Log in
A+ A A-
Antonio Corbo

Antonio Corbo

URL del sito web:

Didacta 2019: Voce del verbo Innovare

FIRENZE.- Fiera Didacta 2019, l’appuntamento fieristico rivolto a docenti, dirigenti scolastici, educatori, formatori, professionisti e imprenditori del settoresi è svolta a Firenze dal 9 all'11 ottobre 2019, è stata dedicata quest’anno alla voce del verbo “Innovare”, ma non si è dimenticata di celebrare i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, . ed è stata inserita dal Ministero dell’Istruzione fra gli eventi previsti dal piano pluriennale di formazione dei docenti. “Triste è quel discepolo che non avanza il suo maestro”, Leonardo da Vinci e il progresso, queste le parole, prese in prestito a ”Leonardo Da Vinci„ dove Il maestro si limita a «muovere», a stimolare il discepolo , e il discepolo, solo se risponde a questo stimolo – sia durante che dopo l'esposizione del maestro – arriva ad un vero apprendimento.

Il docente Prof. Antonio Corbo ha mostrato, come al solito  molto entusiasmo e tanta motivazione con la sua presenza, alla terza manifestazione di Fiera Didacta punto di riferimento per tutti i docenti italiani, ed e’rimasto molto soddisfatto per l'attenzione che questa edizione 2019, ha dato alle tematiche “Green e alla Scuola del futuro”: una scuola che incarna i principi di un modello di sviluppo sostenibile. Didacta 2019 è l’evento a cui , come dice lo stesso Prof. Corbo ogni scuola, ogni docente deve partecipare per scoprire, stupirsi ed educare.

Anche quest’anno l’Istituto Scolastico l’I.I.S. “ Einstein De Lorenzo” di Potenza (Comunità educante portatrice di un significato sociale e culturale e di valori della cultura scientifica/tecnologica ed umanistica ) è stato presente alla terza edizione di Fiera Didacta Italia 2019 a Firenze alla Fortezza da Basso, con il suddetto docente Prof. Corbo a rappresentare l’Istituto Scolastico del capoluogo di regione ed il suo eccellente e sempre fattivo Dirigente Scolastico Il Prof. Domenico Gravante.

Durante la manifestazione fiorentina il docente Corbo ha partecipato ai numerosi seminari di studio e

Workshop: sul Programma Erasmus+, alla celebrazione “Erasmus Days”, e all’evento “Conoscere e Vivere L’Europa – Raccontami Erasmus…Apertura, Confronto, Lingue, Scoperta, Culture”,  sulle Avanguardie Educative e al convegno “Leggere:  Forte!” Il progetto della Regione Toscana per leggere ai bambini dal nido alla secondaria di secondo grado.

