Log in
A+ A A-
Giuseppe Messina

Giuseppe Messina

URL del sito web:

2a Premiazione regionale della XXV edizione OLIMPIADI DI FILOSOFIA

POTENZA. Saranno svelati i nomi degli studenti vincitori delle Olimpiadi di Filosofia (XXV edizione) della Basilicata durante la 2a Premiazione regionale che si terrà venerdì 3 marzo al Teatro Stabile di Potenza, a partire dalle ore 9. I vincitori, 4 studenti (2 per il canale della lingua italiana e 2 per quella straniera) parteciperanno poi alla gara nazionale a Roma il 28 marzo (e in caso di vittoria, solo per la lingua straniera, a quelle internazionali in Olanda a maggio). Ma avranno un riconoscimento anche altri 12 studenti (6 per la lingua italiana e 6 per quella straniera) che saranno premiati a livello regionale. La selezione, avvenuta il 15 febbraio scorso nell’Aula Eurifamo dell’Unibas, ha visto la partecipazione di 102 studenti provenienti da 22 scuole lucane.

La 2a Premiazione sarà caratterizzata da momenti formativi grazie alla partecipazione del prof. Berardo Impegno, dell’Università Federico II di Napoli e di Giovanna Borrello, Direttrice della scuola di Alta formazione in counseling filosofico.

A condire il tutto momenti artistici con il docente-compositore Rocco Mentissi e le performance teatrali degli studenti del Liceo Federico II di Melfi e del Liceo di Nova Siri (IIS Montalbano).

Ma ci sarà anche la partecipazione straordinaria dell’attrice Monica Palese (Compagnia Abito in scena) con un omaggio a Franca Rame. “Un alto momento per dire che la filosofia – ha spiegato la presidente di Commissione Olimpiadi di Filosofia, Maria De Carlo - non può essere disgiunta dalla vita quotidiana e da tutte le sue problematiche”.

Infatti durante la kermesse sarà data una particolare attenzione alla filosofia pratica e al “pensiero della differenza” (che è stata poi una delle tracce svolte dagli alunni). E sul tema, probabilmente, interverrà anche la Questura di Potenza.

Tra i saluti previsti, oltre alla Dirigente dell’USR Basilicata, Claudia Datena, il sottosegretario al Ministero dell’istruzione, Vito De Filippo, il presidente del Consiglio regionale Franco Mollica, il sindaco di Potenza Dario De Luca, l’assessore Roberto Falotico e Paolo Masullo, direttore del dipartimento scienze umane dell’Unibas.

Grande soddisfazione da parte della referente USR Basilicata per le Olimpiadi, Maria De Carlo che ha curato per il secondo anno (incaricata dalla Dirigente Claudia Datena) l’intera organizzazione dell’evento inaugurando la Premiazione regionale e ha visto crescere in questi due anni la partecipazione degli studenti, inoltre in questo anno si è avvalsa anche del sostegno del presidente SFI della Basilicata (sez. Matera), Nunzio Di Lena: “Sono più che soddisfatta – ha detto De Carlo – perché le scuole hanno risposto con grande generosità. Dobbiamo alimentare una presa di coscienza – ha continuato – del recupero del “pensiero”, e possibilmente di quello critico, rispetto a una società sempre più complessa ma anche rispetto alle singole vite tormentate da disagi di varia natura. La filosofia è nata come cura dell’anima ed è nella sua natura lo studio e la comprensione dell’esistenza umana nel suo contesto sociale”.

