Log in
A+ A A-
Gennaro Baldinetti

Gennaro Baldinetti

URL del sito web:

Il Potenza ottiene un buon punto contro il Teramo

Il Potenza conquista un punto importante al Viviani contro il forte Teramo ed interrompe la serie negativa delle due sconfitte consecutive. Mister Somma cambia il modulo e passa dal 4-2-3-1 al 4-4-2. La coppia di attacco è composta da Cianci e Salvemini mentre a centrocampo trovano una maglia da titolare Zampa e Di Livio con Iuliano e Ricci che partono dalla panchina. I rossoblu partono bene e lottano su ogni pallone mettendo in difficoltà gli abruzzesi. Al 7' prima occasione per i rossoblu con Di Livio che impegna il portiere Lewandoski che salva i suoi. Pochi minuti più tardi altra occasione del Potenza con cross di Di Livio su cui Cianci non arriva per pochissimo sulla sfera. Al 13' il Teramo si rende insidioso con Costa Ferreira il cui colpo di testa termina di poco a lato. Dopo una buona prima metà del tempo dei rossoblu il Teramo prova a prendere il pallino del gioco e gli abruzzesi al 25' si rendono pericolosi con Costa Ferreira su cui è bravissimo il portiere rossoblu Marchegiani in uscita bassa a sventare il pericolo. Nel momento migliore del Teramo arriva il gol del vantaggio dei rossoblu realizzato al 33' da Cianci (ex di turno) bravissimo a superare nel duello fisico Piacentini ed a battere Lewandoski. Nel finale del primo tempo il Potenza trova il gol del 2-0 con il difensore Conson ma l'arbitro annulla la realizzazione per un tocco col braccio del rossoblu che viene ammonito. Il primo tempo termina col risultato di 1-0 per i rossoblu. Nella ripresa il Potenza gestisce bene il vantaggio fino alla metà della ripresa. Somma a metà ripresa decide di mettere un difensore in più cioè Di Somma al posto di Di Livio. Il Potenza si abbassa troppo in difesa ed il Teramo sembra crederci maggiormente. Al 67' arriva il pareggio ospite realizzato da Pinzauti con un bel gol in rovesciata su cross di Diakite. Dopo il gol del pareggio gli abruzzesi si spingono in avanti alla ricerca della vittoria ma il Potenza si difende bene e concede pochissimo. Nel finale il Potenza cerca di rendersi pericoloso con Iuliano e Viteritti ma il risultato non cambia più. La gara termina 1-1 e tutto sommato è un buon punto per i rossoblu. Sabato prossimo nell'anticipo della settima giornata di campionato trasferta per i rossoblu a Francavilla contro la Virtus.

 

Gennaro Baldinetti

Ottimo Potenza contro il Catanzaro e vittoria dei rossoblu all'esordio in campionato

Il Potenza esordisce al Viviani con una vittoria contro il Catanzaro, 2-1 il risultato finale, e parte col piede giusto in questo difficile campionato di Lega Pro. Il Potenza gioca un gran primo tempo in cui oltre a realizzare due gol va vicino alla terza marcatura in diverse circostanze e sbaglia anche un rigore. Mister Somma schiera dall'inizio il giovane portiere Brescia al posto dell'infortunato Santopadre, a centrocampo gioca Sandri che viene preferito a Coppola mentre Di Livio, uno dei migliori in campo, gioca sulla fascia al posto dell'infortunato Coccia. Dopo soli 50 secondi dall'inizio il Potenza va in vantaggio grazie al gol realizzato di testa da Volpe su cross perfetto di Di Livio. Il Catanzaro si rende pericoloso al 14' con una punizione calciata da Pinna che colpisce la traversa. Il Potenza gioca bene e concede pochissimo ai calabresi. Pochi minuti più tardi intervento in tuffo di Brescia su conclusione di Di Piazza. Al 26' secondo gol dei rossoblu realizzato da Salvemini che supera Branduani con un tiro alla sua sinistra su assist perfetto di Panico. I calabresi reagiscono con una conclusione di Di Piazza in cui è attento l'ottimo Brescia che para e sventa il pericolo. Il Potenza domina nel gioco e ha l'opportunità di andare sul 3-0 con un rigore che però Salvemini si fa parare da Branduani. Nella ripresa i calabresi spingono per cercare di riaprire la gara ma i rossoblu si difendono bene ed operano in ripartenza rendendosi insidiosi. Al 55' il difensore rossoblu Boldor è molto bravo nello sventare un'opportunità ospite. Al 75' i calabresi accorciano le distanze su rigore realizzato da Carlini per un fallo di Conson dopo un precedente errore di Zampa. Il Catanzaro prova fino alla fine a cercare la rete del pareggio ma i rossoblu si difendono benissimo e la gara finisce con una vittoria più che meritata per i rossoblu.