Tra gli stand che abbiamo visitato ci ha particolarmente colpito lo stand allestito dall’ETN “Education and Training Network “di Potenza anch’esso partecipante alla fiera; nel Padiglione Spadolini, allo Stand 186. Lo staff di ETN ci hanno affermato che: “E’ stata davvero un’esperienza di grande impatto che ci ha permesso di incontrare le persone alle quali ci rivolgiamo ogni giorno per offrire una formazione in mobilità di “Alta qualità” infatti a Didacta 2019 abbiamo parlato di Erasmus+, PON, Percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento (ex Alternanza Scuola Lavoro), Corsi Accreditati MIUR come la Carta del Docente per prendere il Cedils (Certificazione Italiano Come Lingua Straniera) scadenzaper chi fosse interessato il 26 Ottobre 2019. La  certificazione CEDILS è una certificazione della competenza in didattica dell’italiano in lingua straniera, LS o lingua seconda L2, rilasciata dall’Università di Venezia, ed è uno dei titoli che possono essere valutati per l’accesso ai concorsi per la classe A23 : costituisce dunque una grande opportunità per tutti gli insegnanti; un’opportunità per migliorare le proprie competenze e la propria professionalità nei Percorsi Linguistici in quanto ETN è leader nella gestione di progetti di “mobilità”per studenti europei. Il suo Presidente Luciano Marino  e il suo Vice Francsco Di Bello  ci dicono che “Lo stand si compone, quest'anno a FIRENZE, di due parti fondamentali la prima parte dedicata all’ ETN Experience dove noi di ETN stiamo promuovendo i programmi per la mobilità individuale di studenti ed adulti; abbiamo lanciato in Fiera per quest'anno il prodotto “Young Marco Polo”. Un giovane Marco Polo del nuovo millennio alla scoperta della Cina moderna, ma dalla cultura millenaria: due settimana tra Shanghai e Pechino per conoscere un paese lontano e la sua gente, per scoprire che l’inglese è davvero il mezzo per conoscere il mondo per giovani italiani ed europei . Abbiamo Experience Tour e le Work Experience  sia individuali che per studenti e adulti che vogliono fare un'esperienza di formazione o il caso delle Work Esperience di  pratica lavorativa all'estero invece poi abbiamo l'altra parte dello stand che è l'offerta ETN dedicata appunto alle scuole  ….la fiera sta andando molto  bene...nel frattempo seguiteci e “State connessi” perche’ “Connettiamo le persone alle grandi idee”. Oggi per le nuove generazioni avere successo significa sempre più essere in grado di adattarsi a nuove situazioni e alle circostanze che cambiano velocemente. Con i progetti europei i giovani possono acquisire conoscenze, abilità e competenze professionali che li renderanno in grado di gestire il cambiamento e realizzarsi nella vita ETN da anni lavora con l’obbiettivo di fornire a ragazzi e docenti la migliore formazione possibile. La qualità e l’efficacia della loro proposta è stata riconosciuta e attestata dalla vittoria, per quattro anni consecutivi (2016, 2017, 2018 e 2019), del premio come “ST Star Work Experience Provider” agli ST Star Awards di Londra, un riconoscimento di portata internazionale nel mondo dell’education.
“Questo è solo il punto di partenza per impegnarci a creare un futuro migliore per le nuove generazioni” ci dicono (raggianti) il Presidente Marino, il suo vice Di Bello e Maria Antonietta Parrella (Human Resources Training Manager) per tutte le agenzie di ETN e direttrice di Training Vision, con le loro sedi ETN:  in Germania a Berlino, Spagna a Malaga, Irlanda a Cork, Regno Unito a Portsmouth, in Bulgaria a Sofia e in italia a Rimini e Potenza.

Abbiamo perciò seguito con estremo interesse ErasmusPlus Indire, la nostra seconda giornata a Didacta: spazio a docenti e formatori per parlare di mobilità e job shadowing e la premiazione delle buone pratiche Erasmus+ In piena celebrazione “ERASMUS DAYS”, il 10 ottobre 2019 l’evento “Conoscere e Vivere L’Europa – Raccontami Erasmus…Apertura, Confronto, Lingue, Scoperta, Culture ha ospitato un vero e proprio carosello di progetti, 75 in totale, realizzati a partire dal 2014, anno di inizio del programma Erasmus+ ed è stato un momento gioioso di incontro anche per tutto lo staff dell’Agenzia con i coordinatori dei  progetti che hanno raggiunto Firenze da tutta Italia.

Fiera Didacta è stato  quindi da “agente promotore” per la valorizzazione di tutte le esperienze e i progetti che hanno in qualche modo contribuito, nel mondo della scuola, ad incentivare tutti i percorsi di cittadinanza europea in un quadro comune.

L’importanza di leggere ad alta voce: a Fiera Didacta 2019 e’ stato l’altro convegno seguito per riscoprire il valore di questa pratica.

In quest’epoca densa di tecnologia, la lettura cambia ma resiste. Assume nuove forme: si sposta dai libri e dalla carta stampata per concentrarsi maggiormente sugli schermi di computer, tablet e smartphone e farsi sempre più veloce, rincorrendo contenuti che si aggiornano costantemente. Saper leggere è diventata una vera e propria competenza che coinvolge anche altre sfere legate alla crescita personale: è dimostrato, infatti, che la lettura ad alta voce, ad esempio, aiuta a rafforzare l’autostima e a concentualizzare le emozioni proprie e altrui.

La lettura a voce alta è stato il tema cardine del convegno seguitissimo, organizzato a Fiera Didacta 2019 dal titolo “Leggere: che Forte!” Il progetto della Regione Toscana per leggere ai bambini dal nido alla secondaria di secondo grado””.