Un grazie particolare poi De Carlo lo ha rivolto all’Unibas, al Comune e alla Regione per la collaborazione organizzativa, e ai componenti della Commissione che hanno lavorato gratuitamente alla selezione degli elaborati: Maurizio Martirano, Docente filosofia Università degli Studi di Basilicata; Nunzio Di Lena, Docente filosofia e Presidente regionale SFI sez. Matera; Rocco Mentissi, docente filosofia; Francesca Setaro, docente filosofia; Luisella Fortunato, docente filosofia; Mary Buonadonna, docente filosofia; Vincenzo Sottile, docente filosofia; Annamaria Dichio, socia Sfi; Domenico Brindisi, docente di lingua e letteratura inglese e francese; Annangela Croce, docente di lingua e letteratura inglese; Vito Sacco, docente di lingua e letteratura inglese; Silvana Petrosino, docente di lingua e letteratura spagnola e inglese.

Per ulteriori info, pagina web: http://olimpiadifilosofiausrbas.simplesite.com/424421776 e/o pagina FB: Olimpiadi Filosofia Basilicata.

L’evento è aperto a tutta la cittadinanza.

"La banca del riciclo"

Latronico (Potenza) – Si terrà domani, martedì 21 febbraio, alle 10.30, presso i parcheggi comunali l’inaugurazione del progetto “La Banca del Riciclo”, l’ultima iniziativa avviata dal Comune di Latronico nel campo dell’Innovazione e del Commercio.

Si tratta di una banca molto particolare: ad ogni conferimento di imballi in PET, HDPE e alluminio eroga € da spendere negli esercizi commerciali di Latronico convenzionati. Ogni conferimento (ad es. una bottiglia di acqua) ha il valore nominale di € 0,08.

Tale progetto, di matrice chiaramente riconducibile alle buone pratiche promosse dall’Associazione Comuni Virtuosi, è il primo ad essere realizzato da un Comune in Basilicata ed uno dei pochi al sud Italia.

 

"Un progetto che ci permette di raggiungere diversi obiettivi – commenta l’Assessore all’Innovazione e Commercio Vincenzo Castellano, – consentendoci di promuovere le attività commerciali del territorio, di premiare economicamente i cittadini che differenziano e di far passare il messaggio che i rifiuti, se correttamente trattati, sono un materiale che ha valore economico e non qualcosa di cui disfarsi incoscientemente. Inevitabile pensare inoltre all’impatto che tale progettualità potrà avere sul rispetto della natura: d’ora in poi perché buttare una bottiglia nel verde se con dieci si può bere un caffè praticamente gratis?”.

 

Un altro progetto innovativo che il Comune di Latronico mette in campo, cercando di promuovere una più diffusa coscienza ambientale e di sensibilizzare i cittadini al tema della raccolta differenziata facendo leva su un sistema meritocratico che possa premiare chi si distingue nel rispetto ambientale.

 

“Siamo inoltre nella fase finale della realizzazione di una seconda stazione di conferimento - aggiunge l'Assessore – che verrà attivata a breve ad Agromonte e andrà a coprire le esigenze di una fetta significativa di territorio”.

 

Appuntamento quindi per martedì 21 febbraio 2017 alle ore 10:30 per l’inaugurazione. Sarà presente alla stessa anche Matteo Francesconi, Assessore all’Ambiente del Comune di Capannori (noto a livello nazionale per le sue politiche ambientali) e componente del direttivo dell’Associazione Nazionale Comuni Virtuosi.

OLIMPIADI DI FILOSOFIA – XXV EDIZIONE Selezione regionale – 15 febbraio 2017

POTENZA. Si terrà a Potenza, presso l’Aula Eurifamo dell’Università di Basilicata (rione francioso), mercoledì 15 p.v., la prova regionale della XXV edizione delle Olimpiadi di Filosofia, a partire dalle 9 circa. La prova avrà durata di 4 ore. Gli studenti potranno scegliere tra quattro tracce (passi e/o citazioni di filosofi e pensatori contemporanei) e sviluppare così le loro idee e concezioni sull’esistenza, sulla persona, sulla società etc. apportando un contributo “originale”. Le Olimpiadi di Filosofia sono promosse dal MIUR in collaborazione con: la Società Filosofica Italiana; il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI); gli Uffici Scolastici Regionali del MIUR; la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO; la Fédération Internationale des Sociétés de Philosophie (FISP); il Dipartimento Scienze Umane e Sociali, Patrimonio Culturale del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR); Rai Cultura.

