Log in
A+ A A-

Articoli filtrati per data: Mercoledì, 09 Maggio 2018

A POTENZA 12 MAGGIO " UN SACCO DI...SOLIDARIETA"

E' un malessere che cresce giorno dopo  giorno,  anche se le apparenze ingannano,   la Basilicata è tra le regioni più povere d'Italia.Sono 1200 le famiglie che a Potenza necessitano di sostegno, oltre 2000 quelle diffuse in tutta la Diocesi. La povertà colpisce anziani, giovani precari ( i nuovi poveri)  e famiglie con figli. E' un malessere che cresce.La povertà ha il volto di uomini, di donne e  bambini. Di qui l'invito ad avvicinarsi al prossimo.  come dice Papa Francesco :  " Non lasciamoli soli". La Caritas Diocesana di Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo, giunto alla sua terza edizione ripropone l'iniziativa "Un sacco di...solidarietà" con  una raccolta di beni alimentari e vestiario porta a porta da destinare alle persone bisognose, attraverso una giornata di donazioni  che si terrà sabato 12 maggio nelle vie del centro storico di Potenza, per tutta la giornata.

L'evento è inserito nel cartellone del Maggio Potentino col coinvolgimento di tanti volontari e  delle comunità parrocchiali di San Gerardo Vescovo e San Michele Arcangelo e l'adesione de l'Unitalsi, l'Avis Comunale, l'Ordine Francescano Secolare di Basilicata, , Azione Cattolica San Michel Arcangelo, il Gruppo Creativo Rossellino, l'Associazione di promozione Sociale Famiglie Fuori Gioco, Letti di Sera, l'associazione culturale San Gerardo la Porta, SonoricaMente, Human Flower e il Clown Gionny. Saranno 600 i volontari impegnati provenienti da associazioni e parrocchie, tutti collaboreranno nella raccolta delle derette alimentari, ai volontari si aggiungono anche le scuole: il plesso scolastico Torraca- Bonaventura e la scuola primaria e dell'infanzia di Rossellino.

Ad allietare la giornata il clown Gionny, trampolieri, truccabimbi, canti e balli per coinvolgere grandi e piccini.

 

Angela Rondanini

 

Pangloss E-Lab Moliterno: tutte le iniziative

Pangloss E-Lab Moliterno è una realtà che costantemente lavora per monitorare e migliorare il territorio. Costituita da esperti e ricercatori nasce per fornire servizi formativi che rispondano alle esigenze della società. Pangloss infatti propone corsi in materie scientifiche, euroscrittura e corsi di lingue straniere certificate. Ma per saperne di più abbiamo avuto modo di intervistare due giovani ragazzi che da qualche mese lavorano nel campo per capire di più com'è strutturato il tutto e per delineare gli effettivi progetti futuri. Elia Riccio e Davide Goffredo ci hanno dato risposte molto efficienti. Abbiamo domandato loro cos'è effettivamente questo progetto e possiamo affermare che è un'iniziativa molto interessante che potrebbe anche avere svariate finalità non ancora esplorate: la possibilità di interagire con le persone e dare uno sviluppo tangibile al territoro in primis. Le maggiori difficoltà però, come ogni duro lavoro, non mancano e sono rappresentate dalla burocrazia e dal territorio; infatti i due giovani stanno lavorando per arrivare ad avere un modus operandi in chiave più moderna per tutti i settori. Fortunatamente, affermano, i progetti e le modalità di finanziamento europee e regionali sono una realtà che deve essere sfruttata e divulgata.

Qual è l'obiettivo primario del progetto?

L'obiettivo primario è far capire che ci sono alcuni settori (come l'agricoltura, fondamentale nella nostra regione) che devono opportunamente essere sviluppati e modernizzati secondo nuove tecniche, ma soprattutto secondo nuovi approcci. Tramite questa visione poi dobbiamo cercare di portare alla realizzazione alcuni progetti che abbiamo già preso in carico e che sono attualmente in fase di sviluppo o di valutazione.

Il modo di operare dei due ragazzi è molto schematico: in primo luogo prendiamo in carico un'idea o un progetto già delineato in modo da svilupparlo, ne valutiamo la fattibilità e la possibilità concreta di realizzazione economico-finanziaria (esaminando tutte le tipologie ammissibili di finanziamenti europei o regionali). In secondo luogo si valuta la sfera amministrativa del progetto, ed infine si procede al business plan ed alla fase prettamente operativa.

Per quanto riguarda il futuro Elia e Davide pensano che l'era della digitalizzazione abbia dato una svolta al mercato globale e che tutti gli utenti dello stesso debbano necessariamente adeguarsi. Essere giovani, affermano i due, è un vantaggio in un mondo in continua evoluzione che ha bisogno di "forze fresche", non legate a tutti i vecchi principi e modi di operare legati al mondo del lavoro. Pertanto, ci sentiamo onorati di poter contribuire in qualche modo e pensiamo davvero che la nostra generazione potrà fare passi da giganti, creando nuove fondamenta da basi e realtà già esistenti.

Auguriamo un buon futuro lavorativo ai due giovani, visto il loro appassionato contributo e amore per ciò che fanno.

Tommaso Bifolco

Sottoscrivi questo feed RSS

Chi è online

Abbiamo 260 visitatori e nessun utente online

La Pretoria Social

Ora esatta

Cerca...

Che tempo fa?!

Potenza

Calendario Articoli

« Maggio 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      

Area Riservata

fb iconLog in with Facebook