Log in
A+ A A-
Luciano Gentile

Luciano Gentile

URL del sito web:

GIUGNO DEDICATO AL SACRO CUORE DI GESU'

Veniamo dal maggio passato, ovvero il mese di Maria per le diverse ricorrenze ad Ella riferite, per riversarci in quel di giugno, tradizionalmente dedicato al Sacro Cuore di Gesu':

i due mesi sono uno successivo all'altro, e nel campo devozionale non poteva essere diversamente dal momento che le due personalita', cioe' Maria e Gesu', sono strettamente connesse.

Infatti e non a caso, la Madonna é la Madre di Gesu', che ha generato lo stesso, contemporaneamente anche il suo Sacro Cuore é dovuto a Lei, quindi adorarlo significa essere devoti anche alla sua SS. Madre;

questo concatenamento cosi' intimo é quanto di piu' grande potesse essere offerto all'uomo e al Credente, sul quale si riversa il Grande Amore di Dio ricco della sua infinita Misericordia e pieno dell'intercessione della Vergine SS., nella quale dobbiamo sempre avere grande fiducia in quanto Nostro Signore nulla puo' rifiutare a Sua Madre e cio' costituisce profondo motivo di Meditazione e apprezzamento della Sua alta Maesta'.

 

LUCIANO GENTILE

foto fonte facebook

UN VALIDO ATTORE DA RICORDARE. ETTORE MATTIA

110 anni fa',nasceva Ettore Mattia, Potenza 30 maggio 1910, attore potentino il quale si distinse positivamente nel mondo cinematografico partecipando a diversi films che gli permisero di mettersi in evidenza fino ad arrivare alla conquista del - Nastro d'Argento al miglior attore non protagonista - grazie alla pellicola " La Pecora Nera " dell'indimenticabile Luciano Salce.

Ebbe il piacere di lavorare con diversi registi importanti come Comencini, Lattuada ed altri,fra questi anche De Sica nelle famosa "La Ciociara ".

Esordi' nel 1948 con "Proibito Rubare" di Comencini, ed ebbe modo di partecipare a pellicole che vedevano la presenza di attori importanti e conosciuti come Gassman,Davoli,Rascel,W.Chiari,Bramieri,Banfi ecc, interpretando ruoli differenti quali: l'insegnante di musica,il ministro,il segretario generale,il passeggero sul treno ecc.

Insomma un'attivita' d'impegno portata avanti molto seriamente che lo ha visto raggiungere validi traguardi, anche ad onore della Nostra Citta'.

 

LUCIANO GENTILE

foto fonte  - wikipedia.org - 

IL GIRO D'ITALIA PROTAGONISTA A POTENZA NEL 1965 CON IL GRANDE ADORNI

Seguitissimo da tutti gli Italiani, il ciclismo incollava i tifosi e non davanti al televisore, e dove possibile in mezzo alle strade per vivere ancora piu' intensamente emozioni dal vivo:

fu' cosi' anche per Potenza, dove il Giro d'Italia il 20 maggio 1965, ovvero 55 anni fa', registrava la vittoria del grande Vittorio Adorni che conquisto' la mitica " Maglia Rosa ",con il percorso da Avellino a Potenza di ben 161 km, sesta tappa con svariate salite dell'Appennino Meridionale che il grande corridore vinse per distacco su Franco Bitossi, soprannominato " Cuore Matto ".

Il giorno dopo il Giro prosegui' per Maratea dove il vincitore fu' ugualmente Adorni.

La Basilicata porto' grande fortuna a questo valido atleta il quale poi vinse il Giro d'Italia 1965, distaccando largamente i pur validi Zilioli e Gimondi.

 

LUCIANO GENTILE

 

foto fonte facebook

L'INDIMENTICABILE ALLENATORE ALFREDO MANCINELLI

Quindici anni fa', la tifoseria potentina,perdeva l'indimenticabile Alfredo Mancinelli, allenatore del Potenza Calcio:

inizio' la sua carriera calcistica in qualita' di terzino sempre nel Club Rossoblu' e successivamente vesti' i panni di allenatore, vice e giocatore - allenatore,e la sua carriera nello sport fu' ben lunga,principiando dal dopoguerra fino al 1986 arrivando a totalizzare ben 250 presenze nella panchina rossoblu;

escluse alcune brevi parentesi presso Nardo',Grottaglie e Matera, fu' sempre vicino al Potenza nei campionati di promozione,quarta serie e serie C, ma anche un anno del quinquennio di permanenza dei Lucani nella serie B,ovvero il 1966/7 portando il Potenza Calcio alla conquista del 6^ posto,traguardo che i Potentini non dimenticano mai,avendolo sempre nel proprio cuore.