In Basilicata, dallo scorso anno l’ organizzazione è affidata all’USR (Ufficio scolastico regionale), nella persona della referente per le Olimpiadi di Filosofia, prof.ssa Maria De Carlo, anche quest’anno riconfermata dalla Dirigente USR Claudia Datena. Una seconda edizione inoltre che conferma la collaborazione del Dipartimento di Scienze umane dell’Unibas, nella persona del Direttore Paolo Masullo. “E’ stato un grande successo lo scorso anno – ha detto De Carlo – e questo ha contribuito a una maggiore partecipazione da parte degli studenti. Ho trovato una grande disponibilità da parte dei Dirigenti scolastici e dei docenti, nonostante i tempi ristretti e non poche difficoltà organizzative. Hanno saputo trasmettere agli alunni tutto l’entusiasmo possibile ma soprattutto hanno creduto nella necessità di promuovere “il pensiero” e il “pensare” a partire dalla realtà in cui i giovani sono incardinati per la costruzione di nuovi percorsi mentali e quindi di azioni possibili per un nuovo modo di vivere in una nuova società globale”.

Alla selezionale regionale partecipano 22 scuole per un numero complessivo di 96 alunni. Provengono dal secondo biennio e il quinto anno e arrivano alla gara regionale dopo le rispettive selezioni d’Istituto. Una parte di loro partecipa per il canale della lingua italiana e altri per la lingua straniera -nella maggioranza inglese, a seguire francese e quest’anno ci sarà anche un candidato in lingua spagnola (tutte le info nella pagina web dedicata: http://olimpiadifilosofiausrbas.simplesite.com/424421674).

La selezione dei vincitori spetterà a una Commissione apposita nominata dall’USR Basilicata e così composta: Maria De Carlo, Presidente Commissione; Maurizio Martirano, Docente filosofia Università degli Studi di Basilicata; Nunzio Dilena, Docente filosofia e Presidente regionale SFI sez. Matera; Rocco Mentissi, docente filosofia; Francesca Setaro, docente filosofia; Luisella Fortunato, docente filosofia; Mary Buonadonna, docente filosofia; Vincenzo Sottile, docente filosofia; Annamaria Dichio, socia Sfi; Domenico Brindisi, docente di lingua e letteratura inglese e francese; Annangela Croce, docente di lingua e letteratura inglese; Vito Sacco, docente di lingua e letteratura inglese; Silvana Petrosino, docente di lingua e letteratura spagnola e inglese.

Dopo la gara ci sarà una interessante Kermess per proclamare i vincitori. La referente De Carlo infatti già lo scorso anno ha voluto inaugurare la Premiazione regionale delle Olimpiadi di Filosofia, e quest’anno si ripeterà nella 2a edizione a marzo, venerdì 3, al Teatro Stabile di Potenza a partire dalle 9.00, grazie anche al patrocinio del Comune di Potenza e della Regione Basilicata.

I vincitori (4 studenti - 2 per il canale della lingua italiana e 2 per quella straniera – parteciperanno poi alla gara nazionale (Roma 28 marzo). Ma non finisce qui! Le Olimpiadi di Filosofia sono le uniche tra le competizioni italiane di discipline umanistiche a vantare anche la gara internazionale, infatti i due studenti, tra tutte le regioni italiane, che supereranno la prova nazionale in lingua straniera andranno a Rotterdam (Olanda – 25-28 maggio) per le International Philosophy Olympiads. Come si legge nel bando, le Olimpiadi di filosofia hanno l’obiettivo di “sviluppare nei futuri cittadini critical thinking, creatività, libertà di pensiero, autonomia di giudizio per la costruzione di una cittadinanza globale”.

