Log in
A+ A A-

L'Orchestra di Fiati entusiasma il pubblico. Il repertorio del ventesimo secolo entusiasma gli appassionat

L’incontro di ieri sera Giovedì 7 Novembre 2013 con l’Orchestra di Fiati del Conservatorio di Potenza è stato particolarmente entusiasmante. Vedere questa bella formazione composta da oltre 50 elementi, fra cui tantissimi giovani sostenuti dai loro stessi maestri, ha evidenziato un forte connubio tra docente e allievo, sfociato in un gradevolissimo concerto dai suoni chiari e puliti e da precise esecuzioni che hanno entusiasmato con ammirazione il pubblico presente.

Questa serata, è stata il culmine di una edizione di concerti compresi fra il 1 Ottobre e il 7 Novembre realizzatisi in diversi luoghi della città comprendenti Auditorum, teatri, chiese, musei, sedi universitarie ed anche il Grande Albergo di Potenza privilegiando “un grande repertorio fra il Barocco e il secolo Ventesimo con un occhio di riguardo per le celebrazioni dei vari anniversari con eventi dedicati a Carlo Gesualdo da Venosa, Verdi, Wagner, Poulenc, ma anche a brani e formazioni di raro ascolto, ai generi del jazz e dell’elettronica a cura dei rispettivi Dipartimenti di specializzazione”.

Se l’intero progetto si proponeva degli obbiettivi come quello “di rendere più viva la dialettica tra la sfera didattica e la prassi esecutiva, fra brani di tradizione e produzione contemporanea, fra rappresentazione scenica e approfondimenti musicologici, fra gli interpreti – docenti e allievi – ed un tessuto cittadino in fondamentale sinergia con la crescita culturale del principale polo di formazione musicale del territorio”, sicuramente è riuscito in pieno investendo l’intera città e la sua popolazione che avuto modo di apprezzare e rimanerne soddisfatta avendo intuito che “l’impegno nella promozione della cultura” ha dato i suoi frutti, regalando “repertori di eccellenza e di profonda spiritualità”, che hanno visto anche la partecipazione del Coro polifonico dell’Università della Basilicata guidato dal maestro e vice direttore del Conservatorio Felice Cavaliere, attestando un legame profondo tra le istituzioni e la comunità lucana.

La serata ha visto protagonisti i direttori Rocco Eletto e Donato Semeraro i quali si sono alternati nella presentazioni di brani che hanno spaziato dalla celebrazione delle musiche delle fanfare, dalle opere di Verdi alle fantasie delle Carmen di colonne sonore di film fino ai tributi all’America nonché anche brani scritti dal maestro Semeraro il quale, purtroppo a breve si trasferirà in Puglia. L’intero concerto nel suo insieme è stato simpatico - anche adopera delle uscite particolari e scherzose dei maestri - divertente, di alta realizzazione e largamente gradito dall’intero pubblico che ha dimostrato ciò con abbondanti applausi e cenni di gradimento.

Incontrando tanta positività nell’attuazione di questo ciclo d’incontri non possiamo fare a meno di augurarci di vederne la ripetizione nell’anno successivo, che speriamo foriero di novità e giuste realizzazione ai suoi organizzatori.

Ultima modifica ilSabato, 30 Novembre 2013 15:39
Devi effettuare il login per inviare commenti

Meteo

Potenza

Ultime

Calendario Articoli

« Gennaio 2022 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Area Riservata