L’incontro, ha aperto una riflessione condivisa sul valore di questa pratica e sul suo utilizzo a scuola come strumento di costruzione delle competenze sociali e delle life skill. E’ stata  l’occasione per presentare ai partecipanti “Leggere: che Forte!”, l’interessante progetto della Regione che vedrà coinvolti, a partire dall’a.s.2019/2020, tutti gli asili nido in azioni volte a far della lettura ad alta voce un’attività quotidiana nella didattica. Se questa diventa un esercizio costante, può apportare molti benefici ai ragazzi, poiché li aiuta a esercitarsi nella comunicazione assertiva, acquisendo maggiormente consapevolezza di sé e delle proprie capacità espressive.

Poi siamo andati allo stand “Avanguardie educative” a Didacta 2019 per aggiornarsi sulle nuove ”Metodologie didattiche innovative”che nel corso degli ultimi anni sono state sperimentate nell’ottica di una didattica che si integri col mondo in divenire. Come Il Cooperative learning: l'apprendimento cooperativo come metodologia complessiva di gestione della classe. Il cooperative learning costituisce una specifica metodologia di insegnamento attraverso la quale gli studenti apprendono in piccoli gruppi, aiutandosi reciprocamente e sentendosi corresponsabili del reciproco percorso. L’insegnante assume un ruolo di facilitatore ed organizzatore delle attività, strutturando “ambienti di apprendimento” in cui gli studenti, favoriti da un clima relazionale positivo, trasformano ogni attività di apprendimento in un processo di “problem solving di gruppo”, conseguendo obiettivi la cui realizzazione richiede il contributo personale di tutti. La Peer education, che si concentra sul confronto interno fra alunni ed alunne. Nell'educazione tra pari (in inglese peer education) una persona opportunamente formata (educatore paritario) intraprende attività formative con altre persone sue pari, cioè simili quanto a età, condizione lavorativa, genere sessuale, status, entroterra culturale o esperienze vissute. O di come funziona una Flipped classroom un metodo di insegnamento in cui, contrariamente all’approccio tradizionale, i contenuti sono studiati a casa dallo studente attraverso materiali multimediali, mentre il tempo in classe è dedicato ad attività laboratoriali e collettive volte al consolidamento di quanto appreso autonomamente. MoltI i debate che si sono svolti, il ”debate”è una metodologia che permette di acquisire competenze trasversali, che smonta alcuni paradigmi tradizionali e favorisce il “Cooperative learning”e la”Peer education”non solo tra studenti, ma anche tra docenti e tra docenti e studenti. È una metodologia che permette agli studenti di imparare a cercare e a selezionare le fonti, di sviluppare competenze comunicative, autovalutarsi, migliorare la propria consapevolezza culturale. Allena la mente a considerare posizioni diverse dalle proprie, sviluppa il pensiero critico, allarga gli orizzonti e arricchisce il bagaglio di competenze personale. Gli Stili di Insegnamento: intenzionale: l’alunno è considerato soggetto attivo, costruttore di conoscenze; collaborativo: il contesto classe è visto come una fucina di apprendimento cooperativo; costruttivo: in cui le conoscenze presenti si innestano su quelle passate; riflessivo: che presta attenzione alla metacognizione, ovvero ai processi messi in moto durante l’apprendimento. Infine  Dentro/fuori la scuola – Service Learning”: l’idea insiste sul rafforzamento del rapporto tra scuola e territorio, attraverso il dialogo continuo con enti locali, istituzioni e ”stakeholder”e l’applicazione dell’approccio pedagogico del Service Learning. Nei progetti che fanno riferimento a quest’Idea, il territorio diventa un ambiente di apprendimento che qualifica la relazione educativa. Il Service Learning è una proposta pedagogica che unisce il Service (la cittadinanza, le azioni solidali e il volontariato per la comunità) e il Learning (l’acquisizione di competenze professionali, metodologiche, sociali e soprattutto didattiche), affinché gli allievi possano sviluppare le proprie conoscenze e competenze attraverso un servizio solidale alla comunità. Ricordo che l’I.I.S. “ Einstein De Lorenzo” di Potenza è Scuola Capofila Service Learning Mediterraneo in Basilicata con la sua formazione docenti Rete Basilicata e i suoi laboratori attivi: “Aiutiamo per aiutarci”, “Progettare 2.0 per servire”,  “La mia voce…i tuoi occhi”, “Leggere per gli altri”, “Lettura in tutti i sensi “,
“Leggiamo e ci raccontiamo”. Da Firenze è tutto, ma prima di lasciarvi voglio salutarvi alla maniera di ETN "Stay Tuned” rimanete sintonizzati sempre sul pianeta Scuola.