“Oltre che per gli studenti, le Olimpiadi di Filosofia sono una preziosa occasione di “incontro” anche per i docenti – ha sottolineato Maria De Carlo -. Infatti da quest’anno ho trovato un grande sostegno e collaborazione nel neopresidente SFI (Società filosofica italiana) sezione lucana, Nunzio Dilena, con lui vogliamo proporre un percorso formativo riconosciuto dal Miur per tutti i docenti ma anche iniziative innovative legate alla filosofia pratica. E comunque Dilena ha già avviato, nella sezione materana, una serie di incontri molto stimolanti”.

Di seguito l’elenco delle scuole e i nominativi degli alunni in gara:

Elenco scuole e alunni partecipanti

alla gara regionale

Olimpiadi di Filosofia 15 febbraio 2017

 

 

1.FERRANDINA: Istituto d'Istruzione Superiore Bernalda - Ferrandina (Liceo scientifico) 

Alunni

 

 

 

 

Felicianna Marraudino

Michela Meligeni

Tommaso Loiacono

Felicia Colucci

2. MATERA: I.I.S. "E.DUNI-C.LEVI" (Liceo classico)

Francesco Contini

Elisabetta Dilucca

Francesca Di Pace

Andrea Lacarpia

Daniela Braia

Luca Trabacca

Dora Andrisani

Lucia Di Gioia

3. MATERA: I.I.S. G.B. PENTASUGLIA (Liceo scientifico - Indirizzo scienze applicate)

Martina Falconieri

Teresa Onorato

Margherita Montemurro

Asia Cotrufo

4. MATERA: ISTITUTO MAGISTRALE TOMMASO STIGLIANI (Liceo delle scienze umane) 

Ilaria Ambrosecchia

Simone Zaccardo

Erika Cospite (francese)

Adriana Cirigliano (inglese)

Caterina Pavese (spagnolo)