Mori' l'8 maggio del 2005.

 

LUCIANO GENTILE

( FOTO FONTE: 11LEONI.IT ) 

40 ANNI FA' SU RAI 1 L'EREDITA' DELLA PRIORA

Nel 1980, la rete1,ovvero la rai 1 di oggi,metteva in onda " L'eredita' della Priora ", una miniserie televisiva composta da sette puntate della durata di circa 70/80 minuti ciascuna, del genere drammatico - storico girata in Basilicata, nei territori compresi tra Melfi, il Vulture  e Tito, zone in cui maggiormente prese piede il fenomeno del Brigantaggio,invece gli interni interessarono la sede produzione Rai di Napoli.

" Lo sceneggiato condannava il modo in cui era stato realizzato il processo di unificazione della penisola italiana, cosa che si tramuto' in una colonizzazione ai danni del Meridione, e che porto' ad una sanguinosa guerra civile tra il nuovo Regno d'Italia e i reazionari Borbonici, con atrocita' e barbarie da entrambe le parti".

Il regista che lo realizzo' fu' Anton Giulio Majano, e tra gli attori principali, Alida Valli - Evelina Nazzari - Carlo Giuffre', ma anche un volto noto ai potentini, Franco Angrisano nella parte di Catello, che tutti ricordiamo come interprete di " Giacinto " il sacrestano dei " Ragazzi di Padre Tobia " messo in onda per la tivu' dei ragazzi;

lo sceneggiato fu' tratto dall'omonimo romanzo di Carlo Alianello, che allo stesso partecipo' in qualita' di sceneggiatore, nato da genitori lucani, il padre di Potenza e la madre di Tito.

Le musiche furono scritte " dal gruppo Musicanova di cui facevano parte Eugenio Bennato e Carlo D'Angio' e pubblicate nel LP - Brigante Se More  -".

L'intera serie ando' in onda dal 2 marzo al 14 aprile 1980.

 

LUCIANO GENTILE

foto fonte facebook

ELIGIO PERUCCA UNA PERSONALITA' DI RILIEVO

Nacque a Potenza il 28 marzo 1890, " si laureo' in fisica all'universita' di Pisa, concluse il perfezionamento nella stessa materia presso la Scuola Normale Superiore nel 1913 e successivamente si dedico' all'insegnamento, fu' anche assistente all'Istituto di Fisica dell'Ateneo di Torino, professore straordinario di Fisica Sperimentale del Politecnico di Torino, Socio Nazionale dell'Accademia Nazionale dei Lincei, Preside della Facolta' di Ingegneria sempre del Politecnico Torinese, quindi Direttore dello stesso, Membro del C.N.R., Presidente dell'Accademia delle Scienze di Torino, fu' tra i fondatori dell'I.N.F.N.(Istituto di Fisica Nucleare), Vicepresidente della sez.Italiana dell'Unesco ed anche Medaglia D'oro dei Benemeriti della Scuola - cultura e arte - nel 1956, scrisse anche uno dei migliori trattati di fisica italiani pubblicati piu' volte dall'Utet."

Una carriera di tutto rispetto, a 130 anni dalla sua nascita, che ci colpisce notevolmente ancor piu' perche' oltre " agli studi condotti sull'elettromagnetismo, metrologia,polarizzazione della luce,riusci' anche a progettare un analizzatore di luce polarizzata  Bravais - Perucca, considerato ancora oggi uno dei migliori strumenti in precisione e nel 1930 anche un Elettrometro di altissima sensibilita' denominato  - Elettrometro di Perucca - ".