Didacta 2018 è l’evento a cui , come dice lo stesso slogan, ogni scuola, ogni docente deve partecipare per scoprire, stupirsi ed educare.

Anche quest’anno l’Istituto Scolastico I.I.S. “ Einstein De Lorenzo” di Potenza (Scuola come comunità portatrice di valori) è stato presente alla seconda edizione di Fiera Didacta Italia 2018 dal 18 al 20 ottobre svoltasi a Firenze alla Fortezza da Basso, l’appuntamento fieristico dedicato alla scuola rivolto a docenti, dirigenti scolastici, educatori, formatori, professionisti e imprenditori del settore scuola e tecnologia.

Dopo ben 50 edizioni in Germania ecco che il capoluogo toscano, per la sua seconda volta, si trasforma nella capitale europea della scuola del futuro: dal 18 al 20 ottobre si è tenuto a Firenze l’evento fieristico più importante sul mondo della scuola. Didacta 2018 è stato l’evento a cui , come dice lo slogan stesso: ogni scuola, ogni docente deve partecipare per scoprire, stupirsi ed educare.

Quest’anno la manifestazione è stata dedicata alla ‘signora delle stelle’ Margherita Hack, la celebre astrofisica fiorentina scomparsa a Trieste il 29 giugno 2013. È stata la prima donna in Italia a dirigere un osservatorio astronomico e una delle menti più brillanti della comunità scientifica italiana, che ha dato un importante contributo nella ricerca e nella divulgazione scientifica.

L’apertura della Fiera è stata preceduta dal Concerto inaugurale del 17 ottobre, a cura dell’Orchestra Erasmus, diretta dal maestro Elio Orciuolo. L’orchestra era formata da 50 giovani musicisti provenienti dai Conservatori e Istituti superiori di studi musicali da tutta Italia.

Nella giornata di apertura, giovedì 18 ottobre 2018 , c’è stata la partecipazione del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Marco Bussetti, che ha visitato la Fiera ed ha seguito le attività svolte dagli studenti presso lo spazio espositivo del Miur dove, in questa edizione della Fiera, si sono svolte 50 fra workshop, seminari e momenti di formazione dedicati al personale della scuola.

Durante la manifestazione fiorentina i docenti interessati, dell’Istituto Scolastico I.I.S. “ Einstein De Lorenzo” di Potenza, motivati dall’ottimo proprio Dirigente Scolastico il Prof. Domenico Gravante, hanno partecipato ai numerosi convegni, sul Programma Erasmus+, eTwinning e sulle Avanguardie Educative.

A Fiera Didacta 2018 si e’ registrata la partecipazione anche di personalità del mondo della cultura, come il sociologo, psicanalista e professore dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, Umberto Galimberti, il filologo e membro onorario dell’Accademia della Crusca, Francesco Sabatini.

Tra gli stand  che abbiamo visitato ci hanno particolarmente colpiti è stato lo stand allestito dall’ETN  Education and Training Network di Potenza (Padiglione Spadolini 233 -235) alla sua seconda partecipazione alle fiera; lo staff intero ci hanno affermato che: “E’ stata davvero un’esperienza di grande impatto che ci ha permesso di incontrare le persone alle quali ci rivolgiamo ogni giorno per offrire una formazione in mobilità di alta qualità infatti a Didacta 2018 abbiamo parlato di Erasmus+, PON, Alternanza Scuola-Lavoro, Corsi Accreditati MIUR come la Carta del Docente /che è una grande opportunità per tutti gli insegnanti. Un’opportunità per migliorare le proprie competenze e la propria professionalità) dei Percorsi Linguistici in quanto ETN è leader nella gestione di progetti di “mobilità”per studenti europei.