5.  MONTALBANO JONICO : Istituto Statale di Istruzione Superiore "Pitagora" (Liceo (generico)

Anna Spaltro

Giulia Sarandra

Simone Laguardia

Giuseppe Santarcangelo

Maria Carmela Cavallo

Chiara D’Alessandro

Maurizio Malvasi

6.  POLICORO: Istituto d'Istruzione Superiore (Liceo scientifico - Indirizzo scienze applicate)

Chiara Di Giorgio Chiara

Luca Trupo

Kristiana Kalari Kristiana

Nicola Guida

7.  STIGLIANO: IIS Felice Alderisio (Liceo scientifico) 

Rossella Garaguso

Mariacarmela Sammartino

Ilaria Rubino

Mariafrancesca Labbate

8. BERNALDA, IIS BERNALDA FERRANDINA (Liceo scientifico) 

Piero Cisterna

Roberta Carriero

Angelo Mauro De Pinto

John D’Onofrio

Silvia Cucinella

9. LAGONEGRO: IIS "F. DE SARLO" (Liceo scientifico)

Lorenzo Pataro

Federica Nacci

Gabriele Rimoli

Martina Sica

10. LAGONEGRO: IIS "F. DE SARLO" (Liceo delle scienze umane)

Valeria De Franco Valeria

Alice De Gennaro

Irene Lardo

Mariangela Rocco

11. LATRONICO: IIS "F. DE SARLO" (Liceo scientifico)

Erika Pasciucco

Denise Gigante

Martina Gioia

Mirko Forastiero

12. MELFI: Istituto di Istruzione Superiore "Federico II di Svevia" (Liceo (generico)

Federico Russo

Silvia De Luca

Serena Grosso

Alessandro Loconsolo

Eros Traficante

13. POTENZA: LICEO SCIENTIFICO G. GALILEI POTENZA (Liceo scientifico) 

Benedetta Kalemi

Giuseppe Montesano

Umberto Converti

Maria Pia Romano

14. RIONERO IN VULTURE: Istituto d'Istruzione Superiore "G. Fortunato" (Liceo (generico)

Enza Veneziano

Giuseppe Schirò

Ondina Masturzo

Chiara Carnevale

Salvatore Carmine Romano

15. SENISE: Liceo Classico e delle Scienze Umane (Liceo (generico)

Antonio Cupparo

Claudia Forastiere

Tommaso Lista

Gianni Rinaldi

Valentina Ronga

16. POTENZA: LICEO CLASSICO STATALE "Q.O. FLACCO" (Liceo classico)

Giulia La Rosa

Giuliano Paffetti

Annalisa Di Giacomo

17. POTENZA, MARSICO NUOVO: .I.I.S. G. PEANO DI MARSICO (Liceo Viggiano)

Antonio Solimano

Alessia De Rosa

Francesca Nicoletti

Anna Chiara Giorgiomarrano

18. ROTONDA: LICEO SCIENTIFICO STATALE DI ROTONDA (Liceo scientifico - Indirizzo tradizionale)

Francesca Franzese

Caterina Petillo

19. MURO LUCANO: Istituto d'istruzione superiore E Fermi (Liceo scientifico)

Noemi Barile

Graziano Ciaco

Fabio Ferrara

Carlo Pirolo

Diego Paccione

20. LAURENZANA: Liceo scientifico P. Pasolini Potenza (Liceo scientifico - Indirizzo scienze applicate) 

Francesco Flavio Fanelli

Giuseppe Pio Tempone

21. PISTICCI: Liceo classico "G. Fortunaato" (Liceo classico)

Maria Antonietta Silletti

Alessia Tuzzolo

Giuseppe D'Onofrio

Mattia Fidente

22. MARATEA: IIS MARATEA sez. Liceo Scientifico (Liceo scientifico - Indirizzo scienze applicate)

Antonio Berardo

Marina Laino

Francesca Accardi

Martina Schettino

 

 

 

 

"Essere genitori...una scelta consapevole. Intervista a Donatella Ungaro"

Presso la sala degli specchi del teatro Stabile di Potenza, nel pomeriggio del 28 gennaio, si è svolto l’evento, organizzato dall’UCSI Basilicata, “Essere genitori … una scelta. Mamma: amore grande. La testimonianza di Donatella Ungaro” a cui hanno partecipato: il sindaco di Potenza, Dario De Luca, l’arcivescovo di Potenza, mons. Salvatore Ligorio, lo psicologo, Michele Passarella, la responsabile della casa famiglia “Stella del Mattino”, suor Liliana Baraldi.

Dopo un momento introduttivo da parte della presidente dell’Ucsi , Maria De Carlo, e i saluti da parte dell’arcivescovo e del sindaco i quali hanno focalizzato l’attenzione sull’importanza del positivo nel ambito della comunicazione in modo da far riflettere l’opinione pubblica, è seguita l’intervista a Donatella Ungaro da parte di Angela Rondanini, tesoriere dell’Ucsi, all’interno della quale è stata raccontata l’esperienza di vita di Donatella e di come lei e la sua famiglia abbiamo vissuto tre processi di adozione e di come vivano con serenità il problema della disabilità di due dei loro figli.

Dopo l’intervista sono seguiti gli interventi dello psicologo, Michele Passarella, che si è soffermato sulle varie dinamiche che si muovono intorno alla gestione dell’adozione e di come l’adozione stessa sia un alto gesto di civiltà, e di suor Liliana Baraldi, la quale ha rimarcato come la società odierna abbia messo nel campo del marketing anche l’aspetto della vita ponendo al grado di diritto i desideri generando di conseguenza effetti disastrosi nelle vite dei bambini.

Al termine degli interventi si è tenuto un breve momento di confronto durante il quale è stata nuovamente sottolineata, in particolar modo da Clementina Lasala, pediatra, l’importanza della scelta fatta da Donatella Ungaro e di come gesti di questo grande spessore umano debbano avere il giusto rilievo all’interno dell’opinione pubblica.