Insomma un grande personaggio che ha dato molto al mondo della Fisica e ancora oggi, attraverso il suo grande ingegno e opere, é tenuto in grande considerazione;

inoltre nel nostro Capoluogo gli é stata dedicata una rampa,piu' precisamente la  - Ex 3^ Rampa Meridionale - nei pressi del Centro Storico.

Mori' a Roma il 5 gennaio 1965 a causa di una crisi cardiocircolatoria.

 

LUCIANO GENTILE 

( FOTO FONTE FACEBOOK )

IL VESCOVO ANDREA SERRAO A 265 ANNI DALLA SUA ORDINAZIONE

Giovanni Andrea Serrao,é una figura cattolica ben ricordata dal popolo potentino in quanto fu' nominato Vescovo di Potenza il 18 luglio 1783 da Papa Pio VI, detenendo la carica da quello stesso anno fino al 1799,invece fu' ordinato Presbitero IL 15 marzo 1755, e dalla cui ordinazione quest'oggi ricorrono i 265 anni; 

apparteneva a famiglia agiata, fu' anche amico di Mario Pagano,ebbe l'ultima parte della sua vita molto contrastata.

Esponente del Giansenismo, corrente condannata dalla Chiesa Cattolica come eretica, " auspicava l'erezione dell'Albero della Liberta' nella sua sede vescovile. invece proprio in Potenza trovo' morte prematura, fu' assassinato il 24 febbraio 1799 da gruppi antifrancesi vicini al Cardinale Ruffo, che tagliatogli il capo,lo infissero su un alto palo e lo portarono in corteo per le vie della stessa ".

 

LUCIANO GENTILE

foto fonte facebook 

IN RICORDO DI GIANDOMENICO GIAGNI

Giandomenico Giagni, poeta,sceneggiatore,regista e giornalista,nacque a Potenza l'8 luglio 1922,secondo di sei fratelli,la madre di ruoti e il padre vinaio di vico Bonaventura,fino agli studi liceali resto' nel Capoluogo,poi nel 1942 inizio' a frequentare la facolta' di architettura a Roma,fu' anche uno sportivo vincendo il titolo di campione regionale sui 400 metri;

" fu' amico intimo dei registi Franco Rossi e Virgilio Sabel, dei poeti Sinisgalli e De Libero, di Ungaretti, Cardarelli,Saba,degli scrittori Pratolini e Bernari e spesso la sua casa era frequentata da Festa Campanile, Pratolini,Bernari Zavoli,Millo,Sabel,Patroni Griffi ecc.,

lavoro' presso la Rai come rumorista, fu' autore radiofonico, riduttore di testi, curatore di rubriche di poesie, regista e documentarista anche televisivo,sceneggiatore cinematografico, e grazie a queste attivita' vide i suoi testi interpretati dai grandi della radio e del teatro di allora come Gassman, Manfredi, Buazzelli,Sbragia,Ubaldo Lay,Alberto lupo, Ottavia Piccolo ecc";

divenne Direttore Artistico della Compagnia Attori Associati e poi per il cinema scrisse - La Domenica della Buona Gente,Amici per la Pelle, Smog e Italiani Brava Gente, preparo' lavori per la tivu',ma la morte lo colse all'eta' di soli 52 anni a Roma, il 9 marzo 1975, ovvero 45 anni fa',e non prima aver pubblicato la prima edizione italiana delle poesie di Jacques Prevert, e in forma postuma Il Confine, con sue poesie ad opera di Bernari e Pratolini.

 

LUCIANO GENTILE

foto fonte: old.consiglio.basilicata.it

IL NONO CONCERTO DELL'A.M.B.ENTRA NEL MONDO DELLE FAVOLE

Con Sheherazade il nuovo concerto dell'A.M.B. entra nel mondo delle favole,in questo caso tratta da " Le Mille e una Notte ",su musiche di Korsakov e con testi curati da Donatella Donati, ma soprattutto con l'accompagnamento della voce recitante della celebre Paola Pitagora che, certamente tutti noi ricordiamo quale attrice televisiva de " I Promessi Sposi "

di Sandro Bolchi: ma ovviamente non solo, perche' sin dai tempi dello Zecchino D'oro dove s'impone nel 1962 vincendo con la canzone " La giacca rotta ",per poi andare incontro ad un crescendo tra cinema,teatro e televisione;

da ricordare " Cinema d'Oggi " come presentatrice,nei varieta' televisivi con Johnny Dorelli,al cinema con Mastroianni e il regista Bellocchio,sui canali della Rai con " Gli anni spezzati" e " Le tre rose di Eva ", tutti lavori che fanno di lei un'attrice molto versatile.