Abbiamo registrato anche la notevole affluenza presso lo stand Ef  -The World Leader in
International Education Education First - diretta da Barbara Lodi ( Dipartimento scuola educazione vacanze studio all’estero) per l’interesse verso i programmi Ef: scuola superiore, giovani e università, adulti, professionisti e manager, vacanze studio per tutte le età, corsi di inglese a Londra, ecc...

Quale migliore occasione per sottolineare l’importanza del Programma Comunitario Erasmus+? come promuovere la cittadinanza europea attraverso l’Erasmus+ ? Quale migliore occasione per celebrare l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale?

Sì, perché l’anno 2018 è stato designato come l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, con l’obiettivo di incoraggiare il maggior numero di persone a scoprire e riscoprire il potenziale della nostra Europa provando a rafforzarne il senso di appartenenza. Abbiamo perciò seguito con estremo interesse venerdì 19 ottobre a partire dalle h 14.00 un bel momenti di formazione presso il - Lorenese Theater  - della Fortezza Da Basso, una conferenza organizzata dall’Agenzia Nazionale Erasmus+, INDIRE,“Erasmus: percorsi di cittadinanza europea”.

Fiera Didacta è stato  quindi da “agente promotore” per la valorizzazione di tutte le esperienze e i progetti che hanno in qualche modo contribuito, nel mondo della scuola, ad incentivare tutti i percorsi di cittadinanza europea in un quadro comune.

La conferenza organizzata da INDIRE  -l’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa – ha riservato uno spazio interamente dedicato al ruolo del Programma Erasmus; è stato uno strumento innovativo utile al rafforzamento e alla promozione, a scuola, della cittadinanza europea, dei comuni valori di libertà, tolleranza e non discriminazione; infatti si è parlato di Erasmus+ e competenze interculturali, Patrimonio Europeo e senso di appartenenza all’Europa e di Cittadinanza e inclusione sociale. Altro momento interessantissimo è stato il workshop da noi seguito “To CLIL or not to CLIL ? sempre a cura dell’INDIRE.

La metodologia CLIL (Content and Language Integrated Learning) consiste nell’insegnamento e nell’apprendimento di contenuti disciplinari di area umanistica o scientifica in lingua straniera veicolare. Si tratta di una metodologia attiva e interattiva che pone lo studente al centro del percorso di apprendimento e che si avvale di un’ampia varietà di strategie e tecniche didattiche. Il workshop ha focalizzato l’attenzione su alcuni aspetti legati alla metodologia CLIL, che sono stati affrontati e discussi in forma di “debate”, animato da esperti di fama nazionale e internazionale, sotto la moderazione delle ricercatrici Indire Letizia Cinganotto e Raffaella Carro. Di seguito i “claim”per le sessioni del debate: il CLIL potenzia solo le competenze linguistiche degli studenti; il CLIL comporta una riduzione dei contenuti disciplinari; il CLIL richiede nuove e diverse modalità di insegnamento e di apprendimento; il CLIL è più utile di altri approcci nelle scuole del primo ciclo. Relatori sono stati l’Ispettrice Miur la Prof.ssa Gisella Langé, esperta CLIL di fama internazionale; Lucilla Lopriore Professore associato, Dipartimento di lingue, letterature e culture straniere, Università Roma Tre; il prof.  Martin Dodman: Docente – Libera Università di Bolzano.

Erano Presenti gli Ambasciatori e referenti etwinning della Basilicata, capitananti dall'eccellente  dott.ssa Debora Infante . Referente Istituzionale -e dalla Dirigente Scolastica Rosanna Papapietro -Referente Pedagogico.

Sono stati tre giorni belli ed entusiasmanti, pieni d''incontri, confronti e nuove idee e obbiettivi da raggiungere. Da Firenze è tutto, ma prima di lasciarvi voglio salutarvi alla maniera di ETN "Stay Tuned " rimanete sintonizzati sempre pianeta Scuola.

1° GALA' DELLA DANZA SPORTIVA

Si e’ svolta presso “LA TORRE” Contrada Torretta a Possidente (Potenza) il 1° Gala' Della Danza Sportiva della scuola di ballo “Emozione Danza” diretto dall'insegnante nonchè ballerina pluri campionessa Italiana di Danze Standard Antonella Ligrani.

