e davanti agli uomini.

Di essi dobbiamo imitare l'umilta',

la pazienza, la purezza,la preghiera,

la bonta', l'amore verso Dio e verso

gli uomini.Tutti possiamo diventar

Santi: basta compiere la volonta' 

di Dio, per suo amore...

 

( Ognissanti di Mario Giulimondi )

 

 

LUCIANO GENTILE

foto fonte facebook

Sottoscrivi questo feed RSS

Meteo

Potenza

Ultime

Calendario Articoli

« Febbraio 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29  

Area Riservata