Giuseppe R. Messina

 (fonte:http://ucsibasilicata.simplesite.com/424777473)

Don Claudio Mancusi nominato Cappellano d’Onore della Grotta di Lourdes

Il vescovo di Tarbes-Lourdes, Mons. Nicolas Jean Renè Brouwet, ha nominato don Claudio Mancusi, Cappellano Militare Capo di Salerno e Avellino originario di Avigliano (PZ)Cappellano d’Onore della Grotta di Lourdes. Il prestigioso riconoscimento, con la consegna della croce pettorale, per l’impegno profuso a favore del messaggio e del significato di Lourdes, venne istituito in occasione del 50° anniversario delle apparizioni, da Papa San Pio X nel 1909 e promulgato con speciale Lettera Apostolica, il 15 Marzo 1910. La consegna del decreto di nomina con la croce pettorale, è avvenuta nel corso di un’importante cerimonia svoltasi a Napoli ieri, con la presenza del Rettore del Santuario Mariano Internazionale Mons. Andrè Cabes.

Visita ad Avigliano del card. Renato Raffaele Martino

Martedi 3 gennaio 2017 Sua Eminenza Rev.ma il Cardinale Renato Raffaele MARTINO, Protodiacono di Santa Romana Chiesa (cui spetta l’annuncio dalla loggia delle benedizioni “Habemus Papam”) ha fatto visita alla cittadina di Avigliano, ospite d’onore del Cappellano Militare Capo di Salerno, don Claudio Mancusi, cui è legato da un rapporto di stima e familiarità. Il Cardinale Martino è nato a Salerno il 23 novembre 1932, ha ricevuto l'ordinazione presbiterale il 20 giugno 1957. Dopo un periodo di servizio nella Diplomazia Vaticana ha lavorato nelle Nunziature Apostoliche di Nicaragua, Filippine, Libano, Canada e Brasile. Nominato il 14 settembre 1980 Arcivescovo titolare di Segerme e pro-Nunzio in Thailandia, Delegato Apostolico in Singapore, Malesia, Laos e Brunei, riceve l'ordinazione episcopale il 14 dicembre 1980. Dal 1986 al 2002 ha ricevuto l'incarico di Osservatore Permanente della Santa Sede presso le Nazioni Unite (O.N.U.) di New York. Richiamato a Roma da Papa Giovanni Paolo II per guidare, in qualità di presidente, il Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace (1º ottobre 2002), è stato creato Cardinale nel concistoro del 21 ottobre 2003. L'11 marzo 2006 Papa Benedetto XVI l'ha chiamato a presiedere anche il Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti. È stato, inoltre, membro della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli, del Pontificio Consiglio “Cor Unum” e dell'Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica. Il 25 ottobre 2005 ha presentato il Compendio della Dottrina Sociale della Chiesa. Nel maggio del 2007 ha partecipato alla Quinta Conferenza Episcopale Latino-Americana ad Aparecida, come Delegato personale del Papa. Il 29 giugno 2010 il Principe Carlo di Borbone delle Due Sicilie, Duca di Castro, Gran Maestro del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, lo ha nominato, con il placet di Papa Benedetto XVI, nuovo Gran Priore dell'Ordine. Dal 12 giugno 2014 ricopre l'incarico di Protodiacono di Santa Romana Chiesa. Il porporato salernitano dopo aver condiviso in clima di fraternità il pranzo con l’immancabile tipico piatto aviglianese del baccalà con peperoni cruschi, ha fatto visita al centro storico ed ha sostato in preghiera dinanzi all’effigie della Madonna del Carmine nella Basilica Pontificia-Chiesa Madre dedicata alla Vergine, conferendo, assistito da don Claudio, anch’egli Commendatore di Grazia Ecclesiastico Costantiniano, delle benemerenze a meritevoli distintisi in attività umanitarie pro terremotati umbro-marchigiani. Presenti il parroco, don Salvatore Dattero, Padre Pietro Anastasio, Cappellano Regionale della Polizia di Stato e don Gabriele Petroccelli, di Sala Consilina. La giornata è stata salutata con un sonetto composto da Camilla Carriero,  in onore di Sua Eminenza:

 

Benvenuto a Sua Eminenza

Apostolico Nunzio in tutto il mondo

uomo della Provvidenza

testimone di fede dal profondo.