Ad essere protagonisti della serata di grande spettacolo e grandi emozioni adulti e bambini, che si sono esibiti in diverse discipline dalle Danze caraibiche alle Danze standard, dalla Synchro Dance al Coreographic Dance. Grande risposta anche da parte del pubblico superando le cento presenze. Antonella Ligrani  chiude cosi "La vita si misura in emozioni …..e voi me ne avete regalate tante… grazie e all’anno prossimo”.

1° GALA' DELLA DANZA SPORTIVA

Si e’ svolta presso “LA TORRE” Contrada Torretta a Possidente (Potenza) il 1° Gala' Della Danza Sportiva della scuola di ballo “Emozione Danza” diretto dall'insegnante nonchè ballerina pluri campionessa Italiana di Danze Standard Antonella Ligrani.

Ad essere protagonisti della serata di grande spettacolo e grandi emozioni adulti e bambini, che si sono esibiti in diverse discipline dalle Danze caraibiche alle Danze standard, dalla Synchro Dance al Coreographic Dance. Grande risposta anche da parte del pubblico superando le cento presenze. Antonella Ligrani  chiude cosi "La vita si misura in emozioni …..e voi me ne avete regalate tante… grazie e all’anno prossimo”.

1° GALA' DELLA DANZA SPORTIVA

Si e’ svolta presso “LA TORRE” Contrada Torretta a Possidente (Potenza) il 1° Gala' Della Danza Sportiva della scuola di ballo “Emozione Danza” diretto dall'insegnante nonchè ballerina pluri campionessa Italiana di Danze Standard Antonella Ligrani.

Ad essere protagonisti della serata di grande spettacolo e grandi emozioni adulti e bambini, che si sono esibiti in diverse discipline dalle Danze caraibiche alle Danze standard, dalla Synchro Dance al Coreographic Dance. Grande risposta anche da parte del pubblico superando le cento presenze. Antonella Ligrani  chiude cosi "La vita si misura in emozioni …..e voi me ne avete regalate tante… grazie e all’anno prossimo”.

1° GALA' DELLA DANZA SPORTIVA

Si e’ svolta presso “LA TORRE” Contrada Torretta a Possidente (Potenza) il 1° Gala' Della Danza Sportiva della scuola di ballo “Emozione Danza” diretto dall'insegnante nonchè ballerina pluri campionessa Italiana di Danze Standard Antonella Ligrani.

Ad essere protagonisti della serata di grande spettacolo e grandi emozioni adulti e bambini, che si sono esibiti in diverse discipline dalle Danze caraibiche alle Danze standard, dalla Synchro Dance al Coreographic Dance. Grande risposta anche da parte del pubblico superando le cento presenze. Antonella Ligrani  chiude cosi "La vita si misura in emozioni …..e voi me ne avete regalate tante… grazie e all’anno prossimo”.

1° GALA' DELLA DANZA SPORTIVA

Si e’ svolta presso “LA TORRE” Contrada Torretta a Possidente (Potenza) il 1° Gala' Della Danza Sportiva della scuola di ballo “Emozione Danza” diretto dall'insegnante nonchè ballerina pluri campionessa Italiana di Danze Standard Antonella Ligrani.

Ad essere protagonisti della serata di grande spettacolo e grandi emozioni adulti e bambini, che si sono esibiti in diverse discipline dalle Danze caraibiche alle Danze standard, dalla Synchro Dance al Coreographic Dance. Grande risposta anche da parte del pubblico superando le cento presenze. Antonella Ligrani  chiude cosi "La vita si misura in emozioni …..e voi me ne avete regalate tante… grazie e all’anno prossimo”.

1° GALA' DELLA DANZA SPORTIVA

Si e’ svolta presso “LA TORRE” Contrada Torretta a Possidente (Potenza) il 1° Gala' Della Danza Sportiva della scuola di ballo “Emozione Danza” diretto dall'insegnante nonchè ballerina pluri campionessa Italiana di Danze Standard Antonella Ligrani.