 

Gennaro Baldinetti

Il Potenza Calcio viene eliminato dalla Coppa Italia dalla Triestina ma i rossoblu giocano bene e piacciono

Il Potenza esce sconfitto al Viviani col punteggio di 2-0 a favore della Triestina nel primo turno di Coppa Italia ma i rossoblu avrebbero meritato di più. Il Potenza ha offerto una buona prestazione e ha sfiorato il gol in diverse circostanze contro una Triestina cinica che ha sfruttato al massimo le uniche due occasioni avute. Mister Somma schiera i rossoblu col 4-2-3-1 con Zampa schierato in difesa sulla fascia laterale destra, fascia di capitano a Coppola mentre Silvestri è in panchina. Il Potenza parte bene e si rende pericoloso con Salvemini che si invola verso la porta alabardata dopo aver sfruttato un errore di Brivio con il difensore della Triestina Lambrughi che salva i suoi dalla capitolazione. Al 16' il rossoblu Zampa di testa sfiora il gol. Al 20' vantaggio della Triestina realizzato da Maracchi che ribadisce in rete dopo una ribattuta del portiere Santopadre su conclusione di Rizzo. Reazione immediata dei rossoblu che al 22' si rendono pericolosi con Volpe il cui tiro viene ribattuto da Brivio. Poco dopo lo stesso centrocampista rossoblu Volpe ci prova di nuovo ma il suo tiro è rimpallato. Al 30' il Potenza subisce il gol del 2-0 alabardato realizzato da Di Massimo su ripartenza dopo uno splendido controllo dello stesso Di Massimo che supera il portiere Santopadre dopo aver saltato in dribbling due difensori rossoblu. Il Potenza sfiora il gol dell'1-2 con Salvemini la cui conclusione dalla distanza si stampa sul palo, il Potenza è anche sfortunato in questa circostanza. L'ultima occasione del primo tempo è per i rossoblu con Zampa che manca il controllo solo davanti al portiere alabardato Offredi e sfuma l'opportunità. Nella ripresa diverse sostituzioni operate da mister Somma, entrano Di Livio, Compagnon e Nigro al posto di Volpe, Coccia e Zampa. Di Livio sfiora il gol su conclusione dalla distanza che termina di poco a lato. Nel finale entra anche Baclet per Salvemini. L'ultima occasione della gara capita sui piedi dell'attaccante francese rossoblu con il suo tiro che non inquadra di poco la porta. Il Potenza esce dalla Coppa Italia ma è sulla buona strada sul piano del gioco in vista dell'avvio di campionato.

 

Gennaro Baldinetti

Il Potenza batte la Triestina e raggiunge i quarti di finale dei play-off

Il Potenza vince 1-0 al Viviani contro la Triestina grazie ad una rete realizzata al 95' da Franca e raggiunge i quarti di finale nei play-off. Mister Raffaele schiera i suoi col 3-4-3. Davanti a Ioime agiscono in difesa Sales, Emerson ed il rientrante dopo la squalifica Giosa, a centrocampo sono impiegati centralmente Coppola e D'Angelo mentre Viteritti e Silvestri operano sulle fasce, in avanti sono schierati Murano,Golfo e Ricci. Al 5' del primo tempo Murano lanciato da Ioime supera in velocità Signorini ma calcia su Offredi che esce alla disperata salvando il risultato. La Triestina replica prima con un colpo di testa di Gomez e poi con un tiro di Maracchi di poco a lato. Al 17' Triestina pericolosa con un colpo di testa di Gomez su cross di Sarno su cui è prodigioso Ioime. Al 20' rossoblu pericolosi con Emerson la cui punizione sfiora il gol. Al 34' grande intervento di Ioime che salva i suoi con un'uscita bassa su Steffè servito da Sarno. Nel finale del primo tempo ci provano i rossoblu prima con D'Angelo con un tiro alto sopra la traversa e poi con Silvestri che sfiora il gol con un colpo di testa. Il primo tempo termina a reti bianche. Nella ripresa al 48' Lodi per la Triestina colpisce la traversa su punizione.Al 62' il rossoblu Coccia salva sulla linea una conclusione insidiosa di Gatto. All'83' Ioime salva i suoi deviando sulla traversa un tiro di Procaccio. Al 95' Franca per i rossoblu, ex di turno, realizza con un perfetto colpo di testa su cross di Sepe. La gara termina con la vittoria dei rossoblu che accedono ai quarti di finale.