 

D’ingegno ed amore molto acuto

la Dottrina Sociale ha Compendiato

perché nessuno andasse perduto

nell’infinita storia del creato.

 

Protodiacono dei Cardinali

molto vicino al Pontefice

studia e scrive nei mattinali

di grandi aperture è stato artefice.

 

Semplice e pratico all’interno

prepara un papale limoncello

unico Porporato di Salerno

cultore dell’arte e del Bello.

 

Gran Prior Costantiniano

tra decorati e Reali Altezze

a tutti tende la sua mano

per elevar a contemplar bellezze.

 

Onore grande ad Avigliano

per questa pontificia visitazione

con tutto il cuor imploriamo

l’Apostolica Benedizione!

 

"Cecilia per le feste"

Anche quest’anno il Cecilia si veste a nuovo per le festività natalizie. Dal 27 al 29 dicembre, infatti, il centro per la creatività di Tito ospiterà tre serate caratterizzate da altrettanti generi musicali differenti, per incrociare le esigenze di un pubblico vasto ed esigente.

            Si inizia con il reggae dei Double trouble, martedì 27 dicembre: un progetto – nato dall’incontro tra il cantante italo/nigeriano Raphael, il cantautore Zibba e il leader degli Africa Unite, Bunna – che celebra le sonorità di Bob Marley e si concretizza in un tributo elettroacustico arricchito da brani inediti. Nella stessa serata, aperta alle ore 20 dall’aperitivo e poi dallo spettacolo teatrale con degustazione a base di canapa Malerba, si esibiranno il lucano Dino Bacchus e l’artista pugliese Teta Mona; chiuderà l’evento la dancehall di Manuel Brando e Sceriffo (Krikka Reggae).

            Mercoledì 28 dicembre è il turno del rock dalle tinte marcatamente autoriali, con i Perturbazione come gruppo di punta. La band torinese proporrà canzoni estratte dall’ultimo album “9 mq superficie minima abitabile” e altri brani che hanno segnato la loro lunga storia, che ha visto anche la partecipazione a Sanremo e l’aggiudicazione del premio della critica nel 2014. Prima dei Perturbazione, saliranno sul palco, a partire dalle ore 22, i lucani Vitus, 2elementi e Damash; a seguire, il dj-set di Nick Pink accompagnerà i presenti fino a notte fonda.

            La programmazione natalizia del Cecilia si chiude, giovedì 29 dicembre, con lo “Swing night party”, evento in stile che chiama a raccolta i ballerini di lindy hop, il ballo afroamericano nato negli Stati Uniti negli anni venti del secolo scorso. Le postazioni “trucco e parrucco”, i ballerini che potranno eventualmente accompagnare i curiosi a ballare in pista, l’allestimento e il codice di abbigliamento retrò, gli accessori vintage trasformeranno il Cecilia in un locale newyorkese negli anni del proibizionismo, in cui il compito di far alzare freneticamente i tacchi sarà affidato alla Dr. Jazz & Dirty Bucks swing band, prima del dj-set a tema di Lucie Q. A partire dalle ore 21 sarà possibile imparare i primi passi dello swing con il workshop di Balboa.