Ad essere protagonisti della serata di grande spettacolo e grandi emozioni adulti e bambini, che si sono esibiti in diverse discipline dalle Danze caraibiche alle Danze standard, dalla Synchro Dance al Coreographic Dance. Grande risposta anche da parte del pubblico superando le cento presenze. Antonella Ligrani  chiude cosi "La vita si misura in emozioni …..e voi me ne avete regalate tante… grazie e all’anno prossimo”.

Prodigio o Prestigio ?

Porterà in scena il 10 Maggio 2018 a Pietragalla il suo primo spettacolo teatrale dalla durata di 2 ore. Si esibirà su un palco come unico attore e personaggio principale, accompagnato da una banda,un coro e un centro studi (accademia musicale); per un totale di circa 100 tra cantanti e musicisti.

Ma chi è Carmine Pio Vertone?

Carmine Pio Vertone, nato a Potenza il 17/06/2001 è un giovane talento emergente di Pietragalla che tenta l’esordio nel mondo delle arti fisiche circensi. A 11 anni dopo un mese di studi da autodidatta incontra il suo primo maestro, Francesco Lioi, che in 8 mesi gli fornisce le basi per realizzare uno spettacolo di illusionismo.

 Qui abbiamo le principali informazioni sulla formazione personale:

Il  3 Agosto 2014 presenta un breve spettacolo di magia come primo approccio ad un pubblico sia di adulti che di bambini.

Il 6 Agosto 2014 di fronte a circa 300 persone presenta il suo primo vero e proprio spettacolo di prestigio diviso in 2 atti.

Il 6 Luglio 2015 partecipa come “visitatore” al FISM (world federation of magic societies) campionato mondiale di magia tenutosi a Rimini (per la prima volta in Italia).

A Ottobre 2016 comincia una scuola di teatro, recitazione e dizione per migliorare il suo modo di esprimersi e la sua presenza scenica presso l’accademia Gomma Lacca Teatro.

Continua nel frattempo il suo lavoro in più di 30 paesi della Basilicata in provincia di Matera e Potenza, realizzando nel 2017 oltre 100 spettacoli di prestigio con il suo repertorio per bambini “TheClassicalColors”.

Spettacolo per spettacolo fra palchi e ristoranti raccoglie esperienza e pratica che gli faranno pubblicare il primo gennaio 2017 il suo nuovo spettacolo di magia “TheRedRail”.

Nella stagione invernale 2017 si approccia alla mimica e clownerie che lo porterà in estate dello stesso anno a realizzare uno spettacolo di giocoleria.

Il 19 Maggio 2017 con la sua scuola di recitazione si esibisce nel principale teatro di Potenza concludendo così la sua prima vera e propria esperienza da attore.

A Settembre del 2017 riprende la scuola di recitazione aderendo alla Master Class dove farà lezione con maestri internazionali di teatro che gli permetteranno di esibirsi a Matera 2019 Capitale Europea Della Cultura.

A Gennaio 2018 comincia a costruire un nuovo spettacolo di Illusionismo: “Gaia” che potrà portare in scena a Giugno dello stesso anno grazie anche all’ esperienza raccolta ormai in 200 spettacoli di magia, teatro,giocoleria e animazione.                                                             

A Maggio 2018 porterà in scena 3 repliche in teatro e uno spettacolo da palco di 2 ore accompagnato da un centro studi accademia musicale, un coro e una banda.

Per concludere quali sono le sue ambizioni future?

Sicuramente continuare con gli studi in ambito scolastico e diventare prima cosa perito elettrotecnico e in futuro ingegnere elettronico. Come programmi a breve termine concludere la scuola di teatro e iscrivermi a un circolo circense per poi fare domanda di lavoro al Cinque Du Soleil…

 

 

 

L’I.I.S “EINSTEIN DE LORENZO” DI POTENZA PRESENTE A FIRENZE A FIERA DIDACTA 2017

L’Istituto Scolastico I.I.S “Einstein De Lorenzo” di Potenza e’ stato presente a Firenze DAL 27-29 Settembre  2017 a Fiera Didacta 2017: Innovazione e Tecnologie Per La Scuola: con i proff. Angelo Mele, Francesco Lapenna e Antonio Corbo che hanno accolto l’invito del nuovo Dirigente Scolastico Prof. Domenico Gravante nel primo Collegio dei Docenti del 1 settembre 2017 a partecipare e confrontarsi  sulle strategie e metodologie didattiche più efficaci e gli strumenti più funzionali al miglioramento della qualità dell’insegnamento.