 

Gennaro Baldinetti

Il Potenza Calcio supera con merito il primo turno playoff contro il Catanzaro

Il Potenza si qualifica per il turno successivo playoff grazie ad una grande prestazione fornita contro il Catanzaro, 1-1 il risultato finale. Tante le defezioni in casa rossoblu. Mister Raffaele deve fare a meno di Giosa squalificato, Dettori infortunato, Isgrò e Ferri Marini a casa. Mister Raffaele schiera i suoi col 3-4-3. Davanti a Ioime agiscono in difesa Sales, Emerson e Silvestri, a centrocampo ai lati operano Coccia e Sepe mentre centralmente sono impiegati Coppola e D'Angelo, il tridente offensivo è composto da Ricci, Murano e Golfo. Il Potenza si rende pericoloso al 2' con un colpo di testa di Silvestri deviato in angolo da Bleve. Il Potenza lascia l'iniziativa ai calabresi costretti a vincere per forza ma non corre alcun rischio. Al 15' il Potenza reclama un rigore per un intervento di Celiento su Murano ma l'arbitro non interviene. Al 20' Ioime compie un grande intervento su Di Piazza partito in posizione dubbia. Un minuto dopo grande perla di Murano che con un tiro al volo da più di trenta metri realizza uno splendido gol cogliendo Bleve fuori dai pali per il vantaggio del Potenza per 1-0. Gli ospiti reagiscono con un tiro in diagonale di Kanoute che termina appena fuori. Il Potenza si difende bene e riparte e sfiora il 2-0 con tiro di Coccia ribattuto da Martinelli. I rossoblu chiudono in avanti il primo tempo, l'ultimo tentativo rossoblu del primo tempo è una conclusione di D'Angelo alta sopra la traversa su assist di Murano. Nella ripresa il Potenza difende il vantaggio con ordine arrivando sempre primo sulla palla e lasciando pochi spazi ai calabresi. Mister Auteri opera dei cambi per dare vivacità in attacco e tentare il tutto per tutto. A parte due conclusioni di Bianchimano ed il gol dell'1-1 realizzato a tempo scaduto da Urso la formazione calabrese resterà inoffensiva. Finisce 1-1, passa con pieno merito il Potenza.

 

Gennaro Baldinetti 

Murano realizza il gol vittoria per il Potenza Calcio a Teramo

Il Potenza vince 1-0 a Teramo grazie al gol realizzato da Murano con uno splendido tocco da sotto. Il Potenza sale al quarto posto scavalcando la Ternana ed ottiene la seconda vittoria consecutiva in trasferta. Mister Raffaele schiera i suoi col 3-4-3 con Giosa, Sales ed Emerson che agiscono davanti a Ioime. A centrocampo D'Angelo e Coppola operano centralmente mentre sulle fasce sono impiegati Coccia e Silvestri. Il tridente è composto da Ricci, Murano e Golfo. Al 5' del primo tempo un cross di Cappa per il Teramo colpisce la traversa. Al 7' replica del Potenza con Silvestri che di testa manda di poco alto su angolo battuto da Emerson. Pochi minuti più tardi conclusione a lato di Magnaghi per gli abruzzesi. Il Teramo ci prova con Bombagi che anticipa Sales su cross di Cancellotti ma il suo tentativo non inquadra la porta. Il Potenza si rende pericoloso con Murano che impegna Tomei che manda in angolo un tiro in diagonale calciato dall'attaccante rossoblu. Il primo tempo si chiude con un tiro di Mungo per il Teramo bloccato da Ioime. Il primo tempo si chiude a reti bianche. All'inizio della ripresa Teramo pericoloso con Magnaghi il cui tiro viene deviato e respinto in angolo dalla traversa dopo essere stato servito da Bombagi. Sul calcio d'angolo successivo Ioime compie un miracolo deviando in angolo un colpo di testa ravvicinato di Cristini. Al 64' il Potenza realizza il gol vittoria. Dettori lancia Murano che supera in velocità Cristini e con un pregevole tocco da sotto supera Tomei. La gara termina con una vittoria importante e meritata per il Potenza che consente ai rossoblu di rimanere nelle zone alte della classifica. Domenica prossima big match al Viviani contro il Catanzaro.