            La programmazione evidenza ancora una volta la rete di collaborazioni del Cecilia. Le prime due serate, infatti, rientrano nell’ambito della quarta edizione di “HempAct”, iniziativa promossa da Lucanapa quest’anno con La voce del reggae e con l’associazione Ji so’ paz. La serata swing, invece, è in collaborazione con Hey hey eventi e con l’associazione Boom! Per informazioni e biglietti si può consultare la pagina facebook del Cecilia (facebook.com/centrocecilia). Ufficio stampa Giancarlo Riviezzi / tel 366.6552667

 

“Tempo e memoria nelle fotografie di Aldo La Capra”

Si inaugurerà alle ore 18 di mercoledì 28 dicembre al Museo Archeologico Provinciale di Potenza la mostra fotografica “Tempo e memoria nelle fotografie di Aldo La Capra”.

 La mostra fotografica descrive il percorso artistico e documentaristico del fotografo lucano Aldo La Capra (1925 - 1986) a trent’anni dalla sua scomparsa. Saranno in mostra nelle sale espositive del Museo Archeologico Provinciale più di  ottanta immagini in bianco e nero su stampe originali eseguite dall’Autore. Gli scatti documentano la ricerca fotografica di Aldo La Capra tra gli anni ’60 e ’80, un’opera di rilevante importanza per lo studio del territorio lucano.

Fotografo professionista dal 1964, Aldo La Capra ha collaborato a lungo con le Soprintendenze archeologiche ed ai monumenti della Basilicata ed italiane, a metà degli anni ’70  inizia la sperimentazione della fotografia aerea divenendo ben presto uno dei maggiori specialisti del settore. Le sue fotografie sono pubblicate in numerosi volumi ed opere editoriali e sue personali sono state allestite a Roma, Napoli, Potenza, Matera, Reggio Calabria, Catanzaro, Cava dei Tirreni e Gravina. Da giornalista Aldo La Capra ha collaborato a lungo con testate e periodici locali e nazionali fino al 1986, anno della sua improvvisa scomparsa a causa di un incidente stradale.

L’inaugurazione della mostra fotografica “Tempo e memoria nelle fotografie di Aldo La Capra” verrà preceduta da una presentazione dell’evento e dell’autore in programma alle 17,30 nella sala conferenze del Museo Archeologico Provinciale di Potenza, con la partecipazione della dirigente dell’Ufficio Cultura della Provincia di Potenza Angela Costabile, del consigliere regionale Vito Santarsiero, dell’archeologa Giovanna Greco.

La mostra sarà visitabile fino al prossimo 31 gennaio 2017 ad i seguenti orari: martedì dalle 9.00 alle 13.00, dal mercoledì al sabato dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00.
 Il 31 dicembre il Museo sarà aperto dalle 9.00 alle 13.00.
Chiusura tutte le domeniche e i lunedì, 1 e 6 gennaio 2017.

“Concerto di Natale”

A  Potenza, nella giornata del 16 dicembre, presso la cattedrale di San Gerardo, alle ore 19.30, si è tenuto il concerto di Natale, organizzato dal Rotary Club, che ha visto esibirsi Rocco Mentissi , pianoforte, ed Elisabetta Caputi, voce.

Diversi sono stati i pezzi musicali eseguiti da Mentissi,  di  cui molti di sua composizione, quali “Gare n. 1”, “Per Delia”, “Altrove” e “Ballata per i poeti dimenticati”. Tra questi il maestro ha voluto dare particolare rilievo al brano “Porte chiuse”, essendo quest’ultimo dedicato alla Basilicata e al suo infelice momento attuale, rimarcando il sentimento di tristezza di chi si trova le porte chiuse e di chi le chiude.

L’evento si è concluso con i ringraziamenti da parte dei due artisti al pubblico presente e ai rappresentanti del Rotary Club che ne hanno permesso la realizzazione.

 

Giuseppe R. Messina

 

(da lalucania.org)

Sottoscrivi questo feed RSS

Chi è online

Abbiamo 139 visitatori e nessun utente online

La Pretoria Social

Ora esatta

Cerca...

Che tempo fa?!

Potenza

Calendario Articoli

« Aprile 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Area Riservata

fb iconLog in with Facebook