E cosi' con i racconti di questa favola, ha tenuto compagnia al pubblico potentino,facendo rivivere le " avventure di Sheherazade, i viaggi di Simbad il marinaio,la leggenda del principe Kalendar,le avventure del giovane principe e della giovane principessa e il festival di Bagdad, cogliendo a pieno le sensuali atmosfere orientali" che, " incantano di passione alternata a frasi musicali evocative e sognanti di commovente pathos, dove il tutto emoziona e incanta con i suoi quattro racconti selezionati alternati da momenti musicali fortemente descrittivi" e meravigliosamente presentati dal duo Sollini-Barbatano definito dalla stampa russa " Le venti dita d'oro d'Italia ", un duo con un curriculum di tutto rispetto che spazia dai repertori per pianoforte a quattro mani,alle esibizioni solistiche e con orchestra,il suonare presso sale prestigiose,partecipazioni a stagioni concertistiche,l'integrale di concerti fino alle registrazioni di cd.

Insomma uno spettacolo emozionante e ricco di atmosfere interrotto solo dalla bella voce di Paola Pitagora e dagli appassionati applausi del pubblico potentino.

 

LUCIANO GENTILE 

foto fonte facebook  

ALL'AUDITORIUM DI POTENZA DI SCENA L'OPERETTA MY FAIR LADY

Domenica appena trascorsa, all'Auditorium di Potenza, é stata di scena l'operetta " My Fair Lady " che ha diversificato gli andamenti di questa stagione concertistica ed ha evidenziato i suoi contenuti sentimentali ed emozionanti, con scene briose e simpatiche che hanno ravvivato la serata, ed ha visto il palco mostrare l'abbinamento ben riuscito tra l'orchestra della Magna Grecia e la Bernstein School of Musical Theater di Bologna con i suoi attori e coristi " a tre dimensioni "ovvero con attitudini nel canto,recitazione e danza, un cocktail prezioso che ha reso al meglio i contenuti di questo musical.

Infatti la scuola di Bologna,nata nel 1993," é una delle poche strutture nazionali in grado di fornire una preparazione completa e interdisciplinare nel campo dello spettacolo, ed é punto di riferimento nel musical, nel 2013 ha inaugurato il primo festival di Musical Theater in Italia,con il duplice scopo di promuovere il musical colto ma anche l'incontro tra diplomandi,diplomati, professionisti e operatori dello spettacolo".

Sostenuti dall'Orchestra della Magna Grecia,piu' volte presente nel Capoluogo,hanno offerto senza dubbio una gradevole presentazione del musical scritto da George B.Shaw,dove un professore esperto di fonetica insieme ad un suo collega, vuole in poco tempo insegnare un linguaggio corretto e signorile ad Eliza permettendole anche di poter frequentare in futuro l'alta societa',ma di cui successivamente si innamorera':

le musiche sono state guidate dall'attivissimo MO. Piero Romano,il quale grazie al suo curriculum pieno di collaborazioni,esibizioni,registrazioni di musiche ecc,lo hanno visto anche insignito del titolo onorifico di Cavaliere della Repubblica da parte del Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella;

fra tutti, un ruolo di spicco ha avuto "Eliza ", ovvero Antonella Rondinone, soprano, che ha mostrato le sue ottime capacita' vocali e attoriali grazie alle quali anche in passato ha potuto interpretare personaggi femminili in diverse opere,ottenendo positivi giudizi di critica che le hanno permesso di solcare molti teatri d'Italia e all'estero costruendo una carriera di tutto  rispetto.

Graditissimo lo spettacolo dal pubblico potentino che ha applaudito a lungo ed é stato ricambiato con bis delle migliori fasi dello spettacolo.

 

LUCIANO GENTILE 

foto fonte facebook

Sottoscrivi questo feed RSS

Meteo

Potenza

Ultime

Calendario Articoli

« Agosto 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Area Riservata