Parlare oggi di professionalità docente non è molto semplice per le numerose istanze di trasformazioni all'interno della nostra scuola.

Il docente di oggi infatti viene subissato continuamente di molteplici interessi, di tantissime informazioni e richieste di aggiornamento che necessariamente devono poi avere un notevole peso nella sua quotidiana attività didattica.

Ma naturalmente non si ferma qui il processo di formazione docente.
La professionalità del personale docente oggi si deve confrontare anche con le numerose istanze che quotidianamente giungono dagli alunni, dalle famiglie, dagli enti locali, dalle associazioni e da tutte le altre rappresentanze politiche, economiche e sociali presenti nel territorio. L’insegnante di oggi deve quindi essere ben preparato professionalmente; deve conoscere la disciplina che insegna; deve saperla insegnare; deve essere aperto e disponibile nei confronti di tutti i suoi allievi in modo che ciascuno cresca, si formi e sappia autogestire la propria personalità con coerenza e responsabilità.
Perché accada tutto ciò il docente deve possedere una buona cultura generale e specifica in relazione alle discipline che insegna. Deve conoscere tutti i metodi d’insegnamento e le teorie pedagogiche a cui essi fanno riferimento. Deve conoscere anche le esperienze didattiche più significative che nel tempo si sono susseguite nella ricerca del sistema migliore d’insegnamento. Deve inoltre conoscere i progetti speciali che sono stati attuati e quelli ancora in corso non solo a livello nazionale ma anche a livello internazionale. Anzi occorre anche tenersi informati sui sistemi scolastici vigenti all’estero, spesso alcuni migliori del nostro.

La professione docente di oggi si deve manifestare quindi come un misto di cultura generale, di conoscenze disciplinari specifiche, di grandi capacità organizzative e didattiche in continuo aggiornamento, ove non manchi una notevole dose di coraggio e di spirito di abnegazione, doti indispensabili al docente di ogni tempo.

A Fiera Didacta Italia 2017  le principali aziende del settore hanno presentato i prodotti più all’avanguardia e le più recenti innovazioni: sistemi di coding e robotica, nuove tecnologie, arredi scolastici evoluti, i loro prodotti di punta dalle lavagne interattive (sempre di più nelle classi delle scuole italiane gli studenti utilizzeranno questi strumenti ad integrazione della classica didattica) ai proiettori e le stampanti 3D  (ormai tutte le aziende possono materializzare un’idea in pochi clic, le stampanti 3D diventano più veloci e più efficienti) alle attrezzature per laboratori (le ultime innovazioni sui classici strumenti da laboratorio e per analisi).

Durante i workshop è stato possibile conoscere alcune delle più recenti ricerche ed esperienze in ambito didattico e scolastico, comprendendo come e perché le nuove tecnologie possano avere una valenza inclusiva e come queste favoriscano l’apprendimento.

I proff. dell’Istituto Scolastico I.I.S “Einstein De Lorenzo” di Potenza presenti a Fiera Didacta Italia 2017 hanno incontrato il meglio delle aziende della lunga filiera della scuola: dall’editoria all’edilizia, dalle tecnologie fino ai prodotti di consumo e ai servizi pensati per la scuola, l’evento ideale per incontrare imprese, operatori commerciali e addetti ai lavori nel mondo della scuola.

I docenti dell’ ”Einstein De Lorenzo” di Potenza che hanno partecipato agli eventi tra convegni, incontri e workshop formativi incentrati sulla didattica e sulle nuove tecnologie sono  tornati arricchiti ed entusiasti, pronti e disponibili a trasmettere - come sempre -ciò che hanno appreso dalla Tre giorni “Internazionale” sull’Istruzione svoltasi nella bellissima cornice della Fortezza da Basso a Firenze.

 

Sottoscrivi questo feed RSS

Meteo

Potenza

Ultime

Calendario Articoli

« Dicembre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          

Area Riservata