 

Gennaro Baldinetti

Il Potenza Calcio non va oltre il 2-2 al Viviani contro il Rende

Il Potenza non va oltre il pareggio interno contro il Rende e continua il momento difficile dei rossoblu che ottengono solo 2 punti nelle ultime 3 gare contro le ultime 3 squadre in classifica. La gara contro il Rende parte in salita con i calabresi che dopo appena 32 secondi passano in vantaggio grazie al gol realizzato da Libertazzi su assist di Blaze. La reazione dei rossoblu si concretizza al 9' grazie alla bella punizione a giro calciata da Emerson per l'1-1. Nel primo tempo non succede altro tranne che la conclusione del rossoblu Coccia respinta dal portiere ospite Borsellini. Nella ripresa al 47' i rossoblu capovolgono il risultato realizzando il 2-1 con un colpo di testa di Coccia servito da Golfo. Il Potenza con Sales e Murano fallisce alcune occasioni per chiudere la gara, clamoroso l'errore di Sales che a porta vuota calcia incredibilmente fuori a pochi metri dalla porta. Gol sbagliati, gol subito. Purtroppo la regola spietata del calcio punisce i rossoblu che subiscono nei minuti di recupero il pareggio dei calabresi. Al 92' punizione per il Rende, assist di Liberazzi per Saveljevs che realizza il 2-2 finale in diagonale. Al termine della gara fischi sonori dalla curva per la squadra rossoblu.

 

Gennaro Baldinetti

Il Potenza batte la Vibonese e sale al terzo posto

Uno stacco imperioso ed il colpo di testa di Franca con cui l'attaccante rossoblu realizza il gol vittoria fa sì che il Potenza salga al terzo posto in classifica in condominio con la Ternana. E' davvero una favola; Franca rientrato dopo 4 mesi per un lungo infortunio realizza il gol vittoria tra il tripudio di tutto lo stadio. Mister Raffaele schiera i suoi col 3-4-3 con Silvestri schierato in difesa al posto di Sales e Iuliano per Ricci a centrocampo. Dopo solo un minuto il rossoblu Murano recupera palla e si invola verso la porta avversaria ma viene rimpallato appena entrato nell'area vibonese. Al 3' Isgrò per il Potenza tira di poco alto da buona posizione. Il rossoblu Panico prova il tiro dalla distanza ma Greco fa buona guardia. All'11' Longo per il Potenza per poco non arriva sulla sfera su cross dalla destra di Murano. Il rossoblu Emerson ci prova su punizione ma la palla termina alta. La Vibonese soffre gli attacchi portati dai rossoblu e non esce mai dalla propria metà campo. Alla mezz'ora viene annullato un gol a Bernardotto della Vibonese per fuorigioco. Nel finale del primo tempo il Potenza si rende pericoloso con un colpo di testa a colpo sicuro di Isgrò con salvataggio sulla linea di Altobello. Il primo tempo si chiude a reti bianche. All'inizio della ripresa ci prova prima il Potenza con un colpo di testa di Giosa che termina di poco a lato mentre pochi minuti più tardi la Vibonese replica con una conclusione di Bubas che si spegne a lato. Il Potenza si rende insidioso con Murano che con un pallonetto manda di poco alto dopo aver anticipato un difensore ospite. La Vibonese si rende pericolosa con un tiro di Bubas che manda lato da ottima posizione. Lo stesso attaccante ospite Bubas lascia i suoi in 10 uomini per aver rimediato il secondo giallo con conseguente espulsione a 5 minuti dalla fine. Poco prima dell'espulsione di Bubas Ferri Marini per il Potenza era andato vicinissimo al gol ma la sua conclusione era stata respinta da un grande intervento di Greco. All'89' il gol della vittoria per il Potenza con Franca che di testa realizza sugli sviluppi di una punizione calciata perfettamente da Emerson. La partita finisce 1-0 per il Potenza, una vittoria arrivata nel finale ma senza dubbio meritata per il numero di occasioni avute per tutta gara.

 

Gennaro Baldinetti

Il Potenza si inchina alla Reggina

Il Potenza subisce al "Viviani" una sconfitta per 3-0 contro la capolista Reggina ed ora è quarto in classifica essendo stato scavalcato da Ternana e Monopoli. Si gioca davanti ad una splendida cornice di pubblico, stadio tutto esaurito con 5000 spettatori. Nei primi venti minuti il Potenza è propositivo ma non riesce a concludere verso la porta avversaria. La Reggina arriva per prima alla conclusione al 5' con De Rose con sfera che termina a lato. Il Potenza replica con un tiro di Dettori all'11' che non impensierisce l'estremo difensore ospite Guarna. Il Potenza si rende insidioso con un cross dalla destra di Coccia su cui Vuletich per poco non arriva a ribadire in rete. Al 20' la Reggina passa in vantaggio grazie ad un colpo di testa di Corazza su cross dalla destra di Garufo. Al 23' ancora Corazza realizza per i suoi il gol del 2-0 con una conclusione da fuori area la cui parabola sorprende tutti. Il Potenza prova a reagire e lo fa con due tentativi dalla distanza, prima Ferri Marini e poi Dettori concludono di poco a lato. Il Potenza ci mette cuore ed impegno ma la Reggina non concede spazi difendendo bene e pressando le fonti di gioco rossoblu. Nella ripresa al 2' un rimpallo su una punizione calciata dal rossoblu Emerson sfavorisce Vuletich che non riesce a concludere verso la porta avversaria. Poco dopo ancora Emerson su punizione conclude di poco alto sulla traversa. Al 55' ci provano ancora i rossoblu con una conclusione al volo di Dettori che termina alta. Il Potenza prova in tutti i modi ad accorciare le distanze e riaprire la gara senza riuscirci anzi la Reggina a 3' dal termine trova il gol del 3-0 realizzato con un pallonetto da Bellomo dopo un errore in disimpegno di Emerson. L'esultanza esagerata di Bellomo crea una rissa con Emerson e lo stesso autore del terzo gol che vengono espulsi. La gara finisce con una sconfitta per il Potenza che contro questa Reggina ci può stare e non bisogna drammatizzare.

 

Gennaro Baldinetti

Il Potenza pareggia 0-0 al "Viviani" con la Cavese

Il Potenza non va oltre il pareggio a reti bianche al "Viviani"con la Cavese davanti ad oltre 4000 spettatori e perde il primato ora appannaggio della Reggina con i rossoblu ora secondi ad un punto dai calabresi e che guadagnano un punto sulla terza in classifica ovvero la Ternana battuta a domicilio dall'Avellino. Purtroppo le gare ravvicinate non fanno bene al Potenza che come contro la Sicula Leonzio un mesetto fa non va oltre lo 0-0 pagando gli sforzi della domenica precedente. Mister Raffaele schiera i suoi col 3-4-3. Davanti a Ioime in difesa agiscono Silvestri, Di Somma ed Emerson, a centrocampo giocano Viteritti, Coppola, Dettori e Panico, in attacco ci sono Isgrò, Vuletich e Ferri Marini. Il Potenza ci prova all'inizio un paio di volte con Isgrò, ancora Isgro'  al 14' servito da Dettori conclude in porta con la parata di Kucich. La Cavese replica al 18' con un tiro di Polito parato in due tempi da Ioime. Il Potenza si rende pericoloso al 30' con Ferri Marini che di testa per poco non inquadra la porta su cross di Panico. Al 35' Cavese insidiosa con un tiro di Sandomenico che termina di poco a lato. Prima della chiusura del primo tempo Ferri Marini per i rossoblu indirizza il pallone verso la porta ma la difesa campana devia in angolo. All'inizio della ripresa una punizione calciata dal rossoblu Emerson viene parata da Kucich. Al 50' conclusione a lato di Isgrò per il Potenza. Al 70' punizione calciata da Emerson che termina alta. Nel finale arrembaggio del Potenza con Cavese chiusa nella propria metà campo. La Cavese fa ostruzionismo nel recupero cercando in tutti i modi di perdere tempo ed alla fine la gara si chiude col risultato ad occhiali. Domenica prossima trasferta insidiosa per i rossoblu a Monopoli.

 

Gennaro Baldinetti

Sottoscrivi questo feed RSS

Meteo

Potenza

Ultime

Calendario Articoli

« Novembre 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

Area Riservata